Seth Rollins, in un'intervista rilasciata al sito "Digital Spy" per promuovere il PPV Hell In A Cell, dinanzi alla domanda se ritenga o meno importante che sia il proprio match contro Dean Ambrose a chiudere l'evento, e non l'incontro tra John Cena e Randy Orton, ha risposto:

Pubblicità

 

 

"Si lo è; ti mentirei se dicessi il contrario. E' vero che non sapremo la risposta a questa domanda fino a quando non arriverà domenica ma, sicuramente, è importante. Voglio chiudere gli eventi ogni sera, a prescindere dal match e a prescindere dallo show. Certo, tu hai tirato in ballo il match tra John Cena e Randy Orton, due nomi che sono le stati le punte di diamante di tanti pay per view nel corso dell'ultimo decennio. Sarebbe qualcosa di grandioso combattere dopo di loro e superare ogni aspettativa. Sarebbe molto importante per me. Voglio questo tipo di sfide, voglio questa responsabilità e voglio continuare ad essere colui il quale chiude gli show ogni sera. E' così che voglio essere ricordato."

 

Fonte: LordsOfPain.net & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.