Ieri in Giappone la TNA ha registrato in collaborazione con la Wrestle-1 uno dei PPV One Night Only che nei prossimi mesi verrà mandato in onda su Spike, chiamato Outbreak. Card sicuramente interessante e vedere uno show del genere con coinvolta una "major"  americana fa davvero effetto. Ecco però che la TNA rovina tutto, con due cambi di titoli inaspettati e, in parte, discutibili.

Stiamo parlando del X Division Title e dei Tag Team Titles che, prima di questo evento, erano nelle mani rispettivamente di Austin Aries e dei Wolves. Partiamo proprio dai titoli di coppia, che nel giro di poco tempo sono passati dai BroMans ai Wolves per poi tornare ieri proprio a Robbie E e Jessie Godderz. Qualcuno mi aiuti a trovare il senso a tutto questo, perché io non ce la faccio. La prima cosa davvero poco ragionevole avviene quando Richards ed Edwards diventano campioni in un house show…si in un house show…non ripresi dalle telecamere, con una vittoria che viene quindi vista ed assaportata solo da quei quattro gatti presenti nell'arena. Scelta scellerata, ma una minima motivazione per farla poteva esserci, ovvero quella di non voler fare una figuraccia in Giappone portando come campione una coppia al limite del presentabile come i BroMans. Ed invece no, sembrava dovesse essere così, considerando che i Wolves avrebbero dovuto difendere le proprie corone solamente contro Kaz Hayashi & Shuji Kondo, ma proprio il giorno precedente a questo importante evento alla contesa vengono aggiunti anche i due tamarri. L'epilogo lo sapete già, ed infatti avviene l'impensabile: i BroMans tornano negli USA con le cinture in vita. Da una parte ammetto che dare i titoli ai Wolves in quel modo mi ha fatto storcere parecchio il naso ed infatti avrei tranquillamente lasciato ancora per qualche tempo i BroMans campioni. Non penso ci fosse davvero fretta di cambiare dato che entrambi i tag team sono impegnati nella storyline principale della compagnia, ma se prendi una scelta, giusta o sbagliata che sia, non puoi tornare indietro così facilmente. Non mi preoccupo nemmeno per la situazione degli ex American Wolves, perché sono altamente convinto che è solo questione di tempo prima che i due tornino campioni, nelle speranza che la TNA gli conceda un regno che si possa definire tale. Se vogliono far passare il motto "Con noi tutto può accadere" ce la stanno facendo, ma purtroppo in senso negativo. Consideriamo anche che questo PPV verrà trasmesso dalla TNA solamente tra, credo, uno o due mesi, motivo per il quale personalmente non avrei fatto avvenire nessun cambio di titolo. Diversa invece la situazione del titolo X Division, nonostante anche quest'ultimo abbia cambiato proprietario duranto questo rocambolesco PPV. Infatti Austin Aries è stato sconfitto da quello che è uno dei wrestler più rappresentativi della Wrestle-1, ovvero Seiya Sanada. Da sottolineare come dopo molti mesi nell'orbita di questo titolo non ci siano solo Aries e Sabin e questo è sicuramente un bene. Molti di voi avranno già sentito parlare di Sanada e probabilmente un suo match lo avrete anche visto, ovvero quello valevole per il TNA World Heeavyweight Championship contro AJ Styles, svoltosi in W1 diversi mesi fa nel pieno della storyline riguardante Styles ed il suo addio alla TNA. Il giapponese tra l'altro farà il suo debutto in TNA a Lockdown dove in coppia con Great Muta (leggenda del puroresu e proprietario della Wrestle-1) ed il nuovo acquisto della TNA, Tigre Uno (già visto sotto il nome di Extreme Tiger in azione ad Xplosion contro Zema Ion) se la vedrà con il trio formato dai Bad Influence e Chris Sabin in uno Steel Cage match. Sanada ha sicuramente un'ottima presenza scenica agevolata da un attire molto appariscente, senza dimenticare che anche sul ring è un wrestler molto valido. Sono sicuro che come campione possa fare decisamente bene. Se vi preoccupate per il fatto che il wrestler, essendo giapponese, non presenzierà regolarmente ad Impact vi sbagliate, dato che da quanto si dice Sanada resterà per diversi mesi stabilmente in TNA, continuando però presumibilmente anche la sua avventura in W1. Proprio per questo motivo avrebbero potuto farlo diventare campione in una delle puntate successive a Lockdown, dove  in quel momento sarebbe anche stato conosciuto maggiormente dai fan della federazione di Orlando, ma non si può negare che una vittoria in terra natale possa risultare più prestigiosa ed aumentare le vendite del PPV. Personalmente infatti sono curiosissimo di vedere Seiya Sanada vs Austin Aries soprattutto perché con un minutaggio di 17 minuti i due avranno sicuramente tirato fuori dal cilindro il Match of the Night. Tra l'altro, oltre ad essere un passaggio di titolo molto più sensato, sarà anche molto meno complesso giustificare il tutto, mandando semplicemente in onda a Lockdown una sequenza di immagini tratte dal match e lasciando ai commentatori il compito di spiegare ciò che è avvenuto. Una cambio di titolo che quindi può portare davvero molti benefici a questa X Division e che probabilmente risulterà fondamentale per Destination X dato che, a mio parere, quest'anno sarà proprio Sanada a sfruttare l'opzione C, rendendo vacante la cintura minore per cercare l'assalto al titolo massimo. Qiueste sono le mie considerazioni su questi due cambi di titolo, voi cosa pensate invece? Avreste preferito che i campioni restassero tali? Oppure siete felici per questi due cambi di titolo?  Tra l'altro è già stato annunciato che il 6 luglio si terrà Outbreak II, devo iniziare a preocupparmi?
Andrea Cesana
Classe 1996 e staffer di ZonaWrestling dal 2012. News reporter, reporter, editorialista, blogger e tanto altro ancora...sul sito ho fatto un po' di tutto diciamo. Oltre a parlarne da dietro un computer, per questa disciplina svolgo anche un ruolo attivo, ovvero quello di arbitro in FCW. Al di fuori del pro-wrestling sono un grandissimo tifoso milanista.