Simon Gotch ha rivelato di essere scontento del suo periodo in WWE in un’intervista con Wrestle List. Ecco gli highlight:

Pubblicità

“Ero molto insoddisfatto, lo sono stato molto per tempo. Ho una piccola storia a riguardo:  l’anno prima, subito dopo TakeOver Dallas, dove noi non eravamo nemmeno sulla card, Oney Lorcan mi è passato vicino e mi ha chiesto come stessi, io gli ho risposto: ‘Odio questo ca**o di posto, voglio andarmene’, e lui mi ha risposto con un enorme sorriso, che mostrava una frustrazione crescente e quanto si stesse deprimendo per come venissimo utilizzati. Vuoi sempre fare di più quando pensi che non ti lascino fare molto, ma qando non te lo lasciano effettivamente fare ti pesa molto”.

 

Main Roster vs NXT:
“Ad NXT c’erano tapings una volta al mese, o ogni paio di mesi, capivi dove stessi andando o dove non stessi andando. Se non venivi utilizzato per dei tapings sapevi che non avresti fatto nulla per le prossimo sei settimane o per un mese. Così avevi il tempo per lavorare, per provare nuove idee negli house show. Nel Main Roster invece ogni cosa è fatta giorno per giorno o settimana per settimana. Faccio qualcosa in TV questa settimana? No? Okay, allora propongo un’idea, ma la settimana dopo mi dicono che l’idea è buona ma non c’è tempo per svilupparla. Così il tempo passa e tu non fai nulla”.

Tornerebbe indietro?
“Non direi che le porte sono chiuse, se posso portargli soldi mi faranno tornare. Serena Deeb è tornata per il Mae Young Classic anche se tutti pensavano non l’avrebbero più voluta e che si fosse ritirata un paio d’anni fa. Mickie James, Alundra Blayze, Drew McIntyre o anche Jinder Mahal, nessuno credeva sarebbero tornati. Per me, credo sia una questione da quello che vogliono da me, tornerei con le giuste condizioni. Non ero felice per il mio utilizzo, non tornerei per rifare tutto da capo”.

  • MikeP92

    Mi piaceva la gimmick dei Vaudevillains. Peccato!

  • Symon141

    Ha lasciato Aiden English in balia delle onde. Inizialmente con la gimmick del piagnucolone ed ora con la brutta copia di Elias Samson

    • 3:16

      english se costruito bene potrebbe essere un personaggio interessante non trovi?

      • Symon141

        Assolutamente, ma ora se continuano a gestirlo male non diventerà mai over

  • 3:16

    non se ne sentirà la mancanza…mediocre wrestler che tra l altro stava per fare seri danni a enzo amore

    • Contro Nessuno

      Ancora co’ sta cosa? è stata più colpa dello stesso Enzo.

  • The Beast Incarnate

    A me non è mai piaciuto, mediocre e assolutamente pericoloso, alla pari con Mahal per qualità nei botch.

  • Miky 3:16

    Ennesima dichiarazione del wrestler mediocre e noioso con tanta frustrazione.
    Scarso sei e scarso resterai caro Simon Gotch, inutile che ti atteggi a leggenda del wrestling.

  • BelieveInTheShield

    Rissa con Sin Cara, malvoluto da tutti, pericoloso sul ring, scarso impegno.
    Quando si sono stufati di lui gli hanno fatto fare la figura del cretino per tre/quattro mesi, con avversari che escono comodamente dalla sua Finisher con English, eliminazioni flash in Battle Royal, meno di 30 secondi sul quadrato in ogni occasione, figure barbine, schienamenti da pollo e quant’altro.
    Quando si è ricordato di avere una dignità, ha chiesto il rilascio, proprio come voleva la WWE.
    Questa è la vera storia, Gotch.

    Una sola cosa dovevi dire e non l’hai fatto.
    ”Mi dispiace per Aiden,” solo questo. Almeno questo.
    Perchè senza English il Main Roster non l’avresti mai visto e, per il grande pubblico, oggi saresti un pirla qualunque.

    • bestsincedayone

      rissa con sin cara, malvoluto da tutti, pericoloso sul ring, scarso impegno, ma ha anche dei difetti XD scherzi a parte, aggiungerei “stava per ammazzare Enzo” :/

      • BelieveInTheShield

        Ne potrei dire tante, ma poi mi esce un mattone XD
        Pericoloso sul ring, racchiude pure l’episodio con Enzo.
        Quel cretino gli ha pure spostato la testa rischiando danni permanenti.

      • Daniel

        Veramente li è Enzo che si è lanciato fortemente contro la corda per essere credibile.
        Anche perchè uno per quanto lo spingi non gli fai fare una scivolata giu così XD

        • bestsincedayone

          Enzo voleva scivolare sotto, ma se vedi già partono mal posizionati, sono troppo vicini alle corde, dovevano essere più lontani per avere abbastanza spazio di spinta

    • Contro Nessuno

      La rissa con Sin Cazza è stata una cosa positiva ne il ruestling

  • Eddie Guerrero

    dispiace ma è giusto che te ne sei andato valevi poco e la WWE ha fatto bene.

  • Contro Nessuno

    Almeno non chiude la porta. Bravo.

  • Gawd

    Ma anche un pò di pazienza. Cos’è, la scopre oggi la gestione dei talenti WWE?
    Quanti hanno patito prima di diventare qualcuno?

  • Daniel

    Questa però è la realtà dei fatti! Ha ragione, sono in molti in una situazione come lui, ormai gestiscono solo i top wrestler e al resto danno delle apparizioni na volta ogni tanto giusto per riempire le card.
    Ok che vuol dire anche guadagnare non facendo niente eh, però giustamente uno si fa il mazzo anni per far carriera, arrivi in una federazione come la WWE che per molti è un sogno ma poi ti ritrovi passare davanti sempre i grandi nomi e tu trattato come una pezza. l’abbandono prima o poi è sicuro.

  • Andrea Re

    L’ennesima dimostrazione che NXT non funziona una volta approdati nel main roster dove i vari talenti non vengono sfruttati come si deve, come anche gli Ascension, american alpha,tye dillinger ecc..

    • Gawd

      seh vabè, gli Ascension perdendo Kenneth persero fin dalla loro prima versione, praticamente. Gli American Alpha erano over per via degli smart, poi una volta approdati e facendo fronte ad un pubblico più casual, han perso appiglio. Dillinger lo stanno stranamente proteggendo, direi che è un bene… visto che solo il suo ultimo stint ad NXT è stato degno, mentre 2 anni fa pareva dovesse solo jobbare.

      • Andrea Re

        Non è un attenuante, bene o male ciò che spinge tanto ad NXT nel main non risulta uguale, chi viene spinto sono sempre i soliti nomi da una vita.