SmackDown Live vi da il benvenuto direttamente da Charlotte, per l’ultima puntata pre-Survivor Series. Alla tastiera, Ysmsc

Pubblicità

Veniamo catapultati in una riunione motivazionale di gruppo, di quelle che ti fanno al corso base per venditori illudendoti che non ti manderanno via a calci in coolo dopo tre mesi di stage non retribuito, nel ruolo di motivatore abbiamo Shane O’Mac, che fa un ispirato discorso alla truppa, dove heel e face festeggiano e si stringono la mano come fratelli, Shane dice a tutti di andare d’accordo ed essere pronti a tutto, così domenica diventeranno lo show dominante, lo show alfa; si prosegue cercando di sminuire la compagnia di venditori avversaria, in questo caso il Team Raw, a suon di battute da battaglia rap e meme di ragazzi che si lanciano in braccio agli amici esultanti, tutto si conclude con una danza tribale australiana al suono di “SmackDown rocks!”, come alla fine di qualsiasi discorso motivazionale che si rispetti

Dopo di ciò, la puntata viene aperta dal rientrante Daniel Bryan, che parla dell’attacco subito da Kane, dice che è stata anche colpa sua, perché è stato imprudente a presentarsi a Raw da solo, ma adesso vuole dimostrare che nessuno dei membri di SmackDown si tira indietro o resta a terra una volta colpito, dice che Raw è spaventato da loro, visto che sono ricorsi a Triple H per sentirsi più sicuri, inoltre è molto probabile che questa sera Raw cercherà di sferrare un attacco a sorpresa, ma loro non sono spaventati e saranno pronti, Daniel è orgoglioso del coraggio del suo roster, di ogni singola superstar e domenica dimostreranno quanto sono superiori a Raw; Daniel conclude dicendo che in una settimana sono cambiate molte cose, ossia John Cena si è aggiunto al team e abbiamo un nuovo WWE Champion, AJ Styles, che Daniel invita a salire sul palco. Il Capo Cantiere si presenta, ricevendo un caloroso tifo dal pubblico, Daniel gli dice che SmackDown tratta i suoi campioni anche meglio di come lo faccia Raw e dato che l’Universal Champion ha un avvocato personale, se anche AJ ne voglia uno, AJ risponde di sì e Daniel si mette a fare il verso a Paul Heyman, presentando Styles in pompa magna, ribattendo al promo di Heyman che dava la sua sconfitta per certa, stuzzica Brock Lesnar dicendo che ogni volta che si trova in difficoltà si arrende e se ne va, AJ lo spingerà al limite, lo sfiancherà, non sarà in grado di reggere il ritmo di Styles e cederà, mentalmente cederà e verrà sconfitto dal miglior performer in circolazione, AJ prende la parola (dicendo che, al contrario di Lesnar, non è un pupazzo e sa parlarle), promette che troverà un modo per battere Lesnar e regnare su SmackDown, applausi scroscianti dalla folla

Dopo la pubblicità, nel backstage AJ viene provocato da (Heil!) Jinder Mahal, che gli promette che quando Lesnar avrà finito con AJ lui si prenderà il suo rematch e tornerà ad essere campione WWE

E passiamo dunque al primo match della serata, ossia il primo dei due match titolati che vedremo stasera

United States Championship match Baron Corbin(c.) vs Sin Cara (2 / 5)

Se vi dicessi che nel live event di Firenze Baron Corbin è stato in grado di fare del comedy, mi prendereste per pazza? Sin Cara parte in quarta, mettendo a segno una serie di mosse che spingono Corbin a fuggire fuori ring, Corbin risponde colpendolo sull’apron e facendolo cadere a terra, inizia un dominio del campione che si protrae per alcuni minuti, nonostante Sin Cara tenti più volte una reazione, viene sistematicamente ributtato a terra, Sin Cara si ricorda di essere il re delle risse e va di sani e vecchi pugni in faccia, che gli permettono di connettere un Suicide dive fuori ring, pocopo dopo connette anche un Springboard crossbody, ma non basta a schienare l’osso duro Corbin, che risponde con una Deep six, Sin Cara non si arrende, connette un Moonsault fuori ring, ma purtroppo fallisce la Senton dal paletto e si becca subito la End of days

Vincitore e still United States Champion: Baron Corbin

Dalla regia mi segnalano che la curia pontificia sta discutendo se l’aver finalmente avuto un match titolato possa essere considerato un miracolo per Sin Cara o meno, nonostante la sconfitta, vi terremo aggiornati

Negli Uffici Blu, Daniel Bryan e Shane McMahon discutono di piani di guerra, Daniel dice che dopo domenica dovranno parlare, perché da notare che se Shane lo avesse informato dei suoi piani Daniel non sarebbe andato a Raw a cercare di far da paciere e non sarebbe stato attaccato da Kane, Shane prova a replicare ma Daniel lo blocca, dicendo che risolveranno la cosa domenica, dopo aver vinto le Series

E passiamo subito al secondo match titolato della serata

SmackDown Women’s Championship match Natalya(c.) vs Charlotte (3 / 5)

Charlotte, che è l’idolo di casa, si ricorda dell’attacco con la sedia da parte di Natalya e restituisce il favore lanciandola contro le barricate, mettendola in difficoltà, Nattie si becca Big boot, calci e Chop finché non connette una Clothesline, dopo la quale cerca di bloccare Charlotte a terra in una presa alla testa, ma la Flair si rialza ed esegue una Spear, ma è solo conto di due per lei, cerca di chiuderla nella Figure 8 ma la campionessa la lancia contro l’angolo, scambio di schiaffi per le due, Natalya si becca un Suplex che la fa fuggire fuori ring, Charlotte prova a salire sulle transenne per un Moonsault, ma la campionessa la afferra ed esegue una Powerbomb contro l’angolo, Charlotte è in seria difficoltà, viene chiusa nella Sharpshooter e a fatica raggiunge le corde, Natalya va su tutte le furie e perde il controllo, viene lanciata fuori ring e, quando prova a rientrare, Charlotte la colpisce con un Big boot al quale fa seguire la Figure 8, Natalya urla, si dispera, ma alla fine cede

Vincitrice e New SmackDown Women’s Champion

Charlotte diventa dunque la seconda lottatrice, dopo la Dea Bliss, ad aver conquistato il titolo femminile di Raw e quello di SmackDown. Ricamina Young intervista la neo campionessa, che ha qualche problema di respirazione, Charlotte dice di aver lavorato per diventare campionessa di SmackDown sin dal primo giorno in cui è stata draftata a SmackDown e le dispiace che ci sia voluto così tanto, dunque domenica farà inchinare Alexa Bliss alla regina, perché c’era una regina a Raw prima che ci fosse una Dea, poi conclude parlando di suo padre, Ric Flair, che non è potuto essere qui, ma era a casa a guardarla e questa vittoria è per lui; Charlotte fa per andarsene, ma ecco che dal backstage arriva Ric Flair, Charlotte corre ad abbracciarlo e, non so se la cosa fosse preparata o no, ad ogni modo lei sembra sinceramente sorpresa di vederlo, i due festeggiano sullo stage e se ne vanno

Nota: la buona Charlotte ha ancora qualche problema di commozione al microfono, ma visto il tipo di promo direi che possiamo passarci sopra

Nuovo promo sui Bludgeon Brothers, la cui gimmick, confermo, non è stata abbandonata, nonostante nei live event indossino ancora i loro vecchi costumi; il loro debutto ha finalmente una data: la settimana prossima

Settimana scorsa Chad Gable ha rischiato di infortunare seriamente Jey Uso e per questo oggi se la vedrà col fratello Jimmy, fortunatamente Jey non ha avuto conseguenze gravi e domenica anche Cesaro e Sheamus potranno fare il loro ingresso nel penitenziario Usos, come ha già fatto tutta la divisione tag team di SmackDown

Chad Gable(with Shelton Benjamin) vs Jimmy Uso(with Jey Uso) (2 / 5)

Shelton Benjamin prova subito ad interferire nel match, ma per il momento Jey fa buona guardia, Gable si concentra sulla gamba di Jimmy, cercando di fargli patire lo stesso destino del fratello, per tutta la prima parte del match osserviamo Gable che si inventa mille e uno modi per colpire la gamba di Jimmy, finché questi non risponde colpendolo proprio alla gamba con un calcio, Gable zoppica, Jimmy connette un Samoan drop e lo Splash all’angolo, Gable riesce a riguadagnare terreno, ma si distrae a litigare con Jey, venendo così colpito da un Superkick di Jimmy

Vincitore: Jimmy Uso

Ovviamente, la faida tra i due team sembra lontano dall’essere finita

Spogliatoi, i BFF Kevin&Sami si lamentano di non essere nella card di Survivor Series, al contrario di gente inutile come lo Shield e il New Day, Owens consola Sami dicendogli che né Raw né SmackDown contano e che l’unico show che conta è il loro, Zayn sorride e in segno di approvazione indossa il suo cappellino

Proprio i membri del New Day, che entrano rovesciando cereali addosso a bambini innocenti, condannando i genitori a gestire un’overdose di zuccheri, saranno gli avversari di stasera dei BFF, il New Day tiene un promo di preparazione in visto del loro match con lo Shield, prima dicono che assieme fanno ventisette titoli di coppia, tutti vinti da Kofi praticamente, poi si domandano perché a tutti piaccia definirsi come i “big dog”, visto che i cani mangiano la propria poo-poo, disgustosi, mentre gli unicorni sì che sono animali fantastici, ma cosa più importante loro tre si amano, mentre i tre dello Shield hanno ha avuto sempre difficoltà ad andare d’accordo, scommettono che a WrestleMania lo Shield si sarà già sciolto, mentre loro saranno ancora assieme, l’unico team che non si è mai tradito, l’unico team che è rimasto sempre unito, il New Day, amen!

E adesso passiamo al match, ma non prima che la grafica ci ricordi che stasera a 205 verrà celebrato il compleanno di Kalisto . . . auguri?

New Day(Xavier Woods&Big E with Kofi Kingston) vs BFF (Kevin&Sami) (2,5 / 5)

Sami si becca i pestoni all’angolo dai due avversari, poi un Dropkick di Woods, riesce a spingerlo all’angolo e da il cambio a Kevin, ma anche lui se la passa male prendendosi un Dropkick sul coppino e una combo di mosse dai due, Sami prova a salvarlo e riesce a distrarre Woods, che viene lanciato fuori ring dove si becca una Senton da Owens, il buon Xavier viene quasi reso incosciente da una lunga Headlock di Owens, prova a reagire, si becca una DDT, ma non si fa schienare e poco dopo ottiene il tag, è Sami a prendersi la combo di power moves di E, mentre Woods tiene Owens fuori dal ring, tuttavia quando E sta per finire Sami ecco che nell’arena risuona la musica dello Shield

That was completely unespected

Vincitori: No contest

I cinque sul ring sembrano voler fare fronte comune contro lo Shield, ma ecco che i BFF abbandonano il ring, lasciando il New Day in balia dello Shield, in soccorso del New Day arrivano allora gli Usos, dal pubblico compaiono Sheamus e Cesaro, intanto le immagini ci mostrano una rissa nello spogliatoio femminile, con la Bliss che mette fuori gioco Charlotte, intanto sul ring è arrivato il resto del roster di Raw, ma dal backstage arriva dunque il roster di SmackDown, “there are bodies everywhere”, urlerebbe Michael Cole a questo punto, ma ecco che Kurt Angle butta il carico da novanta facendo arrivare per ultimo Braun Strowman, Shane McMahon decide di voler porre fine alla sua vita e attacca Braun, finendo a terra in tempo zero e venendo obbligato ad osservare il suo roster al tappeto, Kurt Angle gli domanda se ciò gli sembri brutto, poi dice che non sarà niente in confronto a quel che succederà domenica, poi fa il segno del pollice verso e Shane si becca la Triple powerbomb dello Shield, poi la Angle slam, poi un’altra Powerbomb, gli viene risparmiata la Powerslam di Strowman solo perché gli omicidi in WWE sono ancora illegali. Dunque, nonostante il roster di SmackDown si fosse dichiarato pronto, è il team Raw che chiude vincitore l’ultimo scambio di colpi prima di Survivor Series

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
6.5
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname