Benvenuti al report dell'ultimo episodio di Smackdown. Questa sera avremo in azione Dean Ambrose, Seth Rollins e Roman Reigns. Quest'ultimo sarà protagonista di una sfida senza squalifiche nel Main Event. Alla tastiera BazingaHWF.

Pubblicità

La sigla iniziale viene interrotta bruscamente da Bray Wyatt, il quale nel suo antro oscuro dichiara che sa perfettamente che Ryback è spaventato e che lo renderà un esempio per gli altri. Questa sera trasformerà i suoi sogni in incubi e non potrà fare altro che fuggire.

 

Siamo all’interno dell’arena adesso e parte la musica di Dean Ambrose, che si presenta sullo stage accolto molto positivamente dal pubblico. Prima che raggiunga il ring ci viene mostrato un brevissimo recap di quanto accaduto in quel di Raw a Cincinnati, quando il nostro Lunatic Fringe ha chiuso l’episodio, eseguendo la Dirty Deeds su Roman Reigns. Ambrose è pronto a parlare:

“Io lavoro benissimo da solo. Mi sento benissimo a fare le cose da solo. Come lunedì a Raw. E Domenica a Payback io sarò da solo al centro del ring con il titolo nelle mie mani. D’altronde ognuno sarà da solo contro altre tre persone. Abbiamo quel piccolo bastardo di Seth Rollins, poi abbiamo Orton, che l’ultima volta che lo abbiamo visto è stata quando Roman lo ha asfaltato con una Spear. Infine c’è proprio Roman. Sì, ho eseguito la Dirty Deeds su di lui, il mio miglior amico, l’unico amico che ho al mondo. Proprio a lui devo dire qualcosa…”

Proprio in questo momento parte la musica di Roman Reigns, che si palesa, come suo solito, sugli spalti. Anche lui ha un microfono ed è pronto a parlare, ma viene anticipato da Dean:

“Lo sai che non ti chiederò scusa.”

“Non mi aspetto che tu lo faccia. Tu hai fatto ciò che mi aspettavo. Mi hai colpito con la Dirty Deeds, ma sarà la prima e l’ultima volta. A Payback darò il massimo.”

Roman stende la mano, ma prima che Ambrose la possa stringere si palesa sullo stage Kane:

“Signori, scusate se interrompo il vostro piccolo momento; ma come Direttore delle Operazioni vi devo ricordare che ogni uomo è per se stesso a Payback.”

Dean: “Triple H ha detto a Raw che se Seth perderà il titolo a Payback tu perderai il lavoro. Quindi, tecnicamente, questa è l’ultima volta che potremmo vedere Corporate Kane.”

Kane: “Io continuerò ad essere Direttore delle Operazioni. Roman con te farò i conti più tardi, mentre anche tu Dean avrai un incontro questa sera, perché questo è il meglio per l’Azienda. Il tuo avversario sarà Sheamus e il match inizia…”

Dean: “Adesso. Inizia adesso giusto? Che entri subito Sheamus, invece di sistemarsi la sua stupida barba.”

Ed ecco Sheamus, che si dirige sul ring, accompagnato dalla sua nuova theme song.

Match 1: Dean Ambrose vs Sheamus (2,5/5)

I due iniziano con una classica fase di studio, dove nessuno dei due riesce a prevalere nettamente sull’altro. Sheamus ad un certo punto costringe all’angolo Dean, colpendolo con un paio di Uppercut, seguiti da un Body Slam. Il Lunatic Fringe tenta una reazione, ma Sheamus lo tiene bloccato all’angolo, anche grazie ad alcune scorrettezze. Finalmente, grazie a dello spazio concesso dall’irlandese, Ambrose mette a segno alcune manovre, fra le quali una combo Avanbraccio in corsa, seguito da un Running Bulldog. Ad esso seguono una serie di chop. Successivamente riesce ad evitare i Tamburi di Guerra, ma non una una poderosa ginocchiata, che lo costringe a cadere fuori dal ring. L’ex Shield viene pure schiantato su una barricata. Al rientro dalla pubblicità, Sheamus è ancora in controllo ed esegue la sua particolare Cloverleaf, ma Dean agguanta presto le corde. L’irlandese esegue poco dopo anche il White Noise. Dopo inizia a caricare il Brogue Kick, ma Dean saggiamente si rifugia fuori dal ring. Sheamus lo insegue, ma non fa altro che cadere nella trappola del suo avversario, che lo atterra con un braccio teso. Dean sale sul ring, prova ad eseguire un Suicide Dive, che viene bloccato da Sheamus, che rapidamente sale sul ring e prova a connettere il Brogue Kick, ma viene neutralizzato e gettato nuovamente fuori dal ring, subendo questa volta il Suicide Dive. Tuttavia sbaglia la gomitata volante successiva e subisce una Powerslam da parte del Guerriero Celtico. I due a questo punto sono con le difese abbassate e si scambiano colpi potenti al volto; l’ultimo ad andare a segno è Ambrose, con il suo poderoso Braccio Teso con effetto elastico. Riprova la gomitata volante, ma Sheamus lo intercetta nuovamente, provando un’improbabile Powerslam dal paletto. Dean scivola, fa impattare il suo avversario sul paletto e lo schiena per l’1,2,3 vincente.

Winner: Dean Ambrose

 

Nel backstage troviamo Kane in compagnia di Seth Rollins, il quale ricorda a Kane la stipulazione di Payback. Seth inoltre dice che Kane dovrà fare la cosa giusta Domenica, ma il Demone risponde che non sa con esattezza quale sia la mossa corretta. Adesso però deve andare a prepararsi per il suo match. Rollins risponde augurandogli buona fortuna. Kane ringrazia, augurando anche a Seth buona fortuna per il suo match di stasera contro…Ryback! Con il campione rimasto di sasso si conclude il segmento.

 

Questa sera avremo alcuni ragguagli sulla condizione di salute di Daniel Bryan.

 

Al rientro dalla pubblicità fa il suo ingresso Rusev, accompagnato dalla bellissima Lana, la quale ha fra le mani una cartelletta. Ci viene mostrato un recap del Raw di due settimane fa, quando Lana aveva ballato la Fandangoing con Fandango.

Rusev: “State zitti!!!”

Lana: “La scorsa settimana a Raw ho tradito il mio paese. Ho corrotto la mia lealtà per la Federazione Russa e le sue tradizioni. Ho implorato perdono alla mia famiglia, alla Russia e soprattutto al Super Atleta ed unico campione dell’America, Rusev.”

Rusev: “Cena perderai a Payback. Tu non sei pronto.”

Ci viene mostrato un recap di Raw, quando John Cena, dopo aver subito la Red Arrow da Neville, viene attaccato proprio da Rusev.

Rusev: “Io so quello che state pensando e quello che sta pensando Cena. Due parole ‘I Quit’. L’unica differenza fra Raw e Payback è che tutti sentiranno questa frase uscire dalla tua bocca. (parte un loop di Cena che dice I Quit).”

Con la bandiera russa spiegarsi al centro del ring termina il segmento.

 

Nel backstage troviamo Renee Young, con ospite Ryback. La bionda chiede al Big Guy se è in grado di essere concentrato per il match di stasera. Ryback risponde che sconfiggerà il campione WWE, ottenendo così una sfida titolata. Inoltre a Payback sconfiggerà Bray Wyatt. Questa sera però la vittima è Rollins. Il ragazzone ha fame. ‘Feed Me More’.

Dopo la pubblicità fa il suo ingresso Seth Rollins, il quale ci mostra il finale di Raw, quando ha subito le finisher dei suoi sfidanti di Payback, senza che Kane intervenisse.

“Spero che vi sia piaciuto. Questa è l’ultima volta che vedrete qualcosa del genere! A Payback vi dimostrerò che sarà per davvero ogni uomo per se stesso. Ambrose, Reigns ed Orton scopriranno chi sono veramente. Si scanneranno fra di loro e alla fine ne approfitterò vincendo. Avrò la mia Security e il mio alleato Kane all’angolo. Adesso, riguardo il match di stasera… Ryback…”

Seth viene interrotto proprio dalla musica di quest’ultimo.

Match 2: Seth Rollins vs Ryback (2/5)

Prima che l’incontro inizi Ryback viene attaccato dal nulla da Bray Wyatt, che lo mette completamente fuori combattimento. Tuttavia il Ragazzone decide ugualmente di combattere contro Rollins. Il campione approfitta ovviamente di questa situazione, passando subito in vantaggio, compiendo anche diverse scorrettezze. Ryback subisce un buon Neckbreaker da parte di Rollins, che poi lo blocca al suolo con alcune prese statiche. Il Big Guy però riesce a recuperare, mettendo a segno alcune manovre di potenza che lo portano in vantaggio, fra cui una Spainbuster. Poi carica il Meat Hook, che va a segno. Tuttavia la Shellshocked non connette, perché Seth gli mette le dita negli occhio, colpendolo poi con un calcio, seguito da una Ginocchiata volante al volto e dall’Avada Kedavra. Seth invoca al suo avversario di rialzarsi, per stenderlo, mentre è sule ginocchia, con  un altro Avada Kedavra, che vale la vittoria.

Winner: Seth Rollins

 

Ci viene ricordato che il Main Event di questa sera sarà Roman Reigns vs Kane

 

Nel Backstage troviamo sempre Renee, in compagnia di Naomi e la guardia del corpo professionista Tamina. Prima di iniziare a parlare ci viene mostrato quanto fatto dalle due ai danni delle gemelle nelle scorse settimane. Naomi dice che lei è la migliore atleta della Divas Division, mentre Tamina è una grande Powerhouse. Nikki Bella è finta, come tutti i suoi fan. Brie è una Quitter, come quel patetico marito che si ritrova Daniel Bryan.

 

Dopo la pubblicità veniamo accolti dalla musica del New Day, che viene presto interrotta da Xavier Woods, che dichiara che a Payback afronteranno Kidd e Cesaro in un 2 of 3 Falls Match. Kofi inoltre sostiene che loro sono il cambiamento di cui il mondo ha bisogno. New Day Rocks. Ovviamente partono di risposta i classici New Day Sucks.

Ecco che entrano gli ex campioni, accompagnati ovviamente da Natalya.

Match 3: Kofi Kingston vs Tyson Kidd (s.v.)

Tyson prova a partire in vantaggio, ma viene subito neutralizzato da Kingston, che si produce in una bella proiezione. Kidd però risponde a tono, gettando l’avversario fuori dal ring ed eseguendo una Suicide Swenton. Cesaro atterra successivamente Big E con un braccio teso, evitando così un’ interferenza. Anche Woods viene messo fuori gioco, questa volta da un calcione di Kidd, con l’assist di Natalya. Infine il canadese blocca il Trouble in Paradise ed intrappola Kofi nella Sharpshooter, che gli vale la vittoria.

Winner: Tyson Kidd

 

Ci viene ricordato il ritorno dell’Elimination Chamber, in data 31 Maggio. Inoltre ci viene mostrato un promo inerente al discorso di Daniel Bryan a Raw.

 

Sul ring fa il suo ingresso Bo Dallas, con un pizzetto sempre più lungo, il quale prende la parola.

“ A Raw forse è stata l’ultima che abbiamo visto il nostro amato Daniel Bryan. Quello che dovrà passare per rientrare è molto duro. Io invece posso aiutare tutti voi. Bryan vi ha ingannato. Voi comprate le sue magliette in quantità e lui vi abbandona. Infine, io vi posso aiutare nell’assimilare il fatto che Daniel Bryan se ne è andato e non tornerà mai più. Tutto quello che dovete fare è BOLIEVE!!”

A questo punto parte la musica di Neville.

Match 4: Neville vs Bo Dallas (s.v.)

Neville inizia subito forte. Al tavolo di commento apprendiamo che c’è King Barrett. Nel frattempo sul ring Dallas riesce ad ottenere un vantaggio, grazie ad un’astuzia sull’apron. Neville si riprende in fretta, mettendo immediatamente K.O. il  suo avversario. Dopo un Enezguri Kick segue la Red Arrow vincente.

Winner: Neville

Barrett si alza in piedi e tiene un promo, dichiarando che a Payback lo punirà e lo distruggerà con il Royal Bull Hammer.

 

Nel Backstage troviamo Adam Rose eRosa Mendes intenti a scambiarsi sdolcinatezze, quando uno dei Rosebud si avvicina, sostenendo di voler essere pagato. Irritato da ciò Adam atterra il povero ragazzotto. Tuttavia viene rincuorato da Rosa, che lo bacia appassionatamente. In tutto questo teatrino si palese Kane, che scuotendo la testa, si avvia verso il ring, perché siamo pronti per il Main Event.

Match 5: Roman Reigns vs Kane (3/5)

Il primo ad entrare è proprio Kane, mentre Roman per secondo. L’ex Shield non fa in tempo a completare l’ingresso, che viene attaccato dal Demone. Inizia dunque una colluttazione pesante fra i due. Ad averne la peggio è proprio Roman, lanciato contro i gradoni d’acciaio. Per sua fortuna però riesce ad evitare di essere colpito una seconda volta; fatto ciò Reigns fa impattare il suo avversario contro il paletto, per poi colpirlo con una Kendo Stick. Sì, il match non ha squalifiche. Kane però riesce a sottrare l’oggetto contundente al suo avversario, per poi usarlo. Reigns infatti viene percosso ripetute volte con la mazza al centro del ring. Prova poi uno schienamento, ma il conteggio è solo un due. Al rientro dalla pubblicità la rissa continua con Kane in pieno controllo. Tuttavia i suoi tentativi di schienamenti sono vani. Reigns viene gettato allora fuori dal ring; successivamente Kane sgombera il tavolo dei commentatori, per tentare di scagliarvi il suo avversario con una Chokeslam. Roman però atterra in piedi e attacca Kane con un braccio teso, saltando proprio dal tavolo. Il samoano connette anche un Dropkick bassissimo, mentre Kane è adagiato sul tavolo. A seguire il Big Man si becca anche un colpo di gradoni. Per la gioia del pubblico, Roman esce da sotto il ring due tavoli e li porta sul ring. Il primo viene adagiato su un angolo, mentre il secondo rimane inutilizzato. Prova a lanciare Kane sul primo, ma quest’ultimo controverte il tutto con una bella DDT in salto. Solo conto di due. Il Demone allora apre il secondo tavolo, ma non riesce a schiantarvi Roman. Infatti ques’ultimo si divincola e tenta di eseguire il Pugno di Superman. Tuttavia Kane è abile ad afferrarlo al volo e a schiantarlo finalmente sul tavolo con la Chokeslam. Schienamento: uno, due…Ma Roman si salva. Tentativo di Tombstone, evitato. Reigns a questo punto piazza in sequenza rapidissima il pugno di Superman e la Spear, che schianta fra l’altro Kane sul tavolo. Ovviamente ciò vale la vittoria.

Winner: Roman Reigns

Prima di chiudere l’episodio Renee intervista Seth Rollins nel backstage, ma mentre quest’ultimo sta parlando si palesa dal nulla Dean Ambrose, che inizia a picchiare il campione. Tuttavia la J&J lo aiuta. A salvare Ambrose ci pensa Roman Reigns. L’episodio si chiude con i due guardarsi negli occhi, indicando la cintura che giace al suolo. Roman porge la mano a Dean, ma quest’ultimo sembra stare per dargliela, in realtà si china e prende la cintura e la mette sulla spalla di Roman dicendo:

“Non preoccuparti, la prenderò Domenica.”

Con Roman Reigns con la cintura in mano si conclude l’episodio.

 

Cosa mi è piaciuto: Sostanzialmente non si è andati avanti più di tanto con la storie, però le interazioni fra i protagonisti del Main Event di Payback (escluso Orton assente) sono state buone. Il Main Event è stato discreto, soprattutto grazie all’uso degli oggetti e ad un minutaggio non eccessivo. (l’incontro è stato un must degli house per diversi mesi).

 

Cosa non mi è piaciuto: Match in generale non eccelsi.

 

Considerazioni generali: A poche ore da Payback gli esiti sembrano tutti parecchio scontati, ma qualche sorpresina ci potrebbe essere. Non parlo del Main Event, ovviamente, che dovrebbe essere saldamente nelle mani di Rollins.

 

Voto puntata: 6+