Benvenuti al report del nuovo episodio di Smackdown, che la WWE ha registrato a Buffalo, New York. Da segnalare questa sera la contesa fra Cesaro e Kevin Owens, che promette molta qualità. Inoltre saranno in azione, fra gli altri, Dean Ambrose, Roman Reigns e Seth Rollins. Alla tastiera, come al solito, BazingaHWF.

Pubblicità

L’episodio si apre giustamente con una schermata di commiato per Dusty Rhodes, al quale segue la canonica sigla.

Ci troviamo all’interno dell’arena, quando fa il suo ingresso Sheamus, fresco vincitore del Money in the Bank, pronto per prendere la parola:

“Grazie, grazie mille. Lo apprezzo molto. Sono tornato in WWE e l’unica cosa che mi avete detto è stato ‘you look stupid’. È il meglio che sapete fare? Davvero? Ciò ha semplicemente provato quanto ho sempre pensato su di voi… Ma con questa valigetta sembro ancora uno stupido? Questa valigetta la posso incassare quando voglio e dove voglio. Quando lo farò, diventerò campione WWE. Che bello dirlo. A molti questo non va giù. Vediamo un po’ cosa ho fatto a Randy Orton in quel di Raw.” Recap di quanto accaduto a Raw. “La Vipera è diventata un problema e così l’ho eliminata. Lasciatemi dire una cosa: io non ho paura di nessuno e NESSUNO mi impedirà di tornare al top di questa federazione, che sia Seth Rollins o la Bestia, Brock Lesnar…”

Il discorso di Sheamus viene interrotto dalla musica di Dean Ambrose, che si presenta sullo stage, per replicare:

“Scusa Sheamus, ma io non parlo l’irlandese… Hai forse detto che nessuno può fermarti? Beh qua davanti hai qualcuno che lo ha fatto. Difatti ti ho sconfitto al centro del ring 1,2,3 a Raw. Ah, e se non fosse per Bray Wyatt, quel contratto sarebbe nelle mani di Roman Reigns adesso. Io ti posso battere una seconda volta oggi e prendermi quella valigetta.”

Sheamus: “A differenza mia, tu hai perso a Money in the Bank. Vuoi la mia valigetta? Ti dico una cosa: la vuoi? Perché non vieni qui a prenderla. Perché io so che non hai le palle di salire sul ring qui con me. “

Ambrose non se lo fa ripetere due volte e, tolta la felpa, si avvia per salire sul ring, ma viene interrotto dalla musica di Kane, che si presenta anche lui sullo stage, pronto a parlare:

“Nessuno ruberà nulla questa sera. Dean tu ci hai creato diversi problemi.”

Dean Ambrose: “Kane ma perché sei qui? Non hai qualche lavoretto da schiavo da svolgere per l’Authority?”

Kane: “Sono stanco di queste mancanze di rispetto nei miei confronti. Ecco quello che faremo stasera, assaggerai un po’ di violenza irlandese e non solo in un 2 on 1 Handicap Match! Io e Sheamus contro di te! Mandatemi un arbitro perché la contesa inizia subito!”

Giunge l’arbitro Derrick Moore e la contesa ha inizio.

Match 1: Handicap Match: Kane & Sheamus vs Dean Ambrose (s.v.)

Suonata la campanella, Ambrose fugge fuori dal ring, per rientrare solamente quando sul quadrato vi è il solo Kane, che viene dapprima atterrato e poi gettato fuori astuzia.  Entra dunque Sheamus, ma Ambrose atterra anche quest’ultimo, gettandosi poi fuori dal ring con un Suicide Dive, che asfalta Kane. Ben presto l’inferiorità numerica si fa sentire e il povero Lunatic Fringe subisce un violento pestaggio all’angolo, che viene tuttavia interrotto dalla musica di Roman Reigns. Per intercettarlo Sheamus si posiziona sul punto dal quale solitamente si palesa l’Ariete. Quest’ultimo tuttavia arriva dall’altro lato e attacca alle spalle Kane, che viene gettato fuori dal ring. Gli ex Shield sono adesso padroni del quadrato.

Winner by DQ: Kane & Sheamus

I commentatori americani ci mostrano dei fermo immagine della sfida di Money in the Bank fra Dean Ambrose e Seth Rollins. Inoltre questa sera vedremo un recap di quanto accaduto a Raw, ovvero il ritorno di Brock Lesnar. Fra poco invece tocca a Brie Bella andare in scena.

Viene anche annunciato il Main Event odierno: Kane & Sheamus affronteranno Dean Ambrose & Roman Reigns. Al rientro dalla pubblicità vediamo quest’ultimi nel backstage, che vengono intercettati da Renee Young, ma l’intervista non viene praticamente svolta, poiché Roman dichiara solamente un breve messaggio bellicoso nei confronti di Bray Wyatt, dicendo che a Raw ha passato il limite.

 

Siamo di nuovo sul ring, con al suo interno Paige, che aspetta la sua rivale odierna, ovvero Brie Bella, che si palesa qualche istante dopo, accolta molto bene dal pubblico di Buffalo, la quale ricambia salutando diveresi fan delle prime file.

Match 2: Brie Bella vs Paige (2+/5)

È proprio la gemella ad iniziare bene, mettendo a segno un Bulldog e un Dropkick basso. Paige sgambetta poco dopo l’avversaria, colpendola con una potentissima ginocchiata in volto. Brie risponde con un Dropkick, al quale Paige risponde a sua volta con un calcione allo stomaco. L’inglesina a questo punto porta all’angolo l’avversaria e la solleva sopra il paletto, iniziandola a colpire con dei violenti avanbracci al volto. Brie è molto stordita, ma non demorde e impedisce all’avversaria di proiettarla. La gemella infatti inizia a martellare con dei colpi la schiena di Paige, eseguendo poi una buonissima Powerbomb, che per poco non le regala la vittoria. Al rientro dalla pubblicità, Brie continua a lavorare la schiena di Paige, colpendola con una scarica di ginocchiate in quel punto. L’azione della moglie di Daniel Bryan si sposta poi sul collo con un Neck Breaker, al quale segue una sottomissione che interessa le due zone del corpo lavorate. Paige ad un certo punto ha un moto di orgoglio e si riprende, grazie ad una potente ginocchiata in volto ai danni di Brie, al quale segue un potente Superkick sempre al volto. La Bella prova dunque a prendersi un time-out fuori dal ring, ma l’inglesina con una Cannon Ball la atterra. L’azione si sposta nuovamente sul ring e Paige, in un momento di distrazione dell’arbitro, viene colpita alla spalle da Alicia Fox. Brie Bella esegue poi la sua finisher, che vale la vittoria.

Winner: Brie Bella

Durante i festeggiamenti, giunge sullo stage Nikki, che regala ad Alicia una sua maglietta e una di Brie.

 

Dei fermo immagine ci mostrano l’epica battaglia di Money in the Bank fra Kevin Owens e John Cena, vinta da quest’ultimo, che porta lo score in pareggio sull’uno a uno. Inoltre ci viene riproposta la Powerbomb di Owens rifilata a Machine Gun Kelly, in quel di Raw.

Siamo nel backstage, in compagnia della bellissima Renee Young, con ospite proprio il campione di NXT. Renee chiede a Kevin le motivazioni del suo attacco a Kelly a Raw. Owens risponde dicendo che si scusa per le sue azioni, ma nulla sarebbe successo se Kelly non gli avesse messo le mani addosso per primo. La stessa cosa è accaduta con John Cena. Renee chiede come si sente per le critiche ricevute a Raw, per non aver messo in palio la corona di NXT contro Dolph Ziggler. Owens risponde dicendo che non importa, perché ha sconfitto onestamente Ziggler al centro del ring, in maniera netta. Lui non è John Cena e non ha bisogno dell’approvazione del pubblico. Non ci sarà nessuna NXT Open Challenge questa sera. Il campione viene interrotto da Cesaro, che sfida apertamente Kevin ad un incontro questa sera.

 

Match 3: Dolph Ziggler w/Lana vs Bo Dallas (s.v.)

Prima della contesa Dallas prende la parola:

“Mi dispiace che tu hai perso così spesso Dolph. Ma niente mi dispiace più di quanto che Lana ha fatto a Rusev, spezzandogli il cuore in maniera crudele. Comunque sia la cosa migliore è Bolieve!”

L’incontro ha finalmente inizio e stranamente Bo inizia molto forte, atterrando violentemente Dolph. Dallas tenta un altro braccio teso, ma viene colpito a sorpresa dalla Zig Zag, che vale la vittoria.

Winner: Dolph Ziggler

Nel post-match, Lana bacia Dolph e Rusev, che ha seguito la contesa dal backstage, impazzisce dalla gelosia.

 

Match 4: Neville vs Xavier Woods w/New Day (s.v)

Nelle fasi iniziali, Xavier prova a rallentare la contesa, applicando mosse statiche ai danni di Neville. La strategia non funziona, poiché l’inglese lo getta fuori dal ring e lo colpisce con un prodigioso salto. Il New Day prova dunque a colpire il povero Adrian con un’interferenza. In suo soccorso accorrono però i campioni di coppia, i Prima Time Players. L’azione si risposta sul ring, nel mentre fuori le due squadre si colpiscono a vicenda. Comunque sia Neville, con enorme facilità, atterra Woods e lo sconfigge con la Red Arrow.

Winner: Neville

 

Al rientro dalla pubblicità, assistiamo all’ingresso del campione WWE Seth Rollins, che finalmente può sfoggiare la sua corona, dopo le varie peripezie delle scorse settimane. Terminata l’entrata, ci viene mostrato il recap di Raw, in cui Triple H annuncia il prossimo avversario di Seth, ovvero Brock Lesnar.

Seth Rollins: “Io sono la più grande stella della WWE, sono il più grande campione di questa federazione e il prospetto migliore di questo business. Ora vi spiegherò alcune cose in maniera molto lineare, in modo tale che possiate comprenderle: qualsiasi cosa faccia è qualcosa che per il mondo è meraviglioso vedere. Ho mai ricevuto un grazie da voi? Mai. Soltanto una palese mancanza di rispetto. Questa settimana abbiamo toccato l’apice. L’unica cosa che mi è stata detta è come mi sentissi nel dovere affrontare Lesnar a Battleground. La prima reazione che ho avuto nell’ascoltare la musica di Brock a Raw è stato di shock. Brock Lesnar è sicuramente l’ultima persona a cui pensavo che Triple H e Stephanie concedessero un’opportunità titolata, dopo quello che ha fatto la sera dopo Wrestlemania, attaccando un povero cameraman e Michael Cole. Ma lui ha camminato su quella rampa, ha circumnavigato il ring e vi è salito. Non c’è altra possibilità. Ho già sconfitto Orton, Reigns, Ambrose, chiunque mi si fosse parato contro. Io devo battere Brock Lesnar a Battlegorund. Lo stesso Lesnar che ha conquistato la Streak di Undertaker, lo stesso Lesnar che ha fatto conoscere a Cena e a Reigns la famosa Suplex City. A Raw io e Brock siamo stati faccia a faccia e lui non ha fatto niente. Lo sapete perché? Perché Brock Lesnar ricorda Wrestlemania. Lui conosce meglio di chiunque altro quanto io possa essere pericoloso. Io gli ho fatto inghiottire i denti quella notte. Sono il diamante che Triple H pensa. E a Battleground brillerò come mai prime d’ora. Come mi sento dunque? Non vedo l’ora.”

 

Recap di Raw, riguardo la vicenda Reigns-Wyatt.

Ci spostiamo nel backstage dove troviamo lo stesso Reigns, in compgnia di Dean Ambrose, il quale non vede l’ora di combattere questa notte. Al contempo Dean nota che Roman sta pensando a Bray Wyatt e prova ad interagire con lui, ma nulla di fatto.

 

Siamo di nuovo all’arena, quando parte la musica di Kevin Owens. Il suo match inizia fra poco.

Match 5: Kevin Owens vs Cesaro (3/5)

Cesaro prova subito con un Roll-up, ma Kevin è viscido e riesce a divincolarsi in fretta. Inoltre atterra lo svizzero con una spallata. Cesaro risponde pochi secondi dopo, con un potente braccio teso. Owens prova allora la fuga fuori dal ring, ma Antonio non lo lascia respirare e lo va a colpire con un Sucide Dive. A seguire una violenta European Uppercut. Siamo sull’apron, con Owens che tenta di proiettare lo svizzero dentro il ring; quest’ultimo glielo impedisce con un nuovo braccio teso. Poco dopo però il campione di NXT, grazie all’astuzia fa impattare il rivale contro il paletto d’acciaio. Al rientro dalla pubblicità, Kevin sta imprigionando Cesaro con una headlock. Apprendiamo inoltre dal replay che, durante la pubblicità, il campione NXT è andato anche a segno con una Swenton. L’elvetico prova una reazione, eseguendo una bellissima springboard European Uppercut, che stordisce Owens, il quale risponde poco dopo con una potente Tornado DDT. Dopo un batti e ribatti Cesaro prova lo Swing, ma Kevin lo evita. Di tutta risposta Antonio lo solleva e schiaccia violentemente al suolo. Entrambi sono stanchi, Cesaro però mette a segno una decina di Uppercut all’angolo, di cui l’ultima davvero poderosa. Tuttavia lo schienamento porta solo ad un conto di due. Un astuto Flapjack contro il paletto cambia nuovamente la situazione. Infatti dopo questa manovra, Kevin applica in sequenza un potentissimo German Suplex, al quale segue la Cannon Ball all’angolo. Schienamento, ma solo due. Il canadese sale sul paletto, ma Cesaro rinviene e fra i due inizia una scazzottata vinta da Cesaro, che sale anch’egli sul paletto, che prova un Superplex, bloccato dall’avversario, che prova a reagire con la medesima manovra. Ma Cesaro è lesto e lo stende con un Dropkick .Tuttavia, praticamente dal nulla, Owens tira fuori la Pop-Up Powerbomb, che vale la vittoria.

Winner: Kevin Owens

 

Assistiamo ad un siparietto nel backstage, chiamato Miz at the Movies. Mizanin parla del film con protagonista Big Show, Vendetta e parla della questione legata al titolo Intercontinentale.

 

Dopo un video di commemorazione a Dusty Rhodes, è tempo di Main Event.

Match 6: Roman Reigns & Dean Ambrose vs Kane & Sheamus (2,5/5)

Ad iniziare sono Ambrose e Sheamus, che iniziano a picchiarsi senza preoccuparsi della difensiva. L’irlandese passa in vantaggio, andando a colpire la gamba dolorante di Dean. I primi tentativi di schienamenti sono, come prevedibile, vani. Grazie alla sua grinta, Dean si riprende e rifila all’avversario numerosi pugni, per poi gettarlo fuori dal ring. Poi, con la collaborazione di Roman Reigns, anche Kane viene gettato fuori dal quadrato. Al rientro dalla pubblicità, sul ring ci sono Ambrose e Kane. Il Lunatic Fringe va ben presto in difficoltà. Sheamus, che si è preso il cambio, lo fa schiantare anche sul tavolo dei telecronisti, con una Body Slam. Il lavoro di Kane e Sheamus prosegue in maniera positiva, impedendo con cambi rapidi all’avversario di dare il tag al fresco Roman Reigns. Ad un certo punto, grazie ad un moto d’orgoglio Dean si riprende e atterra Kane con la sua gomitata volante. Finalmente poi riesce a dare il cambio a Roman, che entra come una furia a colpire il Guerriero Celtico, con potenti bracci tesi sia in corsa, che all’angolo. Kane prova ad intervenire ma viene fermato. Sheamus, a questo punto prova un Roll-up, ma niente di fatto. Roman lo schianta con il Samoan Drop, per poi caricare il pugno di Superman, intercettato da Kane, che prova una doppia Chokeslam, ma Ambrose con il braccio teso ad effetto elastico lo getta fuori dal ring. Roman riesce finalmente a piazzare il pugno di Superman sull’irlandese, che viene però distratto nel momento decisivo dalla voce di Bray Wyatt, che dal grande schermo mostra la foto di Roman con la figlia. Sheamus ne approfitta colpendolo alle spalle con il Brogue Kick, che vale la vittoria.

Winner: Sheamus & Kane

Bray Wyatt poi sogghigna e fa spegnere le luci. Riaccese, Roman in ginocchio sul ring, trova al suo fianco la foto con la figlia. Con queste immagini termina l’episodio di Smackdown.

Cosa mi è piaciuto: Puntata di Smackdown dove sono state portate avanti le storyline in corso, come spesso non avviene. Il promo di Seth Rollins è stato di buon livello, così come l’incontro fra Kevin Owens e Cesaro. Il livello delle altre contese, quando giudicabili, normale.

Cosa non mi è piaciuto: Il Main Event è sempre la solita solfa di Tag Team. Avrei osato mettendo Owens e Cesaro a chiudere la puntata, collocando la sfida di coppia a metà puntata, con annesso Wyatt. Anche se non nego che l’intento di chiudere l’episodio con la vicenda Bray-Roman era per conferire importanza al storyline.

Considerazioni genrali: L’imput della rivalità fra Bray Wyatt e Roman Reigns, con il coinvolgimento della bambina, sembra leggermente diverso dai feud fotocpia di Wyatt precedenti. Tuttavia è possibile che, alla resa dei conti, si vada a finire con i soliti discorsi senza capo ne coda di Bray. Questo scenario diventerà addirittura probabile se questa rivalità verrà tirata per le lunghe.

Voto puntata: 6,5