SmackDown Live vi da il benvenuto per la puntata post Royal Rumble! Alla tastiera, Ysmsc

Pubblicità

Viene presentato al pubblico il vincitore della Royal Rumble maschile 2018, l’Artista Nakamura, che fa il suo ingresso e si dirige verso il ring. Nakamura non ci delizia con un promo in giapponese come la sua connazionale Asuka, ma tenta la strada dell’inglese, dice che alla Rumble Sami Zayn, John Cena, Roman Reigns, si sono beccati una ginocchiata in faccia e a WrestleMania toccherà ad AJ Styles prendersi una ginocchiata in faccia e lui sarà il nuovo WWE Champion

Nakamura ha dunque annunciato la sua scelta, per quanto prevedibile, di sfidare AJ Styles, ma ecco che viene interrotto dai Kemi, i quali ripetono di essere stati fregati nel loro match contro il Capo cantiere Styles, ricordiamo infatti che Styles aveva schienato Owens nonostante questi non si fosse realmente preso il tag da Zayn; i Kemi danno dell’incompetente all’arbitro e pretendono un rematch per il titolo, dunque Nakamura a WrestleMania non si troverà davanti Styles, ma loro due; Nakamura risponde che Styles è un vincente e loro due sono dei perdenti, poi alla festa si aggiunge proprio AJ Styles, comparendo sullo stage, convinto che a WrestleMania sarà ancora campione e affronterà Nakamura, ma stasera è pronto a fare fronte comune contro i Kemi

I suddetti Kemi fanno un po’ di teatrino, sfottono gli avversari sull’apron e vengono puniti con un calcio in faccia in stereo.

Dopo la pausa e le immagini di rito prese dalla Royal Rumble, scopriamo che vi sarà un Fatal 4 way match che determinerà il prossimo n°1 contender al titolo degli Stati Uniti, ma prima ci spostiamo negli Uffici Blu, dove Daniel Bryan conferma il tag team match, nonostante le proteste dei Kemi, Bryan si mostra anche comprensivo con l’errore dell’arbitro, ma concede ai Kemi un’altra opportunità per il titolo . . . solo che i due dovranno sfidarsi uno contro l’altro per decidere chi lo sfiderà, i Kemi sembrano disperati e Bryan non ne comprende il motivo

Ma spostiamoci sul ring

N°1 contender Fatal 4 way match Zack Ryder vs Rusev(with Aiden English) vs Jinder Mahal(with Sunil Singh) vs Kofi Kingston(with New Day) (2,5 / 5)

Interessante come nel match ci siano sia il finalista del torneo precedente, sia uno che è stato eliminato al primo turno e uno che nemmeno era fra i partecipanti. Il match parte con un ritmo molto veloce, mentre al tavolo di commento i commentatori e Bobby Roode vengono sommersi da una pioggia di pancakes lanciati da Big E. Sul ring si continua con sequenze molto rapide, che comprendono anche una serie di voli fuori dal ring, persino Rusev sarebbe pronto a spiccare il volo, ma Sunil Singh glielo impedisce, Aiden English lo spintona e Sunil finisce addosso al New Day e al loro vassoio di pancakes, l’arbitro decide di darci un taglio e manda tutti i manager negli spogliatoi. Si continua dunque senza manager e senza pancake: i due heel decidono di collaborare per alcuni minuti, mettendo in difficoltà gli avversari, finché (Heil!) Jinder non decide di rompere l’alleanza e iniziare uno scambio di colpi con Rusev, che tuttavia si conclude a favore del bulgaro, Mahal riesce a scivolare fuori ring lasciando Rusev a vedersela con Zack Ryder e rientrando solo quando è il momento di schienare qualcuno, nell’equazione si aggiunge nuovamente Kofi Kingston; sembra essere ancora Mahal ad avere il controllo del match, finché Rusev non gli lancia contro Zack Ryder, tenta uno schienamento su Kofi, questi rotola all’indietro e Rusev subito lo chiude nella Accolade

Vincitore: Rusev

Sguardi di sfida tra O’Conte e Rusev, mentre la grafica ci informa che il match non avverrà a FastLane, ma nella puntata di settimana prossima.

Ritornano i segmenti dei Fashion Files, Tyler Breeze sta parlando di olio di cocco con gli Ascension quando il quadretto viene interrotto dagli American Beta, che gli danno dei pagliacci, ma Breeze risponde che è peggio venir battuti dagli Usos due volte di fila, gli American Beta li sfidano a un match e se ne vanno rovesciando un tavolo (Send for the man!)(cit.)

Si torna sul ring per un promo delle nostre guardie carcerarie preferite, gli Usos, che hanno fatto l’upgrade e adesso quando parlano compaiono delle sbarre sullo schermo, dicono di aver messo al gabbio l’intera divisione tag team, si fanno i complimenti a vicenda e dicono di essere pronti ad affrontare chiunque, perché assieme sono imbattibili

Fanno per andarsene, quando dallo stage compaiono i Bludgeon Brothers, che se la memoria non m’inganna hanno qualche conto in sospeso con gli Usos sin da quando i primi facevano parte della Wyatt Family e i secondi la parte dei Samoani Iperattivi, tuttavia i BB non sono qui per sfidare i campioni, hanno già un match in programma

BB vs Vittime Sacrificali (s.v.)

Una mattanza, tante botte e tante dimostrazioni di forza da parte di Luca&Enrico Randelli, il match ovviamente si conclude a loro favore

Vincitori: Bludgeon Brothers

Da un video ripreso da un cellulare ormai troppo vecchio, Daniel Bryan con annuncia l’arrivo della “SmackDown Top Ten List”, in cui tutte le superstar dello spogliatoio potranno votare chi secondo loro merita un’opportunità, le regole sono che né Bryan né Shane potranno votare e che le superstar non possono autovotarsi, e Bryan sembra più entusiasta che mai

Negli Uffici Blu, Shane McMahon viene raggiunto da Tye Dillinger e Baron Corbin, che si lamentano entrambi per motivi diversi, Shane taglia la testa al toro e li mette in un match, poi quando Corbin se ne va lui e Tye discutono che tutta questa rabbia dev’essere colpa del mancato incasso del MITB, sicuramente

Torniamo sul ring, dove Ricamina Young intervista Charlotte, la quale confessa che durante la Rumble, per la prima volta ha desiderato non essere campionessa, per poter sfidare tutte le altre 29 lottatrici, ma ha concluso la Rumble da campionessa, accanto ad Alexa Bliss, accanto ad Asuka, accanto a Ronda Rousey e adesso è curiosa di sapere chi si troverà di fronte a WrestleMania, purtroppo la campionessa viene interrotta dalla Riott Squad, Ruby Riott se la prende con Charlotte per essere così egocentrica e ne ha anche per Ric Flair, di cui Charlotte non è che una pallida imitazione, Charlotte risponde con un “woooo” in faccia, poi attacca prima Ruby, poi da sola riesce a cacciare tutte e tre dal ring, ma la Squad si riprende e le tre assieme riescono ad atterrarla, la colpiscono con le rispettive finisher e la lasciano a terra esanime

La Riott Squad fa per andarsene, quand’ecco che dietro di loro arriva Carmella, la quale decide di incassare il MITB (assicurandosi prima che Charlotte sia realmente esausta con qualche calcetto), l’arbitro accetta la valigetta e fa per dare l’annuncio, Carmella decide di attaccare Charlotte, ma la campionessa si sposta all’ultimo e l’arbitro, girato di schiena, viene colpito dal dropkick di Carmella, questa si rende conto che Charlotte si è ripresa e decide di abbandonare il ring, ovviamente riprendendosi la valigetta

Negli spogliatoi, AJ Styles vorrebbe discutere con Nakamura del match, ma questi gli risponde solo “io ti batterò a WrestleMania”, Styles comincia a dubitare che il suo partner e futuro avversario sia sano di mente (alla buon’ora, aggiungerei)

E torniamo sul ring per un match che è stato annunciato poco fa

Tye Dillinger vs Baron Corbin (2 / 5)

Dillinger decide di giocare d’anticipo e di attaccare il Lone Wolf a sorpresa, riesce a mettere a segno diversi colpi, ma Corbin si riprende e restituisce i colpi con gli interessi, Dillinger cerca di sottrarsi alla presa dell’avversario e riesce a farlo sbattere contro l’angolo, mette a segno una gomitata e un Bicicle kick, cerca di caricarsi Corbin sulle spalle, ma questi gli scivola via e lo colpisce alla nuca, Corbin ne approfitta subito ed esegue anche una Backbreaker seguita dalla End of days

Vincitore: Baron Corbin

Continuano i siparietti ripresi male da cellulari presi male, questa volta i protagonisti sono Rusev e Bobby Roode, il quale si segna il Rusev Day sul calendario e poi lo contorna con la scritta “Glorious”

Negli spogliatoi, i Kemi sembrano già avere qualche problema, dato che, sempre scherzando, si ricordano a vicenda i rispettivi fallimenti, riusciranno comunque a prevalere stasera?

Breezango vs American Beta (2 / 5)

Gli Ascension osservano il tutto dagli spogliatoi. I Breezango inizialmente arrancano, Fandango si becca una Spinebuster da Shelton Benjamin che lo atterra, Gable si prende il tag, continua l’offensiva ma viene sorpreso da una Wheelbarrow, decide allora di colpire scorrettamente Tyler Breeze in modo che non possa dare il tag, connette un calcio rotante, ma è solo due per lui, Fandango prova a reagire, riesce a dare il tag a Breeze, ma la controffensiva dura poco, Benjamin si prende il tag, Gable spinge Fandango giù dal ring e corre velocemente sul paletto per la mossa combinata con Benjamin, che intanto si era caricato Breeze sulle spalle

Vincitori: American Beta

Pausa pubblicitaria e poi si passa subito al main event, che non c’abbiamo tempo da perdere

Shinsuke Nakamura&AJ Styles vs Kemi (3 / 5)

Nakamura sembra il più sereno dei quattro, i Kemi appaiono titubanti e anche Styles non sembra totalmente tranquillo. Ad ogni modo, l’inizio del match è a favore degli ex NJPW, che mettono in seria difficoltà gli avversari finché Zayn non porta di peso Nakamura all’angolo, isolandolo, Nakamura risponde con una serie di ginocchiate su Owens, Zayn prova a distrarlo, finisce lanciato fuori ring ma Owens riesce a colpire Shinsuke, tuttavia Kevin non sembra affatto contento dell’intervento di Zayn, gli urla se sia o meno il suo partner e gli intima di tornare sul ring, tempo zero e i due iniziano a litigare fuori dal ring, con Zayn che decide di allontanarsi e restare a guardare il match dallo stage, mentre Owens è costretto a lottare da solo. Sul ring Owens prova a farcela da solo, finisce quasi schienato da Styles e solo l’intervento di Zayn lo salva, Owens è felice di potergli dare il tag, ma poco due i due ricominciano a discutere perché Owens vorrebbe nuovamente il tag dal compagno, c’è maretta tra i BFF, che si danno il cambio a suon di pesanti Chop sul petto, Styles ne approfitta e lancia Owens addosso a Zayn che, offeso, sembra andarsene sul serio stavolta, Owens s’infuria, tenta la Pop up powerbomb su Styles ma si becca un Pelè kick, Nakamura si prende il tag e colpisce più volte Owens, il quale cerca di fuggire dal ring, ma ci viene rigettato da Styles, giusto in pasto alla Kinshasa

Vincitori: AJ Styles&Shinsuke Nakamura

Scopriamo che Sami Zayn ha osservato la fine del match da uno schermo, Ricamina Young lo intervista chiedendogli se questa sia la fine di un’amicizia, Sami risponde di no, ma adesso si parla di opportunità, adesso è il suo momento, lui vuole essere colui che batterà Kevin Owens, colui che poi batterà AJ Styles e sarà chiamato il campione WWE.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
6
Evoluzione delle storyline
7
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname