Ciao a tutti, sono BazingaHWF e anche questa settimana sostituirò Mauro Chosen One per il report di Smackdown. Questa settimana l’episodio è trasmesso da Laredo, Texas.

Pubblicità

La puntata inizia con la musica martellante di Dean Ambrose, accolto molto bene dal pubblico. L’ex Joker dello Shield è pronto per prendere la parola: “A Raw l’Authority pensava di avere in mano tutte le carte vincenti, ma non si possono fare programmi quando c’è Dean Ambrose. Adesso sono pronto per scegliere la stipulazione per Summerslam. Ho diverse ipotesi su questo foglietto… JBL Cowboy Match, potrei mettere degli alligatori al centro del ring, potremmo fare un incontro di Boxe, un Match delle casalinghe, nel quale il perdente dovrebbe lavare la macchina di Triple H, ma Seth già lo fa quindi è inutile.” Proprio in questo momento parte la musica di Seth Rollins, che nervoso come non mai dice: “Ambrose basta con queste cazzate! Quando eravamo nello Shield tu eri quello instabile, mentre io ero il cervello della squadra. Devo ammettere però che hai fatto alcuni passi in avanti. Però mi sono stancato, metti via quell’inutile lista e dii la stipulazione che hai scelto.” Ambrose risponde, continuando a provocare Seth: “ Calma, calma, lasciate che vi presenti il vincitore del Money In The Bank, Seth Rollins. Quella valigetta mi sembra in pessime condizioni Seth non trovi? Dovresti sistemarla.” Rollins ancora più nervoso di prima replica: “ Sai quale è il tuo problema? Tu combatti col cuore e non con la testa. La gente apprezza questo tuo coraggio, ma alla fine non ti porta da nessuna parte. E sicuramente non ti aiuterà a sconfiggermi. Ad ogni modo a Summerslam ti distruggerò e tutto il mondo lo vedrà sul WWE Network a soli 9,99$.
“È questo quello che credi?”-risponde Dean- “Oppure la gente comprerà il PPV per vederemi mentre ti gonfio di calci fino a buttarti fuori dal palazzetto? Oppure tu stesso, come al solito d’altronde, proverai a fuggire? Questa volta non ci riuscirai, poiché sarai bloccato da diversi corpi. Questa gente farà rimanere entrambi sul ring mentre ci devasteremo. Puoi chiamare questo incontro Lumberjack Match, gabbia umana, o come più ti pare, non mi importa. È finita per te Seth Rollins lo giuro. Ti prometto che a Summerslam Mr. Money In The Bank finirà in bancarotta!” “No Dean, io non finirò in bancarotta”- ribatte Seth- “perché qualunque cosa accada a Summerslam, io rimarrò padrone della valigetta. Che vi piaccia o no io sono il futuro di questa azienda. E parlando di futuro, ho qualcosa da dirti riguardo quello che farai stasera Dean. Tu hai scelto la stipulazione, ma io sceglierò il tuo avversario di questa sera. E visto che ti piace combattere, ho scelto un uomo senza pietà, un uomo capace di fare cose come questa”.

Parte un video racap che ci mostra Randy Orton somministrare un brutale pestaggio a Roman Reigns, due settimane fa a Raw.

“Il tuo avversario è la Vipera, Randy Orton!”

Con la musica di Rollins si chiude il segmento.

Nota: Quando ho letto nei giorni scorsi che l’incontro fra i due sarebbe stato un Lumberjack Match, ero rimasto contrariato. Innanzitutto limiterò la libertà di movimento dei due al di fuori del quadrato, dunque la qualità della contesa potrebbe risentirne. Inoltre mi ha fatto storcere il naso il fatto che sia stato Ambrose a scegliere questa stipulazione, poiché a mio avviso stona completamente con il suo personaggio folle e solitario. Per Ambrose è sempre stata una questione personale, lui contro Rollins e basta.
Tuttavia Ambrose, grazie alla sua maestria al microfono, ha fatto sembrare questa scelta logica, poiché l’ha messa sotto una diversa prospettiva. Impedire a Rollins la fuga. Naturalmente potevano scegliere un Cage Match, ma a mio avviso sarebbe stato ancora più deleterio per la contesa. Un Hell in a Cell era impossibile vederlo a Summerslam (magari i due si affronteranno in tale incontro durante l’omonimo PPV quest’anno).
Inoltre oggi abbiamo visto un nuovo aspetto del personaggio di Dean. Non ha fatto uno dei suoi classici e straordinari promo in preda alla lucida follia, ma ha mostrato una calma provocatoria che secondo me ci stava con la situazione. Comunque sia attendo un promo finale pre Summerslam in pieno stile Ambrose. Spero avvenga durante il prossimo episodio di Raw.
Per quanto mi riguarda, tornando alla stipulazione, avrei preferito un semplice NO DQ Match.

 

La regia ci annuncia che fra poco The Big Show e Mark Henry affronteranno i Rybaxel.

Big Show & Mark Henry vs Rybaxel (1,5/5)

Dopo la pubblicità Americana, troviamo già sul ring il team heel, mentre assistiamo all’entrata dei due big men per intero. Prima fa il suo ingresso Mark Henry, successivamente assistiamo all’entrata di Big Show, che fa il suo ritorno on-screen.
Partono Henry ed Axel. Il figlio di Mr. Perfect tenta di tergiversare, ma subito Henry lo atterra. Entra dunque Ryback, che sfida ad una prova di forza Mark, il quale la vince agevolmente. Il World Strongest Man mette allangolo Ryback, colpendolo con dei blocchi in stile Football. Henry tenta allora di eseguire la sua mossa finale, ma arriva da dietro Axel, che lo colpisce vigliaccamente ad una gamba. Il vantaggio dei Rybaxel però dura veramente poco. Henry infatti riesce a dare il cambio a Big Show, il quale disintegra Curtis Axel. Prova ad intervenire Ryback, ma viene prontamente bloccato dal gigante, che lo passa gentilmente ad Henry. I due face eseguono contemporaneamente le loro finisher. Henry su Ryback, mentre The Big Show con la Show Stopper annienta Axel. Vittoria ai giganti.

Winner: Mark Henry & Big Show

 

Ci troviamo adesso nel backstage, dove vediamo Dolph Ziggler in compagnia di Rosa Mendes, Eva Marie e Adam Rose. Ziggler dice che tutti dovrebbero vedere cosa ha fatto Ambrose alla valigetta durante Raw. Lo Show-Off continua dicendo che Rollins ha fatto davvero una figuraccia. Mentre pronunciava queste parole, non si era reso conto che Seth stava ascoltando. Rollins dice ridendo a Dolph che lo zimbello qui è solo Ziggler, per via della piega che ha preso la sua carriera ultimamente. Dopo alcuni sfottò su i loro capelli e il loro vestiario, Seth dice a Ziggler che a Triple H non dispiacerebbe affatto se questa sera deciderà il proprio avversario. Dolph accetta la sfida immediatamente

 

Dopo lo stacco pubblcitario americano troviamo sul ring Sin Cara, che attende il suo avversario, che è il povero Damien Sandow, vestito questa volta da poliziotto del Texas. Sandow annuncia che dovrà arrestare Sin Cara, poiché immigrato clandestino. Sandow proseuge insultando un po’ il pubblico di Laredo.

Damien Sandow vs Sin Cara (1/5)

Sandow parte subito forte, colpendo il suo avversario ripetutamente. Sin Cara però si riprende subito eseguendo le sue combo acrobatiche. Il Secchione sembra ritrovare il passo giusto, ma ma il lottatore mascherato rimette subito le cose al loro posto, eseguendo una variante dell’Olympic Slam. Dopo sale sul paletto e mette a segno una Swenton Bomb che vale la vittoria.

Winner: Sin Cara

Nota: Ancora una volta Sandow viene trattato come un jobber. Grazie alla sua grande versatilità, alla sua ironia e alle sue grandi doti di intrattenitore rende il tutto minimamente “divertente”. Tuttavia è giusto che le sue qualità vengano sfruttate a dovere e non in questo modo.

 

Stacco di camera e la regia ci ricorda il match fra Ziggler e Rollins in programma per questa sera.

 

Dopo va in onda il promo già mostrato a Raw riguardante la sfida fra John Cena e Brock Lesnar.

 

Dolph Ziggler vs Seth Rollins (4,5/5)

Fa il suo ingresso lo Show-Off. La grafica in sovraimpressione annuncia che a Summerslam Dolph affronterà The Miz per il titolo Intercontinentale. Ecco che parte la musica di Rollins, che fa il suo ingresso ostentando la valigetta.
Suona la campana e si parte. Rollins mette subito all’angolo il suo avversario. Successivamente lo colpisce con diversi calci e pugni. Riesce anche ad eseguire una serie di tre Suplex concatenati, che chiaramente ricordano i Three Amigos di Eddie Guerrero. Continua il dominio dell’Architetto, che si dimostra in peno controllo della situazione. Dolph però con uno spezza mandibola annulla una headlock del suo aversario, dopo mette a segno due Dropkick di ottima fattura, ma quando tenta la sua Fame Asser, Rollins lo riesce a buttare fuori dal ring. Dopo la pubblicità americana, troviamo Rollins ancora in pieno controllo della situazione. Ziggler viene letteralmente trattato come una pezza ed insultato dal suo avversario. Dolph abbozza un paio di pugni, andando a vuoto però goffamente. Rollins allora lo lancia contro le corde, facendolo poi cadere con un colpo di avanbraccio. Solo conto di due però.
Dolph finalmente si apre uno spiraglio e riesce questa volta ad atterrare il Golden Boy dell’Authority con due violenti pugni ed un braccio teso. Riesce anche ad anellare dieci pugni sul paletto, seguiti da un Neckbreaker. Questa combo però non basta per vincere. Rollins tenta di uscire dal ring, ma Dolph glielo impedisce, mettendo a segno anche un ottimo Backdrop. Ancora conto di due però.  Rollins prova a copiare la manovra a Ziggler, ma al momento del sollevamento lo Show-Off caracolla con tutto il suo peso su Seth. Ziggler con una culla improvia riesce quasi a vincere, ma Rollins si salva incredibilmente anche questa volta.
Scambio di cazzotti al centro del ring, Rollins prende la rincorsa per colpire, ma Dolph lo anticipa piantandolo al suolo con una magistrale DDT. Uno, due, ma non basta nemmeno questa volta. Dolph tenta allora la Zig-Zag, ma fallisce due volte di seguito, con Rollins che quasi vince con un Roll-up illegale. Siamo alle fasi finali e Dolph riesce a connettere la Fame Asser, ma Seth resiste ancora. Con grande astuzie l’Architetto colpisce dal nulla al ginocchio Dolph, facendolo successivamente impattare in sequenza con paletto, con la barricata e con i gradoni. Ziggler ormai è inerme e per Seth Rollins è un gioco da ragazzi riportarlo sul ring ed eseguire il Piece of Mind, che vale la vittoria.

Winner: Seth Rollins

Nota: Ancora una volta Ziggler mostra le sue qualità di performer eccellente. Spero in un suo rilancio in tempi medi. Intanto vediamo che cosa avranno intenzione di fare col titolo Intercontinentale. Seth si dimostra un ottimo heel, moldo crudele nell’umiliare gli avversari sia con mosse violente, che insulti pesanti e pronunciati nei momenti giusti.

 

Nel Backstage Renee Young introduce il suo ospite, Randy Orton.

Young: “Randy a Summerslam combatterai contro Roman Reigns. Questa sera invece affronterai Dean Ambrose. Sei pronto per il match odierno?

Orton: “È vero che Ambrose è instabile, ma io lo sono altrettanto. Stasera Ambrose scoprirà, proprio come Reigns un paio di settimane fa, chi è il vero sadico in WWE.

 

Dopo la pubblicità americana troviamo sul ring Natalya, che attende la sua avversaria, Paige.

Paige vs Natalya (2/5)

Prima dell’inizio della contesa, un recap ci mostra quanto accaduto sette giorni fa, ovvero quando Paige ha attaccato alle spalle AJ sullo Stage.
Paige allunga la mano per stringerla all’avversaria, ma in realtà la spinge solamente e addirittura la schiaffeggia. Natalya risponde con uno schiaffo ed un braccio teso. La canadese riesce a mettere a segno anche un Butterfly Suplex e ad intrappolare la giovane inglesina nella Sharpshooter, che però riesce a toccare le corde. L’Anti-Diva esce allora dal ring, e quando Natalya esce per riportarla dentro, si becca una Paige Turner dal nulla. Urlo di rabbia per Paige che rientra sul ring. Sembra che la moglie di Tyson Kidd stia per perdere per count-out, ma all’ultimo riesce a rientrare sul quadrato. L’ex campionessa allora la colpisce con un calcio al ventre e subito dopo la intrappola nella sua Scorpion Cross Lock. Natalya cede. Paige continua a scimmiottare AJ nel post match.

Nota: Incontro che certamente poteva essere sfruttato meglio dal punto di vista dello spettacolo, vista la qualità delle due ragazze; tuttavia il minutaggio è stato molto scarso. Inoltre può andare bene lo scimmiottare AJ, ma non in maniera costante. Il personaggio di Paige tende a non venire fuori nel migliore dei modi a mio avviso così.

Winner: Paige

Dopo la grafica che ci ricorda il Main Event di questa sera, vediamo Rusev e Lana dirigersi verso il ring. Fra poco tocca a loro.

Rusev w/Lana vs Big E (s.v)

Ennesima sfida fra i due colossi. Rusev inizia dominando la contesa in maniera netta. Big E prova una reazione, riuscendo ad eseguire un Belly to Belly Suplex. Rusev sembra non essere stato per nulla scalfito dalla manovra e, dopo un Superkick, al suono della voce di Lana che urla “Crush”, mette a segno la sua Russian Clutch, che fa cedere subito Big E.

Winner: Rusev

Nota: Ma che fine ha fatto la stable di Kingston, Big E e Xavier Woods? Mah, mi sembra un modo interessante per riciclarli, soprattutto Woods, che nelle vesti del classico predicatore di colore americano, poteva veramente risultare interessante e funzionare.

 

Un video ci mostra quanto accaduto fra Chris Jericho e Bray Wyatt durante Raw. Nel backstage Tom Philips è proprio con Y2J e gli chiede quali sono le sue opnioni sul match di Summerslam, che lo vede coinvolto. Jericho dice che, nonostante Rowan ed Harper saranno banditi da bordo ring, il nemico più importante è ancora vivo ed infetta la WWE. L’antidoto si chiama Chris Jericho.

 

Un corposo video ci riepiloga la rivalità fra Stephanie McMahon e Brie Bella.

 

È tempo di Main Event.

Dean Ambrose vs Randy Orton (4,5/5)

Fa il suo ingress il ragazzo di Cincinnati, Dean Ambrose. Successivamente è il turno di Randy Orton.
Si parte. Orton prova subito a colpire la spalla malandata del suo avversario, ma Ambrose lo mette subito all’angolo e lo colpisce con una serie di pugni. Successivamente inizia una fase di lotta al suolo, nella quale il Joker prevale. Ambrose mette a segno anche un Suplex ed una gomitata. La vipera prova una reazione, ma Dean non ci sta e fa caracollare il suo avversario fuori dal ring e successivamente connette con un Cross Body. Al ritorno della pubblicità vediamo Orton in pieno controllo: durante il break il pupillo di Triple H si è preso un vantaggio. Randy infierisce ripetutamente sulla spalla infortunata di Dean. Ambrose mentre subisce un Armbar proprio su quel punto, mischia urli di dolore a risate folli e insulti verso il suo avversario. Il Lunatic Fringe  però con una DDT all’improvviso, riesce a guadagnarsi un vantaggio. Il Joker continua con dei colpi in corsa, fra cui un Cross Body seguiro da svariati cazzotti. Dopo un blocco in stile Football, mette a segno anche una Tornado DDT. A questo punto Dean tente anche la Dirty Deeds, ma Orton riesce ad evitarla, ma finisce comunque fuori dal ring. Ambrose allora tenta il Suicide Dive, ma Randy con un colpo di incontro lo stende. La Vipera lo schianta contro entrambi i gradoni, strappandogli anche la canotta. Tenta anche la Silver Spoon DDT, ma Dean con un gioco di equilibri butta fuori dal ring Orton e, come se tutte le botte prese non avessero sortito alcun effetto, riesce ad eseguire il Suicde Dive. Rientrati sul ring Ambrose piazza anche il suo braccio teso con leva nelle corde. Ambrose è pronto a chiudere, ma prima di riuscire ad eseguire la Dirty Deeds, arriva Seth Rollins a distrarlo. Orton allora cerca subito di approfittarne tentando l’RKO, che viene però neutralizzata da Ambrose, che finalmente connette la sua mossa finale! Ambrose schiena Orton, 1,2… Ma Rollins interviene nuovamente, questa volte interrompendo lo schienamento, facendo scattare la squalifica. Seth attacca allora Dean, schiantandolo contro i gradoni e riempendolo di calci. Il Joker reagisce e mette a segno un braccio teso. Ma con l’arrivo di Orton diventa un due contro uno. RKO della Vipera e pestaggio di Rollins. Per vendicarsi di quello accaduto a Raw, Rollins prende una bevanda da uno spettatore e la versa su Ambrose, umiliandolo ed insultandolo pesantemente. Il brutale pestaggio si conclude con il Piece of Mind. Su queste immagini termine anche l’episodio.

Winner: Dean Ambrose by DQ

 

Cosa mi è piaciuto: Puntata in generale piacevole. Abbiamo visto due ottimi match (Ziggler vs Rollins ed Ambrose vs Orton), una delle rivalità più importanti è andata avanti con la scelta della stipulazione, il segmento finale e il promo di Ambrose e Seth. Proprio questo promo è un altro punto positivo della puntata, poiché abbiamo visto, come ho già detto in nota, un lato diverso del personaggio fuori dagli schemi di Ambrose. Ottimo lavoro il suo, come anche quello di Rollins, che si dimostra un ottimo heel.
Puntata in generale senza nessun punto morto di rilievo.

Cosa non mi è piaciuto: La scelta della stipulazione per Summerslam del match fra Dean e Seth non mi ha proprio entusiasmato. Avrei preferito, come detto, un NO DQ Match. Fra l’altro, ripeto, il fatto che sia stato Ambrose a scegliere questa stipulazione non mi convince molto, poiché Ambrose è un personaggio solitario e pazzo, che ha preso questa faida come una questione personale fra lui e Rollins.
La gestione di Sandow mi lascia veramente perplesso. Merita di essere riabilitato.
Ziggler merita un rilancio, ma lui quantomeno si esibisce in contese di rilievo e di alta qualità.
Gestione di Paige che non mi piace molto. Sfottere AJ, imitarla, può andare bene, ma non in continuazione. Vanno solamente a nuocere lo sviluppo del personaggio.

Voto puntata: 7+