Smackdown ha nettamente abbassato la qualità del proprio prodotto rispetto all’anno precedente. Sia per la perdita di alcuni top name come The Miz o Bray Wyatt, sia per il fatto che alcuni lottatori sono stati messi in posizioni che non gli competono (esempio su tutti Jinder Mahal), lo show blu non ci offre più uno spettacolo così buono come quello che veniva offerto l’anno scorso. E quale può essere la soluzione a questa mancanza di qualità? Sicuramente delle aggiunte, dei nuovi innesti che possono aiutare il prodotto.

Pubblicità

E probabilmente questa soluzione è stata anche presa in considerazione: infatti a Battleground e nell’ultima puntata di Smackdown abbiamo visto i ritorni di The Great Khali e Chris Jericho. (N.d.R. dico probabilmente solo perchè non è stato ancora chiarito se questi saranno dei ritorni “one night only” oppure dei ritorni “full-time”). Ma quanto questi ritorni possono effettivamente aiutare lo show dal cadere nell’oblio?

The Great Khali: partiamo da quella che si può definire come la nota dolente. Khali lo ritengo personalmente un innesto che aiuterà poco il prodotto del martedì sera. Infatti, stiamo parlando del ritorno di un lottatore che non è mai entrato nelle grazie del pubblico, perchè, in poche parole, all’interno di un ring non è una cima. Già nel suo primo stint con la federazione di Stamford non fece faville. Gli fu concesso addirittura un regno titolato, che però è ricordato, per l’appunto, come uno dei più inutili e dimenticabili di sempre. Oltre a questo un numero di buoni match che si conta sulle dita di una mano, tantissimi match di basso livello per poi cadere nel comedy, fino al rilascio dalla compagnia ottenuto nel 2015. Quindi, quanto può aiutare questo ritorno? Penso relativamente poco. Credo che l’unico motivo per cui Khali sia tornato è che deve in un qualche modo aiutare Jinder Mahal a decollare nelle vendite in India, almeno in quello che sarà, probabilmente, il suo ultimo mese da campione WWE. Non è certamente ciò di cui Smackdown aveva bisogno.

Chris Jericho: dopo il tour del suo gruppo, ossia i Fozzy, e nonostante i vari impegni che lo rendono un uomo estremamente impegnato, Jericho è riuscito a trovare tempo per fare il suo ritorno nei programmi WWE. Mettendo subito le cose in chiaro, per me c’era bisogno proprio di qualcuno come Jericho. Mr. Y2J, prima di lasciare temporaneamente la federazione, ha compiuto uno, se non il, degli stint migliori mai avuti nella sua avventura con la compagnia, perchè, nonostante l’età, ha saputo reinventarsi molto bene. Non si può nascondere, alcune nuove catchphrase come “You just made the list!” o “You’re gonna get…. IT!” sono tanto belle quanto indimenticabili. E poi al fianco di Kevin Owens il lottatore canadese ha saputo dare il meglio di sè. Sempre parlando di Kevin Owens, un suo ritorno in questo momento può anche non risultare del tutto forzato, dato che si può inserire abbastanza bene nel feud tra Aj Styles ed Owens stesso, dato che ha dei “precedenti” non troppo lontani nel tempo con entrambi gli atleti, in modo da creare un possibile match sensazionale per Summerslam. In più, Jericho è un performer storico, che fornisce prestazioni sia in-ring, sia al microfono, sempre eccezionali, dal ’99 ad oggi. Per concludere “The Ayatollah of Rock ‘n’ Rolla” è sempre stato un wrestler molto predisposto a lavorare con i giovani, soprattutto si è sempre dimostrato disponibile a perdere contro atleti meno esperti in modo tale da migliorare il loro status nella compagnia (esempio più plateale, la sua sconfitta a Wrestlemania 29 contro Fandango), quindi può essere anche una buona chioccia, in particolare, come già detto, per i nuovi atleti.

Quindi, facendo il sunto della situazione, Smackdown ha cercato di ovviare ai propri problemi con due aggiunte, che sono una più utile a livello mediatico, soprattutto in India, ossia quella di The Great Khali, ed una più utile sotto tutti punti di vista, ossia quella di Chris Jericho. Detto ciò lo show blu, dal mio punto di vista, avrebbe bisogno di un altro innesto importante per ripartire, perchè solo Jericho non può tirare la carretta da solo. Se devo proprio pensare a qualcuno mi viene in mente Rob Van Dam, dato che è un wrestler storico, particolarmente quanto riguarda l’ECW, che potrebbe aggiungere al roster esperienza e star power. Mi viene in mente proprio “Mr. Monday Night” perchè recentemente è stata presentata l’edizione speciale del nuovo videogioco WWE, ossia la versione “Cena (Nuff)“, la quale vede coinvolto pure RVD, quindi immagino che non ci sia troppa distanza tra le parti per reputare un ritorno del genere impossibile. Però, in caso questa possibile mossa di fantawrestling venisse effettuata, il wrestler dovrebbe essere usato intelligentemente, e non in maniera superficiale come nel suo ultimo stint.

In ogni caso, i nuovi arrivi a Smackdown non dovrebbero essere finiti, soprattutto con il possibile Shake-up sempre più vicino. Chissà che non venga cambiato di roster un lottatore che possa rimescolare le carte in tavola…

The Notorious

The Notorious
Ho 18 anni. Seguo il wrestling da quando sono bambino, ed è tutt'ora la mia passione. Mi autodefinisco un WWE guy, perchè mi interessa soprattutto la federazione di Stamford, ma allo stesso tempo, quando ne ho modo seguo anche le indipendenti.
  • Irish Tommy

    ”Oltre a questo un numero di buoni match che si conta sulle dita di una mano”
    Khali? Buoni match?

    • The Notorious

      Qualche buon match l’ha avuto. Non per merito suo ma di chi accompagnava. Però, come già detto, si contano sulle dita di una mano 😂😂😂

  • leo

    RVD no per favore, è bollito

    • MirkoTheLegend

      Farebbe sempre piacere rivederlo per un feud, al fine di lanciare qualcuno.

      • leo

        Mi è bastato l’ultimo stint

  • Khali e Jericho non mi sembrano i nomi che vengono in mente per un miglioramento.
    Khali è pessimo sul ring, non sa parlare e non aiuta niente e nessuno.
    Jericho per età e impegni extra non è l’uomo su cui fare affidamento, anche se è ottimo.
    RVD nemmeno chiaramente eh. Si può pensare che serva gente per migliorare, ma hanno già queste persone, si tratta solo di pusharle o portarle su.
    Per me le puntate di SD comunque non sembrano male, specialmente le ultime. Si riesce a costruire tutto e dar spazio sempre a titolo principale, secondario, coppie, donne e una o due altre faide. Molto meglio di RAW, anche per atleti usati.
    Per cui di innesti non se ne sente molto il bisogno. Potrebbe esserci un nuovo ShakeUp o se così non fosse dopo SummerSlam uno o due nomi da NXT salgono.

  • Tony Dillinger Terry

    M
    V
    P

  • FutureIsNow

    Nuovo shake up ? Quando?dove?

  • MirkoTheLegend

    Ma quali ritorni…. piuttosto utilizzate bene gli atleti che avete sotto contratto.

  • Agostino D’Auria

    Ma gli Hardy a SmackDown? Non dominerebbero la divisione tag team?