SmackDown Live vi da il benvenuto per la puntata post Money In The Bank. Alla tastiera, Ysmsc

Pubblicità

Siamo negli Uffici Blu e Paige fa un recap dei risultati di MITB, poi dice che quello era ieri e adesso siamo già proiettati per Extreme Rules, a tal proposito annuncia un Gauntlet match che determinerà il nuovo n°1 contender al titolo di AJ Styles, i cui partecipanti saranno: Big E, Rusev, The Miz, Samoa Joe e Daniel Bryan

Sul ring fa il suo ingresso Carmella, ancora con il titolo femminile alla vita, e ci dice che da giovane aveva problemi di autostima, ma ha lavorato sodo su se stessa e ha visto qualcosa di buono in sé prima di tutti gli altri ed è diventata campionessa, perciò vuole dare un consiglio a tutti i giovani con problemi di autostima: si guardino allo specchio e ripetano “Mella is money!”. Era tutta una farsa ovviamente, lei problemi di autostima? Please, lei ha vinto il MITB, lo ha incassato con successo, ha battuto due volte Charlotte Flair e ha pure battuto Asuka, tutto da sola ovviamente, l’imperatrice si è inchinata alla principessa

Parli del diavolo e spunta Asuka, o almeno così sembra, perché in realtà si tratta di James Ellsworth il redivivo, che ci annuncia di essere tornato per servire la donna migliore della storia, meglio di chiunque altra, da Beyoncé a Ronda Rousey e specialmente è migliore di Asuka

Stavolta arriva la vera Asuka, pronta a menar le mani, Ellsworth tenta di cacciarla via ma viene stesa da un calcio della giapponese, la quale tuttavia si becca un Superkick di Carmella, che poi preferisce battere in ritirata insieme al suo servitore

Il primo match annunciato vede affrontarsi Billie Kay e Becky Lynch, che sta provando a dimenticare la sconfitta del MITB concentrandosi sulla scelta degli occhiali da aviatore. Promo molto simpy delle Iiconics, che appunto sfottono Becky sulla sua sconfitta, dicendo che l’essere una perdente a quanto pare non appartiene solo al suo passato, ma anche al suo futuro

Billie Kay (with Peyton Royce) vs Becky Lynch (1,5 / 5)

Per nulla offesa dagli insulti, Becky mazzula Billie Kay per tutto il ring, incitata a gran voce dal pubblico, fino a che Peyton Royce non riesce a distrarla e farla sbattere contro l’angolo. Le interferenze di Peyton si protraggono per tutto il match, Becky si riprende con una gomitata volante, poi vola addosso alle avversarie fuori ring mettendo fuori gioco Peyton; tornate sul quadrato Billie prova a sorprenderla con un roll up, ma Becky lo ribalta nella Dis-arm-her e chiude la partita

Vincitrice: Becky Lynch

Giusta vittoria per Becky, anche se il match è stato alquanto basilare

Si parla di Jeff Hardy, dato che la WWE sembra essersi ricordata del campione degli Stati Uniti: il buon Gieffo sembra volersi vendicare del low blow subito da Shinsuke Nakamura e per l’occasione sfoggia un face paint in stile TNA, dicendo a Shinsuke che finalmente può vederlo

Ma, signore e signori, Alleluja! I SAnitY sono finalmente pronti al debutto! Ma prima un’intervista a Daniel Bryan da parte di Ricamina Young: Daniel dice che vincerà anche se affronterà tre dei migliori lottatori della WWE (glissando volontariamente su The Miz), poi chiede a Renee se lo ritiene pronto, lei risponde di sì e lui se ne va esultando

Si torna sul ring per un promo degli Usos, che non si dicono per nulla intimiditi dai loro avversari che sono, appunto, i SAnitY, il trio arriva nel buio e nel fumo, raggiunge il ring e subito Alexander Wolfe attacca gli Usos, dando il via a un pestaggio che lascia le Brave carogne al tappeto, distrutti dalle trademark degli avversari

“Ho aspettato dieci anni per dieci secondi” (cit.)

Cambio scena: breve promo di Anderson&Gallows, con Anderson che mostra i pettorali e Gallows che subisce il confronto fisico

Cambio scena: intervista a Shinsuke Nakamura, che se la prende con l’arbitro di MITB per aver contato troppo in fretta e non in lingua giapponese, poi promette di chiudere gli occhi a Jeff Hardy se oserà mettersi ancora sulla sua strada

Ma adesso passiamo a quello che sarà un rematch di MITB, con i titoli di coppia di SmackDown in palio

SmackDown Tag Team Championship match Bludgeon Brothers(c.) vs Anderson&Gallows (2,5 / 5)

Cambio di colori per i BB, adesso in verde-blu. Dopo qualche colpo brutale, Rowan esegue un Superplex su Gallows, Anderson prova a intervenire ma viene fermato e sbattuto contro l’apron, mentre Gallows fatica a rimettersi in piedi. Dopo aver subito per alcuni minuti, Gallows sorprende Rowan con un Big boot e manda a terra Harper dopo una combo di colpi, riuscendo a dare il tag ad Anderson, che con una Spinebuster quasi schiena Harper; intervento di Rowan a distrarre l’addominalato, con Harper che ne approfitta per eseguire una Spinning side slam, ma è solo due. Gallows prova a sua volta a distrarre Rowan e Anderson riesce a provare un roll up che tuttavia non gli vale il conto di tre, dopo di ciò i Fratelli Randelli si prendono un tag non visti da Anderson, che così si becca la loro mossa finale

Vincitori e Still SmackDown Tag Team Champions: Bludgeon Brothers

Visto che i titoli di coppia contano meno di zero, o forse visto che con la puntata stiamo andando lunghi, arriva Daniel Bryan che vorrebbe salire sul ring per il suo match, ha la bella pensata di fermarsi in mezzo ai BB e avviene un lungo scambio di sguardi tra i tre, poi i Randelli decidono di lasciarlo proseguire illeso verso il quadrato, che persone magnanime. Le telecamere nel backstage inquadrano tutti gli avversari e scopriamo che sarà Big E ad aprire le danze assieme a Daniel

N°1 contender gauntlet match  (3,5 / 5)

Daniel Bryan vs Big E

Daniel ci sorprende provando a eseguire una Romero special, ma la stazza di Big E gli impone di modificarla in una Dragon sleeper, poi Daniel si ingegna a mantenere l’avversario al tappeto, difatti appena E si rialza esegue un Belly to belly, a cui segue lo Splash dall’apron ring. La pausa ci restituisce un Daniel che fallisce il Flying headbutt e viene chiuso in una Torture rack; Daniel si libera e riesce a connettere una Hurracanrana dal paletto a cui seguono i Dropkick all’angolo, finché E non lo blocca con una devastante Clothesline, ma è solo due per lui. Avviene uno scambio di Submission ma nessuno dei due passa in vantaggio; Spear suicida di Big E che tenta la Big Ending, Daniel la evita e va di ginocchiata volante con la quale schiena l’avversario. Winner: Daniel Bryan

Daniel Bryan vs Samoa Joe

Il match inizia durante la pubblicità e vediamo Joe venir lanciato fuori ring da Daniel, i due hanno il petto rosso per uno scambio di Chop avvenuto poco prima. Yes kick per Daniel, Joe ne blocca uno ma si becca un Enzeguri e fugge fuori dal quadrato, qui Bryan lo raggiunge ma viene chiuso nella Coquina clutch, la strategia di Joe è sfiancarlo e tornare sul ring, ma all’ultimo momento è Bryan a liberarsi e a tornare sul quadrato, mentre Joe viene contato fuori. Winner: Daniel Bryan

Prima dell’entrata del prossimo avversario, dal nulla compaiono i Bludgeon Brothers, i quali stendono Daniel con la loro finisher

Daniel Bryan vs The Miz

Skull Crushing Finale di Miz che così schiena Daniel in tempo zero, poi lo lancia sprezzante fuori dal ring. Winner: The Miz

The Miz vs Rusev (with Aiden English)

Il bulgaro è l’unica speranza rimasta al pubblico. Miz prova il Discus punch all’angolo, ma viene afferrato al volo e schiantato a terra, il Magnifico però reagisce e fa cadere Rusev fuori ring. Continua l’offensiva di Miz, che alterna prese di sottomissione al tappeto a qualche colpo all’angolo, ma Rusev non cede e si riprende mettendo a segno una serie di calci che terminano con uno Spin kick, i due poi si evitano una finisher a vicenda e Rusev connette un calcio alla testa, ma è solo due; Miz sfrutta un momento fuori ring per far sbattere l’avversario contro i gradoni, poi schernisce Daniel Bryan eseguendo gli Yes kick, ma non riesce comunque a schienare Rusev. Miz prova l’affronto estremo imitando la gomitata volante di Bryan, ma viene colpito al volo dal Machka kick di Rusev, che lo chiude nella Accolade e . . . Miz cede!

Winner e new n°1 contender for the WWE Championship: Rusev

Rusev day! Rusev day! Rusev day! Ma non c’è molto tempo per esultare, perché arriva AJ Styles a poggiare la cintura davanti ai piedi dell’avversario, i due si fissano per un po’, poi si stringono sportivamente la mano; tutto potrebbe finire con questa bella immagine, invece Aiden English decide di mettersi in mezzo e fare una finta ad AJ ritraendo la mano all’ultimo secondo, Styles la prende bene e gli tira un pugno che lo manda KO, con Rusev che infierisce chiedendo al compagno se per caso sia un coglione (circa). La puntata si conclude qui.

Tabella di valutazione dei match:

* = da evitare
** = mediocre/appena sufficiente
*** = sufficiente o di più per il tipo di evento in questione (se è un PPV o uno show settimanale)
**** = match da vedere
***** = match da ricordare

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
6
Evoluzione delle storyline
6.5
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname