Cogliamo il pretesto della fine dell’anno per mettere a confronto la situazione di Raw e Smackdown. Prendendo spunto dal titolo di un vecchio gioco di wrestling, iniziamo il nostro personale: Smackdown vs Raw! I due show si daranno battaglia in uno scontro basato su diverse categorie: tag team; women; storyline; titoli secondari; titoli principali e, infine, godibilità generale dello show.

Pubblicità

Due doverose premesse: in primo luogo, verrà preso in considerazione solo il periodo successivo al Draft; in secondo luogo, le valutazione che formulerò sono, unicamente, un parere personale, condivisibile o meno, e non un attentato al wrestling.

1)Smackdown vs Raw: Tag Team Division 

Lo show Rosso ha risentito della scelta di draftare il New Day: una scelta ponderata ma ingombrante. Un Team destinato a fare la storia e che, di conseguenza, non poteva essere sconfitto ha portato ad una atrofizzazione dell’intera divisione. Solo ora, con la conquista del record e il passaggio di titolo, la categoria pare sulla via della ripresa.

Smackdown, d’altro canto, sin da quel primo torneo per decretare i suoi campioni di coppia ha saputo creare interesse sulla categoria. La recentissima scelta di consegnare le cinture a questa Family 2.0 ha ridato interesse dopo il regno, giusto ma un po’ stagnante, di Slater e socio. Orton e Wyatt sono, inevitabilmente, destinati allo split che permetterà a qualche giovane leone, leggersi American Alpha, di prendersi le cinture: tutto molto interessante!

Winner: Smackdown

2)Smackdown vs Raw: Women Division

La categorie femminile di Raw ha goduto dello straordinario lavoro fatto da Charlotte e Sasha: due incredibili campionesse in grado di focalizzare l’attenzione sull’intera categoria. Grazie al loro lavoro, un titolo considerato fin a pochi anni fa di bassissima rilevanza, ha assunto un’importanza cardine per l’intero show. Da un’altro punto di vista, complice anche quanto affermato sopra, c’è bisogno di iniziare quel processo di formazione e crescita di nuove atlete in grado di continuare il lavoro fatto da Banks e Flair.

La divisione di Smackdown è, a mio avviso, ancora un cantiere aperto. Si sta lavorando a costruire sia Alexa Bliss e sia Becky Lynch: la lotta per l’alloro massimo della categoria sarà un pretesto per far crescere e costruire meglio le due atlete.

Winner: Raw

3) Smackdown vs Raw: Titoli secondari

Inutile tergiversare: Smackdown ha fatto da padrone! Un Miz, trai migliori character dell’anno, ha portato in alto il suo Titolo Intercontinentale. Il regno di Rusev, senza infamia e senza lode, e l’attuale di Reigns non sono paragonabili, in termini di prestigioso e interesse dato al titolo, da quanto fatto da Mizanian.

Winner: Smackdown

4) Smackdown vs Raw: Titoli principali

Lo show rosso ha dovuto introdurre un nuovo titolo mondiale decidendo di affidarlo ad un debuttante Balor: sappiamo tutti com’è andata. L’attuale regno di Owens, a mio avviso, ha stentato e stenta ad ingranare non tanto per colpa del canadese quanto per la mancanza di un valido antagonista face: non convince Rollins, vittima di una mancanza d’impegno nella costruzione del suo status di face, né Reigns, per i motivi noti ai più. Per fortuna che c’è il buon Y2J a sorreggere, in maniera semplice e divertente, la zona limitrofa al titolo mondiale.

A Smackdown la situazione è differente: da una parte abbiamo dei top name importanti, in grado di trainare con la loro esperienza la zona main event; dall’altra si ha la voglia di sperimentare e di portare in alto, anche per un solo mese, atleti come Ziggler o, da ultimo, Corbin. Peccato per la presenza di Ellsworth: estenuante e fastidiosa a lungo andare.

Winner: Smackdown

5) Smackdown vs Raw: Storyline

Sotto questo profilo si può fare un ragionamento che accomuna i due show.Le storyline che hanno coinvolto i due brand, in particolare quelle relative ai titoli maggiori, sono state apprezzabili, anche grazie a due interpreti come Styles e Jericho, ma sono convinto si siano perse delle grandi opportunità narrative.

Per quanto concerne Raw è mancata la volontà di portare avanti, in maniera coerente e continuativa, la faida tra Rollins e HHH. Non vi è dubbio che la rivalità si ridesterà in quel di Mania, ma trovo poco apprezzabile che un Rollins, in altre faccende affaccendato fino a quel momento, si ricordi, quasi dal nulla, di quanto gli stia sulle balle il Triplo.

Smackdown si è, invece, lasciata scappare la grande occasione creata dal promo di Miz contro Bryan. Sono consapevole che sarebbe stato impossibile vederli fronteggiarsi sul quadrato ma c’erano altri modi di portare avanti la rivalità, anche per interposta persona: una sfida tra ragazzi delle indie e wwe made o qualche araldo di Danielson. Un promo di quell’intensità e qualità andava, a mio avviso, sfruttato meglio.

Draw

6) Smackdown vs Raw: godibilità generale dello show

Saranno quelle due ore, sarà la presenza di Ricamino e Styles ma Smackdown mi diverte di più: lo show scivola via abbastanza dolcemente verso la sua conclusione non impigliandosi, come capita in quel di Raw, in troppi, snervanti, riempitivi. Lo show si avvantaggia, inoltre, di quella palpabile sensazione di novità in cui tutto pare possibile e la voglia di osare maggiore.

Winner: Smackdown

Tirando le somme, la sfida è vinta da (fintissimo rullo di tamburi): Smackdown Live! Lo show blu si aggiudica tutte le sfide, ad esclusione della Divisione femminile saldamente in mano allo show rosso, per adesso.

Con questo, cari Lettori, si conclude il nostro epico scontro. Fatemi sapere nei commenti la vostra opinione.

LuchaKappa
Reporter mascherato in stile Uomo Ragno e SuperMan, tuttavia piú concentrato a scrivere di Wrestling che a salvare il mondo ! Deve la sua formazione alla celeberrima Tana del Cinghiale, rivale storica della Tana delle Tigri ma molto molto più prestigiosa.
  • girl ambrose

    condivido in pieno,spesso raw non lo guardo per intero a volte sembra fin noioso considerando gli ottimi lottatori presenti,a SD le cose sembrano filare molto meglio mi sta piacendo molto la costruzione di Baron ,Dolph e un ottimo jobber,chi non mi convince e Apollo ne carne ne pesce,sono convinta che iniziera un’ottima faida tra Miz e Dean che assicurerà ottimi promo e un buon lottato,devo dire che la divisione dei roster mi è piaciuta fino ad ora,anche se un po’ mi piange il cuore a vedere Seth e Roman senza Ricamino.

  • Fringe

    Analisi che mi vede d’accordo. Ci sarà da aver paura quando Jericho terminerà li stint e tornerà Balor. Vedremo se SD subirà il roster corto nel 2017 ma se continuerà tutto bene continueremo ad aver il miglior prodotto della compagnia.

  • Contro Nessuno

    Sulle storyline per me vince raw.

  • Jack_95

    Concordo con quasi tutto, avrei usato le stesse parole! Unico punto contrario per me è la categoria Tag Team, il ND ha aquisito uno star power e una presenza scenica quasi sabato main eventer, quasi come se le cinture fossero solo un di più, tutto ciò è vero che ha svalutato la categoria, però di contro loro le cinture le avevano, sono over creano attenzione e le difese titolate ci sono state. Smackdown invece ha fatto un ottimo lavoro con l’intera categoria (quasi ehm.. Vaudevillains) giostrando discreatamemte bene 4/5 coppie, turnando ottimamente gli Usos e dando i titoli alla Family, il problema a mio parere è stato il primo regno titolato, io a tratti mi scordavo di chi fossero i campioni, per me hanno perso incisività e interesse dopo le prime settimane. In sostanza abbiamo un’ottima gestione della categoria ma un regno abbastanza anonimo contro una categoria gestita maluccio ma con dei campioni terribilmente catalizzatori. Quindi voto Raw

  • King Cuzzy

    Sono d’accordo con i vincitori, anche se la divisione femminile di RAW vince solo grazie al talento immenso di Sasha e Charlotte, idem per il main eventing di SDL, la grandezza di Styles e Ambrose (bellissimo il TLC) ovvia alla troppa presenza di Ellsworth.
    Infine l’ho già detto ma ci tengo a ripetermi: nello show blu tante superstars hanno migliorato il loro status rispetto a prima della draft lottery (Corbin, Wyatts, Ziggler, Miz, Slater, ma anche Styles che è un main eventer affermato e Ambrose che è top face indiscusso dello show) mentre a RAW solo Strowman e le due dittatrici della divisione femminile (ma con dietro un push mostruoso).

  • FLOYD

    E ora che è finita la rivalità Charlotte vs sasha anche la divisione femminile avrà grossi problemi. Smackdown vince senza se e senza ma. L’unica cosa che manca allo show blu sono 3/4 nomi di rilevo per mid card ed upper card.

  • pincopallino

    ricordo sempre che la rivalità tra miz e bryan non è finita anzi….quindi non direi che non l’hanno sfruttata… per me contro miz a WM ci sarà una sorpresa…

  • pincopallino

    cmq molto meglio smackdown di raw senza alcun dubbio, ok che hanno 2 ore invece di 3, ma sanno creare molto bene le storyline, legano bene midcard e main event senza trattarle come 2 parti distinte di uno show, i titoli wwe e ic sono stati elevati in maniera a dir poco esponenziale da styles e miz

    l’unico difetto di smackdown è che ha un roster corto, ma non è di certo colpa dei loro booker…spero risolvano al più presto, ad esempio già mandando zayn a sd sarebbe già un passo in avanti.

    su raw stendo un velo quasi pietoso, lo guardo solo perchè ha un roster mediamente superiore a quello di sd se si guarda alle qualità sul ring, per il resto non va bene proprio

    smackdown tutta la vita