Pubblicità

Dolph Ziggler è stato vittima di un booking orrendo e inspiegabile nell'ultimo anno e mezzo.

Da quando ha mancato la vittoria del titolo mondiale pesi massimi ad inizio 2013 (a parte pochi minuti da campione), lo Show Off ha avuto seri problemi a rimanere importante nel roster WWE.

Ha perso sempre più spesso durante le puntate settimanali e quando coinvolto in ppv, anche in questi avvenimenti, raramente lo si vedeva esultare a braccia alzate.

Nessuna storyline decente, nessuna intervista sopra le righe, Ziggler è stato trattato per 18 mesi come low-carder e quasi come un jobber.

Una lenta demolizione di tutte le certezze di questa Superstar che era molto ben considerata quando iniziò a interpretare questo personaggio e soprattutto quando iniziò ad inanellare prestazione monstre e vittorie prestigiosi. 18 mesi di morale a pezzi.

 

Negli ultimi mesi, le cose sembrano stiano lentamente cambiando perchè lo Show Off è oggi il campione Intercontinentale della federazione e sembra lanciato all'essere un membro del Team Cena alle Survivor Series. E stare vicino a Cena in una federazione così politica, non è poi così malaccio. Soprattutto se si tiene la boccaccia chiusa.

 

Forse questo successo è dovuto al fatto che in WWE si sono persi due face molto importanti per infortunio, Daniel Bryan e Roman Reigns, tuttavia pare che i booker abbiano deciso di dare nuovamente una chance al buon Dolph.

Ma ci sono ancora diversi step che la federazione e lo stesso Ziggler devono fare per poter parlare di un ritorno del lottatore nella parte alta della card.

 

Per prima cosa, continuare con questo ciclo di vittorie. Solo in questo modo i fans cominceranno a pensare a Ziggler come una minaccia per l'Authority e che lui stesso può avere chance di sopravvivere a Survivor Series nel suo team.

Ha sconfitto Cesaro un paio di volte, sono vittorie importanti, ma non super significative perchè Cesaro è molto ondivago e vive di alti e bassi a livello di W/L. Anche perchè lo svizzero è stato sconfitto più o meno da tutti nel roster WWE…

 

Ziggler ha sconfitto Kane a Raw, salvo poi perdere a Smackdown ancora contrapposto al leccapiedi dell'Authority. Anche questa scelta mi sento di dire che è la direzione giusta, ma la federazione deve dargli alcune vittorie di prestigio pulite, senza interferenze, potrebbe per esempio sconfiggere in modo sorprendente Seth Rollins, salvo poi venir pestato da Kane e lo stesso ex architetto dello Shield.

In questo modo si valorizzerebbe Ziggler, ma il beatdown successivo di Rollins, proteggerebbe la figura di Mr. Money in the Bank.

 

Per migliorare Ziggler, un'altra idea sarebbe quella di continuare a promuoverlo come il face anti-Authoriy al fianco di Dean Ambrose.

E si potrebbe usare anche la storia che Ziggler negli ultimi 18 mesi è stato trattato malissimo, ripudiato, buttato nel fango perchè è una Superstar che va contro la politica, i giochetti di convenienza, perchè lui è un cavallo selvaggio, integerrimo, coraggioso e onesto.

Ciò darebbe una nuova dimensione al suo essere face e spiegherebbe l'eventuale inserimento da parte di Cena nel suo team alle Series.

Ziggler è già naturalmente piacevole e carismastico, serve un passo in avanti per trovare la quadratura del cerchio.

 

Un'altra idea discreta potrebbe essere quella di perdere la cintura nelle prossime 2-3 settimane per mano di un'interferenza dell'Authority o dei suoi prezzolati. Infatti il prestigio e lo status della cintura sono cose importanti, ma essere continuamente campione Intercontinentale senza avanzare, significa fare il mid-carder a vita.

E mollando il titolo, Ziggler potrebbe dedicarsi all'upper card e magari arrivare a competere per il match finale in un qualche ppv.

 

Mesi e mesi di booking disastroso non si cancellano e soprattutto fanno sembrare il rilancio molto semplice, ma sappiamo bene che cambiare il corso delle cose non è affar facile, soprattutto in WWE e soprattutto per lo Show Off.

Il danno potrebbe essere già stato fatto, tornare indietro potrebbe non essere così regolare e senza ostacoli. Ma la federazione e lui hanno il dovere di provarci.

 

Con Bryan e Reigns fuori a tempo indeterminato, la WWE necessita di nuovi babyface al top e non può farsi scappare l'occasione di pushare un talento del genere.

 

Pick your chance, Dolph!

 

E' tutto, alla prossima!

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!