Sting, presente al roster reveal di WWE 2K15, svoltosi nella giornata di ieri, è stato intervistato a margine dell'evento da Sam Roberts. Ecco qui alcuni passaggi salienti delle dichiarazioni di "The Icon".

Pubblicità

 

Se spera di essere ricordato dal pubblico della WWE: " In base a quello che ho visto al Comic Con e a quello che ho visto oggi (ieri,ndr), sono sicuro che, da questo punto di vista, non ci sarà alcun problema. Mi sembra che mi conoscano già e, soprattutto, mi sembrano molto emozionati."

 

Se la fine della Strek potrebbe sminuire un eventuale match contro Undertaker: "No, non lo sminuirebbe affatto. Certo, c'è stato un momento nel quale ho pensato: "Va beh, è finita, non avrò mai modo di affrontare Undertaker". In realtà, il fatto che la Streak sia finita non significa che Undertaker sia finito. Non riesco a immaginare Undertaker che si ritira, proprio non ci riesco. Ora, non so cosa succederà da qui in avanti, tuttavia posso assicurarti che un ipotetico match tra Undertaker e Sting non necessita di una Streak da battere. Basta avere Sting e Undertaker, e il gioco è fatto.

 

Chi vorrebbe affrontare tra i lottatori dell'attuale roster: "Beh, sicuramente un lottatore della mia generazione, uno di quelli contro il quale non ho mai combattuto. Credo che sia l'unica cosa sensata non soltanto per me, ma anche per tutti gli appassionati i quali, se potessero scegliere, prenderebbero sicuramente la mia stessa decisione."

 

Fonte: LordsOfPain.net & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.