Durante il suo consueto Podcast, Stone Cold Steve Austin ha trattato parecchi temi riguardanti il mondo del wrestling.

Pubblicità

Uno dei temi affrontati da “The Texas Rattlesnake” è la necessità di competizione per la WWE: “Mi piacerebbe ci fosse un’altra federazione tipo WCW che creasse competizione alla WWE. Anche perchè la Monday Night War è stata incredibilmente bella. Durante quel periodo ognuno dava il suo meglio per vincere la guerra degli ascolti. Loro ci hanno stracciati per due anni, ma poi noi abbiamo preso il controllo. Oggi come oggi non c’è nessuna federazione al livello della WWE, è la federazione più importante che ci sia. Ma credo che comunque ci sarebbe bisogno di un’altra kermesse in grado creare competizione“.

  • _Romanov_

    Difficilissimo se non impossibile. C’è un divario praticamente incolmabile , sia per una nuova promotion che per quelle già presenti.

    • Jonnydanny Padoan

      la roh è meglio che rimanga quella che è, la TNA di dixie ci ha provato col risultato che è diventata una brutta copia della wwe, la njpw ha un prodotto differente ma difficilmente potrebbe fare concorrenza soppratutto in america,quindi difficile, a secondo me non impossibile, certo non basta solo aver tanti soldi ( lo insegna la wcw ) ci vogliono anche le idee, ma se un domani un miliardario cinese o arabo comprassero delle federazioni di wrestling, mettessero al comando persone con idee innovative e geniali, e trovassero subito accordi con importanti network televisivi, e riescano a comprare molti talenti wwe e dare lo stipendio wwe con date minori, non dico subito ma nel giro di una decina danni si potrebbe avere delle vere avversarie per la wwe, non dico tante ma almeno 2 o 3 federazioni avversarie ci vorrebbero, almeno la wwe avra una buona scusa per preoccuparsi dei rating e obbligare il suo team creativo a creare storyline decenti

      • Irish Tommy

        Beh dai, poca roba 🙂
        Quindi bastano le idee innovative, uno sceicco, accordi televisivi (subito!), fregare gente alla WWE strapagandoli e… un capitale senza alcun ritorno economico per i primi dieci anni.
        Fattibile,dai.

        • Jonnydanny Padoan

          ok ho lavorato un po di fantasia ,sara perche vorrei piu federazioni di wrestling, pero non credo di aver esagerato troppo, le idee ci vogliono per forza, non basta mettere tizio A contro tizio B , bisogna fare storyline decenti per attirare fan,i soldi se ci sono meglio, e uno show trasmesso in tv è importante, quello di fregare gente alla wwe è una cosa che hanno sempre fatto e che continueranno a fare, ogni volta che un atleta wwe viene rilasciato o se ne va subito tutti ( dalle major roh impact njpw AAA alle indy ) cercano di averli nei loro show

          • Irish Tommy

            Si ok ma un accordo televisivo per un programma di wrestling al giorno d’oggi lo si vede con il binocolo. Ovvio che servono idee e soldi ma difficilmente qualcuno è disposto a spenderli nel wrestling.
            E va bè, gli ex WWE alla TNA non hanno fatto benissimo, anzi hanno avuto l’effetto opposto. (tolto Angle, Lashley e pochi altri)

      • Give me a Spell yeah! TFT

        La WCW fregò la WWF perchè aveva più soldi. La WWF fregò la WCW perchè aveva più fame. E’ la storia più vecchia del mondo.

      • DETH

        Una volta che hai tutto questo, lì si torna indietro alla radice di ogni problema: l’interesse e la visione generale del prodotto wrestling, che è scarso e continua solo inesorabilmente a peggiorare anno dopo anno. Per fare quel che dici non ci vuole solo il magnate coi soldi da buttare e con la conoscenza dei nomi giusti del giro; ci vuole proprio che la stessa persona abbia un desiderio atavico di vedere la WWE sparire dal mercato; e anche volendo non è detto che non sia il wrestling stesso destinato a sparire dal mercato nel giro di qualche decina d’anni per altri motivi.

    • JohnMorrison96

      Purtroppo…

  • Symon141

    Mi piacerebbe di più se tu tornassi a lottare

    • Jonnydanny Padoan

      con un infortunio al collo , piuttosto che vederlo paralizzato meglio che non combatta piu

      • MirkoTheLegend

        Ma nemmeno un match può fare? Mi puzza la storia… Secondo me c’è dietro ben altro.

        • Aj Rollins

          Nessun complotto ahah
          Ormai è grande e non ha senso tornare a lottare dopo tanti anni di inattività.

        • bestsincedayone

          se qualcuno trasmette scie kimike durante il suo match può restare paralizzato 🙁
          ma ti pare che se avessero la possibilità, non lo farebbero combattere? Stone Cold porta soldi, è come Goldberg, The Rock, Lesnar…questi 3 sono ancora fisicamente in grado di combattere e glielo fanno fare, ma Stone Cold come Daniel Bryan sono a rischio

  • Pietro_ Brother Nero

    Magari..

  • TheMoneyMaker

    🇯🇵🇯🇵🇯🇵

  • Jonnydanny Padoan

    cinesi, russi,arabi, bill gates, berlusconi ( ok questa è una minchiata ) dai investite in america e create nuove federazioni o compratele e create le nuove wcw

  • Giorgio Tiretti

    Nello stato attuale del mercato del wrestling nessuno penserebbe di andare a competere direttamente con la WWE, anzi per affermarsi bisogna crearsi una propria nicchia. Qualcuno che ha provato a fare concorrenza alla WWE di questi anni è stata la TNA e sappiamo tutti che fine ha fatto prima il suo timido accenno di Monday Night War e successivamente il suo voler seguire le orme della compagnia di Stanford.

    • L.A.X.

      La TNA non ha mai avuto la disponibilità economica e l’esposizione televisiva per tenere il passo della WWE.

  • Contro Nessuno

    Parole sante!!!

  • MirkoTheLegend

    Se Omega rimane dove sta e Bryan decide di seguirlo si potrebbero aprire scenari interessanti… Non dico che la NJPW si avvicinerebbe alla WWE, ma perlomeno aumenterebbe sicuramente gli ascolti e magari stimolerebbe un pochino i pessimi bookers della WWE.

    • bestsincedayone

      si, adesso Daniel Bryan è in grado di condurre una federazione a fare la guerra alla WWE -.-

      • MirkoTheLegend

        Rileggi cosa ho scritto.

    • DETH

      Non sono le potenzialità che mancano alla NJPW, è l’intero contesto che non può funzionare a livello globale.

  • Miky 3:16

    Eh Austin, la vorremmo tutti una nuova wCw.

  • Francesco God-Anus

    Soprattutto in questo periodo segnato da un’allarmante morte creativa, una promotion rivale della WWE non potrebbe che fagli del bene

    • Tiger Mask

      Giustissimo! 😉

  • L.A.X.

    Magari.
    Non a caso la seconda metà degli anni 90 è il periodo in cui il wrestling era maggiormente popolare.

  • Stex14

    A oggi l’unico modo per “affrontare” la WWE è una specie di fusione tra le più importanti indy del mondo

  • Gawd

    Se la TNA non si fosse azzoppata da sola più volte nel corso degli ultimi 8 anni… forse.

  • Francesco “Red Monster”

    Più che altro io voglio immaginare che aspetto assumerà la WWE tra tipo 20-40 o 60 anni (se non fallisce prima)

  • Give me a Spell yeah! TFT

    Quanto hai ragione socio…

  • Andrea Ripper Lamari

    O arriva un nuovo Ted Turner dal nulla ad aprire una federazione oppure niente,quelle attualmente esistenti non reggono il confronto sotto certi aspetti.

  • Eddie Guerrero

    Condivido quanto detto da Stone Cold e magari ci fosse una federazione che possa dare filo da torcere alla WWE, e farla cercare di lavorare sodo per migliorarsi come si tempi quando c’era appunto la WCW pero purtroppo al momento non c’è anche se federazioni buoni e ci sono ma non basta, e se vuoi creare una federazione con a capo cinesi e sceicchi da un lato a livello di sei sarebbero i migliori pero puoi anche rischiare di fare schifo e poi fallire come ad esempio la Nordmende che prima era tedesca che faceva televisori a tubo catotico ed era una delle migliori, poi ci fu nuova tecnologia e falli poi appunto se la compratori i cinesi che avevano tanti soldi ma adesso è diventata una schifezza totale di basso livello.

  • Mich Catinari

    Fino a tre anni fa le cazz4te da Internet le sparava Mick Foley, ultimamente le spara Steve Austin.
    Inoltre, è sempre divertente leggere sotto questa notizia commenti gentisti di quelli che sono convinti che ora le idee di booking siano pessime e che l’unico modo per risolverle sia una rivale concorrente.
    Ma poi è anche inutile cercare di aprire un dialogo con loro visto che, sicuramente, il più grande farà la terza media.

  • Andrea Re

    Ci vorrebbero tanti soldi e tante idee giuste, un prodotto leggermente diverso dal loro e piano piano potrebbero soffiargli molti atleti come allora, ma ad investire ci vorrebbe qualcuno che ci crede davvero e che ne ha davvero tanti, com’è successo per certe squadre di calcio, es: Chelsea o PSG..non un cantante di una band o un ex wrestler!