Carroccia, con in corpo più vino che sangue, vi dà il benvenuto a questo nuovo report di WWE Superstars. Siccome è festa per tutti, ciancio alle bande e iniziamo:

Pubblicità

 

Se vediamo Rosa Mendes le cose sono due: o c’è un open bar di Long Island o sta per entrare Fandango. Purtroppo è la seconda: “the new and the improved Fandango” fa il suo ingresso sul ring. “We the People!” Jack Swagger si incammina, patriotticamente, verso il quadrato.

 

Fandango (w/Rosa Mendes) vs. Jack Swagger – Singles Match – Durata: 04.33 – (VOTO 1.5/5)
Swagger cerca subito di far valere le proprie doti da wrestler amatoriale proiettando, a terra, più volte, il ballerino. Fandango, con una magata, riesce a riprendere il controllo del match iniziando ad attaccare la gamba sinistra del Real American (applicando anche una discreta presa di sottomissione). Swagger, una volta rotta la presa, colpisce l’avversario con un Football Tackle e una Clothesline che gli spianano la strada alla Swagger Bomb. Solo 2. Fandango si riprende e colpisce l’All-American American con una DDT. 2 anche per lui. L’ex Johnny Curtis sale sul paletto ma viene presto raggiunto da Swagger che, però, viene rispedito a terra. L’esito sembra ormai scontato. Infatti lo è: Last Dance di Fandango (Diving Leg Drop) e pin vincente.
Winner: Fandango (via Pinfall)

 

What’s Uuuup? Il quarantatreenne (mi fa sempre strano sta cosa) R-Truth arriva sul ring esibendosi, come al solito, in un bel freestyle. A Lucha Underground hanno Mil Muertes, l’uomo delle mille morti, a Superstars, noi, abbiamo Mil Ojos, l’uomo dei mille occhi: Luke Harper!

R-Truth vs. Luke Harper – Singles Match – Durata: 06.00 – (VOTO 2+/5)
O sono io che sono ancora ubriaco da Pasqua o la luce nell’arena continua ad andare e venire. Il primo break è di Harper che, però, in qualche modo viene buttato fuori dal ring da R-Truth. L’ex membro della Family si avvicina minaccioso al tavolo di commento e, invece di prendersela con i commentatori (ci avresti fatto un piacere), scaraventa via una delle poltrone, così, random. Dopo la pubblicità ritroviamo i due sul ring intenti a lanciarsi da un paletto all’altro con una serie di Irish Whip. R-Truth mostra tutta la sua agilità evitando un attacco all’angolo. Harper mostra tutta la sua brutalità schiantando a terra l’avversario con un Big Boot. Solo 2. Rocket Launch tra la prima e la seconda corda ma, Truth, si libera nuovamente al 2. L’ex Brodie Lee decide, allora, di deliziarci con una Head Lock più soporifera dell’agnello pasquale alle tre del pomeriggio. Il migliore amico del Piccolo Jimmy prova a contrattaccare ma, per tutta risposta, si becca un Dropkick. Altro 2, Gator Roll e altra presa alla testa per Harper. Truth, grazie ad un Jaw Breaker e ad un calcio volante, riesce a liberarsi dalla presa e a crearsi spazio e tempo per connettere un Dropkick dalla seconda corda. Primo conto di 2 anche per lui. Il due volte WWF Hardcore Champion prova ad eseguire uno Scissors Kick, magistralmente evitato da Luke Harper che va, invece, a segno con un Superkick. Conto di 2 (e tre quarti). Uppercut di Harper e caricamento in Crucifix vanificato da Harper che mette a segno la sua Lie Detector. 1…2…3!
Winner: R-Truth (via Pinfall)

 

Cosa mi è piaciuto: Il match tra R-Truth e Luke Harper, per il minutaggio concessogli, non è andato male. Figo, se voluto, il gioco di luci ad inizio incontro, da un pelo in più di caratterizzazione ad Harper. Attenzione, però, all’effetto robot giapponesi dei Simpson

 

Cosa non mi è piaciuto: Il resto, as always. I due risultati non li capisco, soprattutto il secondo. Ok, per Fandango un minuscolo push. Ma Truth? Vabbè che siamo a Superstars quindi, essenzialmente, stigranca’. D'altronde, siamo nel periodo buono per le ressurrezioni.

 

VOTO PUNTATA: 2/5 (4/10)

 

E ora potete tornare pure ad ubriacarvi e sfondarvi di cibo (è quello che farò io), l’appuntamento, con il prossimo report di Superstars è per il week end prossimo. Sempre qui, su ZonaWrestling.net

MIAO