Amici di Zonawrestling ben ritrovati ad una nuova edizione del Superstars Report, alla tastiera ci sono sempre io, Alex Silver. Ma bando alle ciance, andiamo subito a vedere cosa è accaduto in quest’ultima puntata.

Pubblicità

Sigla e subito Fandango fa il suo ingresso sul ring, intanto Rich Brennan e Byron Saxton, che sostituisce Xavier Woods, ci danno il benvenuto. Intanto Lilian Garcia ci introduce l’avversario odierno del ballerino, ovvero Heath Slater.

Single Match: Fandango vs Heath Slater (3/5)

Clinch dove Slater ne esce subito vincitore, il One Man Band si distrae e viene mandato al tappet da una Clothesline di Fandango, il quale, poi, lancia il suo avversario all’angolo, ma Slater riesce a ribaltare la situazione e a colpire il ballerino con un pugno. Slater va a segno con una Shoulder Block e si lancia alle corde, ma viene anticipato da un Dropkick di Fandango, che poi lancia il suo avversario fuori dal ring, il ballerino non è pago e va a segno con una Slingshot Senton. Fandango riporta Slater nel ring e lo colpisce con delle Backhand Chop, ma il One Man Band ribalta il tutto e colpisce Fandango con un High Knee, il ballerino va a terra e Slater lo chiude in una Headlock. Fandango si rialza, viene lanciato alle corde e viene rimandato al tappeto con uno Spinning Heel Kick, Slater chiude di nuovo il suo avversario in una Headlock, ma Fandango stavolta riesce a portare la situazione dalla sua parte con un Back Suplex. Serie di Backhand Chop e di Uppercut da parte del ballerino, che chiude il tutto con un Russian Leg Sweep, Fandango sale sul paletto per chiudere definitivamente i conti, ma Slater prova ad anticiparlo senza successo venendo spedito di nuovo a terra. La strada è spianata per il Last Dance di Fandango che chiude il match.

Vincitore: Fandango

Nel Backstage, Eden chiede a Zack Ryder se sia pronto per il match di stasera. Ryder risponde che si sente molto carico e che ha tanta voglia di lottare e di vincere, poi dopo stasera forse potrebbe comparire a Hell In A Cell e rispondere alla Open Challenge di John Cena e diventare un due volte campione degli Stati Uniti.

Primo Recap di Raw, ci viene mostrato il segmento dove Stone Cold Steve Austin ha fatto il suo ritorno nello show rosso dopo ben quattro anni di assenza. Il Texas Rattlesnake ha poi lasciato il ring introducendo The Undertaker, che ha poi chiamato fuori Lesnar per affrontarlo, The Deadman ha poi avuto un confronto verbale con Paul Heyman ed è quasi venuto alle mani con Lesnar, che successivamente è tornato negli spogliatoi.

Ci vengono mostrati alcuni pezzi del podcast di Stone Cold, dove il suo ospite di questa settimana è stato proprio Brock Lesnar.

Secondo Recap di Raw, ci viene mostrato il segmento con protagonista Ric Flair, che ha poi introdotto Roman Reigns, che ha avuto un confronto con Bray Wyatt. Il tutto si è concluso con una rissa dove Reigns e Ambrose hanno avuto la meglio sulla Family, da notare l’assenza di Luke Harper nella Family, sostituito dal suo vecchio compare Erick Rowan, che ha fatto il suo ritorno sugli schermi WWE dopo parecchi mesi d’assenza.

Stardust fa il suo ingresso sul ring, l’ex Cody Rhodes viene accompagnato dai suoi due discepoli, ovvero gli Ascension. Ma Zack Ryder non si fa attendere e si precipita sul ring, pronto per il suo incontro.

Single Match: Zack Ryder vs Stardust (3/5)

Ryder va subito a segno con una Waistlock, seguito da una presa al braccio, ma Stardust ne esce, si allontana dal suo avversario e compie una capriola. Ryder rimane sbigottito ma riesce ad eseguire un’altra presa al braccio di Stardust che poi viene lanciato alle corde e subisce un Hip Toss, il ragazzo Woo Woo si avvicina al suo avversario che, però, lo calcia via. Altro Clinch tra i due, Stardust porta Ryder all’angolo e prova a colpirlo con un pugno, ma il suo avversario lo evita ed è il fratello di Goldust che viene colpito da una serie di pugni, Ryder si lancia alle corde e colpisce Stardust con un Crossbody. Stardust si riprende immediatamente e va segno con delle ginocchiate all’addome, ma viene distratto dal pubblico che continua a chiamarlo col suo vecchio nome e viene lanciato alle corde da Ryder, che poi lo manda al  tappeto con un Flapjack. Stardust decide di uscire dal ring per riprendere fiato e noi andiamo in pubblicità. Al ritorno dalla pubblicità Stardust sta ancora subendo e si rifugia sull’Apron, dove viene raggiunto da Ryder, ma l’ex Cody Rhodes lo anticipa con un Suplex Facebuster e lo fa finire fuori dal ring. Stardust chiede all’arbitro di contare e rientra nel ring, poi va a riprendere Ryder e lo riporta nel ring e lo colpisce con vari calci all’addome. Ryder si riprende e colpisce il suo avversario con una gomitata in faccia, ma viene lanciato all’angolo dal suo avversario, Stardust si prende un calcio in faccia e Ryder sale sul paletto per provare il Missile Dropkick, ma il fratello Goldust si sposta in tempo e vanifica questo tentativo del suo avversario. Stardust prova un Suplex, ma Ryder ribalta il tutto in uno splendido Neckbreaker, Ryder però si distrae e subisce una STO da parte del suo avversario. Altro capovolgimento di fronte, Ryder spedisce Stardust alle corde e lo colpisce col Broski Boot, Ryder sale sulla seconda corda e colpisce con dei pugni il suo avversario. Ma Stardust sfugge e fa cadere Ryder, che rimane impigliato tra la seconda e la terza corda, per l’ex Cody Rhodes questo è un regalo dato che riesce ad andare a segno con la Queen’s Crossbow che chiude i conti.

Vincitore: Stardust

Ultimo Recap di oggi, ci viene mostrato il match dove la Wyatt Family ha affrontato Dean Ambrose, Seth Rollins e Roman Reigns. Dove si è potuta rivedere questa “riunione” temporanea dello Shield, Rollins ha poi abbandonato il confronto e la Family ha vinto per squalifica, quando Ambrose ha colpito Strowman con una Kensdo Stick. Alla fine Reigns e Ambrose sono riusciti a prevalere sulla Family.

 

E si conclude così un’altra puntata di Superstars, io sono Alex e vi do appuntamento alla prossima settimana.

 

Voto alla puntata: 6.5/10

Cosa mi è piaciuto: Davvero buona questa puntata di Superstars. La decisione di dare qualche minuto in più all’Opener ha reso questa puntata più godibile, Fandango e Slater in sette minuti di contesa, almeno quattro minuti in più del normale, hanno disputato un buon match. Molto buono anche il secondo match tra Ryder, che viene riesumato di tanto in tanto, e Stardust che dimostra di essere uno dei lottatori più vincenti di Superstars.

Cosa non mi è piaciuto: Non capisco la decisione di mettere gli Ascension a fianco di Stardust solo alcune volte, nelle ultime settimane non si è mai visto l’ex Cody Rhodes a fianco di Viktor e Konnor durante i loro match. Non concordo con la decisione di richiamare Ryder una volta ogni tre mesi, di fargli disputare un buon match e poi non farlo comparire per tanto tempo.

Alex Silver
Nato a Fabriano, piccolo paese delle Marche, uno degli ultimi arrivati nel sito. Appassionato di wrestling dal 2002, reporter di WWE 205 Live e della ROH, grande, e probabilmente unico, tifoso accanito di Sheamus. The Undertaker, Steve Austin, Kurt Angle e Chris Benoit sono i suoi idoli da sempre.