L’ex ECW e WWE Tazz ha recentemente parlato del team di commento a cinque presente a Survivor Series durante il suo podcast.

Pubblicità

”Io stesso feci parte di un team di commento simile, con la differenza però, che nessuno prendeva il sopravvento sugli altri.” Ha fatto anche notare come ai suoi tempi ci fosse un astio naturale tra i commentatori dei due brand perchè Smackdown veniva visto come uno show di serie B, registrato e non al livello di Raw. Il nativo di New York ha poi criticato la scelta di utilizzare Corey Graves in entrambi gli show, affermando che la sua presenza fosse fuori posto in un ppv che si basa sulla competitività fra i due brand.

 

”Deve essere una cosa naturale. I commentatori devono vivere delle emozioni vere. Oggi non credo sia così.” Ha poi aggiunto che al commento ci dovrebbero essere delle voci distinguibili e che nessuno, escluso Booker T, ha un timbro diverso dagli altri. Byron Saxton ”ha un tono molto finto, artificioso”.

 

 

Ha concluso sottolineando come alcune battute di Graves verso Booker T fossero davvero orribili, ma non dà la colpa al giovane commentatore ma a chi, secondo lui, gli ha scritto quelle battute, ovvero Vince o Stephanie.