Lo ammetto, sono sempre stato un fan dei Survivor Series match. Per molti è uno spreco mettere in scena un incontro a dieci uomini senza nulla in palio se non la supremazia morale di un roster sull’altro, ma il patriottismo (passatemi il termine) che nasce e unisce heel e face pur di prevalere sullo show rivale mi ha sempre divertito. Inoltre la formula a eliminazione permette di giocare sugli squilibri numerici durante l’incontro che non fanno altro che rendere tutto più emozionante.

Pubblicità

Ricordo in particolare l’edizione 2005, quando gli atleti dei due roster apparivano a sorpresa negli show rivali per fare attacchi e danneggiare gli avversari nelle settimane precedenti al ppv. Negli anni e con l’unione dei roster il concetto Smackdown vs Raw è svanito, spesso i team prendevano giusto il nome dai capitani, ma ora che i wrestler sono nuovamente ben divisi e che lo show blu è addirittura live ci sono gli elementi per ricreare le sfide del passato. I figli di McMahon a capo in storyline dei due show rendono l’occasione ancora più ghiotta per lasciarsela sfuggire e chissà che nelle prossime settimane non alzino la posta mettendo qualcosa in palio al di là della supremazia morale.
Ma andiamo a vedere ora i partecipanti a questa sfida, di cui solo uno rimane ancora oscuro.

Team Smackdown

Baron Corbin. Partiamo dall’elemento peggiore del team. Finora mi ha convinto davvero poco, credo sia lo stesso per la WWE vedendolo spesso inserito appena nei kick off o comunque in match dal basso profilo. Ora si ritrova in questo incontro per carenze di roster (anche se avrei preferito Harper al suo posto, ma immagino ci sarà comunque a bordo ring), vedremo se sfrutterà l’occasione per mettere in scena qualcosa di interessante, anche se ne dubito.
Randy Orton. Il fu Legend Killer soffre di immobilismo creativo da anni. Che sia face o heel fa comunque il solito compitino, chiudendo con l’RKO mandando il pubblico in estasi. Dopo i simil-squash contro Lesnar è passato al feud contro Wyatt, con il colpo di scena della sua alleanza con la Family. Il tutto potrebbe essere interessante, ma il ricordo della strategia usata da Bryan proprio contro l’ex Harris è troppo vicino per non pensare che sia tutta una finta per allungare il brodo della rivalità. Durante l’elimination match mi aspetto qualche incomprensione con Bray, o addirittura un RKO a tradimento che ne decreti l’eliminazione. Che vada per un verso o per un altro spero solo di non vedere nuovamente momenti trash come nella scorsa puntata di Smackdown con gli occhi di Orton stile lucine intermittenti di Natale!
Bray Wyatt. Si stanno palesando da anni le difficoltà nel gestire un personaggio come il suo nei tempi moderni, sempre sull’orlo tra il dark che piace e il trash più becero. I suoi discorsi enigmatici triti e ritriti sono ormai noiosi, o si decidono a dare una svolta al suo personaggio in modo più concreto o rimarrà stagnante a ripetersi come un disco rotto. Il probabile tradimento di Orton ai suoi danni non farà altro che farlo proseguire nella sua lista di feud persi. Essendo un suo fan dagli esordi mi dispiace molto per la deriva intrapresa dal suo personaggio.
Dean Ambrose. Finito il regno da campione sta rimanendo nel giro degli sfidanti anche per carenza di alternative, ma mi dispiace che per proseguire un feud interessante come quello con Styles si sia dovuto inserire Ellsworth. Un elemento comedy del genere nel contesto di un titolo secondario lo vedo bene, ma per il WWE title eviterei sempre certe scelte. Tra i modi che avevano per allungare il brodo questo mi sembra tra i meno riusciti. Per Dean chissà che non si presenti l’opportunità di rinascita dello Shield, come la WWE stessa ci sta facendo annusare da un po’. Durante il Survivor Series match penso che quando si confronterà con Reigns e (se sarà aggiunto) Rollins potremmo avere nuovi elementi per capire se la stable risorgerà dalle ceneri o meno. Tradimenti tra lui e Styles non sono nemmeno quotati.
AJ Styles. Sono piacevolmente sorpreso da come stia facendo bene Styles dal suo arrivo in WWE. Non perché dubitassi delle sue doti, ma essendo un wrestler che è divenuto famoso e apprezzato più per le sue qualità in ring che per quelle al microfono temevo che in una compagnia dove viene dato maggior risalto all’entertainment potesse non esprimersi al meglio. Non solo ci sta riuscendo, ma pure da heel quando invece in TNA rare volte mi aveva convinto in questa veste. Il Giappone gli ha fatto senz’altro bene. Per lui questo ppv sarà una sorta di filler, un modo per allungare il brodo del suo regno, con scintille assicurate quando si dovranno dare il cambio lui e Ambrose.

Team Raw

Kevin Owens. Il suo regno da campione mi sta piacendo, così come diverte la sua amicizia con Jericho. Prima o poi questo legame verrà certamente tradito, che ciò avvenga già nel prossimo ppv? Mi aspetto che il suo regno duri ancora un bel po’. Qualora fosse inserito Rollins come quinto membro c’è da aspettarsi qualche colpo basso reciproco, stesso discorso nel caso di Zayn.
Chris Jericho. La miglior qualità di Y2J penso sia la capacità di reinventarsi. Invece che fare il solito compitino vivendo di rendita grazie ai tanti successi in carriera riesce sempre a stupire tirando fuori nuove catchphrase e dando diverse sfaccettature al suo personaggio. Ora intrattiene alla grande da amicone di Owens con la sua celebre lista (solo a me ricorda il quadernino di Geller di Camera Cafè?). Vedremo se nel match il suo legame con Kevin rimarrà solido.
Reigns. Nonostante sia stato allontanato dalla lotta al titolo massimo il feud con Rusev non è riuscito nel farlo entrare nelle simpatie del pubblico. Messo contro uno “intifabile” dal pubblico americano come il bulgato il buon Roman si continua a prendere i suoi fischi, nonostante i suoi match non siano così terribili come si è visto anche nello scorso Hell in a Cell, incontro che mi sento di criticare solo per l’eccessiva durata. Nell’elimination match è facile immaginarlo tra i protagonisti, o come colui che chiuderà il pin vincente o l’ultimo sopravvissuto del suo team. Se come quinto membro della sua squadra verrà scelto Rollins si potrebbero gettare le basi interagendo anche con Ambrose per un ritorno in azione dello Shield.
Braun Strowman. In chiave mark sarebbe uno dei più forti del team, per il resto è il solito bestione come ne abbiamo visti tanti in passato. Partito con la Family ora è un lupo solitario, ma a parte un pochino il look non mi sembra sia cambiato un gran ché. Probabilmente ci vorrà più di una finisher per metterlo al tappeto.
Posto vacante. A chi andrà l’ultimo posto disponibile? Uno dei candidati principali credo sia Rollins, che è sempre un peccato lasciare fuori da un ppv. La sua presenza sarebbe particolarmente interessante per il dover far squadra con gli acerrimi nemici Owens e Jericho, al tempo stesso troverà rispettivamente come alleato e avversario i due fratelli dello Shield Reigns e Ambrose. Un altro candidato potrebbe essere Zayn, che sarebbe divertente veder far squadra con Owens, ma per come lo sta gestendo la WWE vedo meno probabile la sua presenza, magari finirà contro Ziggler per il titolo Intercontinentale.

Quello che mi piace di questo Smackdown vs Raw sono gli intrecci all’interno dei due team e per non far divenire questo scontro fino a sé stesso sarà importante che sfruttino l’occasione e mandino avanti certe storyline. Che sia per tradimenti o riunioni (vedi Shield) qualcosa spero accada. Volendo fare un pronostico punterei sullo show blu, che essendo da poco live ha bisogno di un aiuto simbolico e dimostrare al pubblico di non essere un programma di serie B. L’unica nota negativa è che per il momento nessuno dei membri sembra vivere personalmente la sfida contro il team rivale, quel patriottismo che citavo a inizio articolo, forse anche perché essendo presenti per lo più wrestler heel li rappresentano in modo più egoistico, ma vedremo che succederà nelle prossime settimane che ci separano dallo special event.

Ma ora tocca a voi. Vi piacciono i team o li avresti scelti diversamente? Chi sarà per voi il quinto membro di Raw? Quale sarà il team vincente? Vi divertono ancora i Survivor Series match o ne fareste a meno? Fatemi sapere che ne pensate!

Sergedge – EH4L

Sergedge
Rievocato durante una seduta spiritica è tornato a infestare il sito di Zona Wrestling con l'ardore di un tempo. Per la serie l'erba cattiva non muore mai.