Chi è il "Best Talker" della storia WWE?

Pubblicità

Credo che la WWE sapesse che stilare una classifica così soggettiva (oltre ad essere impossibile) avrebbe creato un marea di polemiche e, in fondo, ne sono convinto, era proprio quello che sperava succedesse. Tutti alla fine hanno commentato questa classifica, chi criticandola e chi (pochi), invece, condividendola.

Tutti, però, hanno espresso la propria opinione.

E di opinioni, in effetti, si trattano: opinioni necessariamente soggettive.

E' difficile, effettivamente, biasimare alcune critiche, come, tra l'altro, è impossibile criticare la maggior parte dei commenti a favore.

Su tutti, nel secondo caso, Chris Jericho, rimasto piacevolmente colpito nello scoprire la sua decima posizione, e che forse meritava, addirittura, qualcosa di più. Io credo di sì. E' una classifica di parlatori è vero, ma una leggenda che ti accende l'arena senza aprire bocca! Wow! Ed infatti la stessa WWE, solo 4 anni fa, lo aveva posizionato quinto, in una classifica sullo stesso argomento.

Quasta volta quinto è stato posizionato Dusty Rhodes che, invece, l'ha definita una porcata. I suoi discorsi ti aprivano il cuore dicono i nostalgici. Però lui si aspettava il primo posto! Forse troppo… allora pensi dubbioso: il quinto posto è giusto? Poi, cliccando su "next", vedi Stone Cold e… damn! Ti elettrizzi perchè si che è così.

La domanda, di conseguenza, sorge spontanea: a chi dare ragione? Una cosa credo sia certa, se si invertissero le prime 5, se non addirittura 10, posizioni, molti non sarebbero d'accordo, ma altri appoggerebbero, con commenti profondi, quella classifica. In fondo ogni atleta, ogni promo ed ogni discorso ha i suoi eterni estimatori.

Le classifiche costruibili sono, effettivamente, infinite. Una sceltà andava presa però, e credo che la WWE non abbia sbagliato di troppo. Anche se, ad esempio, non si può pretendere che chi ha, prima, sorriso "Nah nah nah hey hey hey goodbye" e poi versato lacrime per Edge accetti la sua 21° posizione. La classifica, comunque, in fondo, rispecchia la storia WWE: su una cosa tutti possono essere d'accordo. Se dall'alto al basso si eleva lo sguardo di Ric Flair, non possiamo che esserne felici. Chiunque, anche chi non l'ha mai visto lottare e discorrere (esiste qualcuno?), ha versato una lacrima ascoltando il suo discorso di addio.

In effetti tutti i primi 10 atleti hanno dato moltissimo al wrestling con i loro promo e i loro discorsi, hanno segnato un'era, si sono creati una leggenda, poi, l'ordine, a pensarci bene,poco importa perché nessuna classifica sarebbe accettabile perchém tutti meriterebbero il gradino più alto (o almeno il podio!).

L'unica vera grande critica che mi sento di fare è la scarsa rilevanza data alle superstars in attività. I fans più giovani criticano, giustamente, un CM Punk troppo indietro, solo al 16° posto, ed anche, nonostante una grande fetta (a mio parere nel torto) lo considera invece troppo in alto, Cena è stato "maltrattato"; aggiungerei inoltre Paul Bearer, che non è nemmeno presente.

Osservazioni giuste: CM Punk ha tenuto per intere settimane incollati allo schermo i fans di tutto il mondo, Cena divide, ma coinvolge milioni di tifosi. Come si può escluderli dalla top Ten? Riflettendoci su, però, chi scalerebbe? Hulk Hogan? Roddy Pipper? The Rock? Paul Heyman? No… una classifica del genere è impossibile! Paragonare stili di wrestler, stili di trasmissioni (Attitude Era e PG era) è impossibile. La WWE, come detto (spero) ne è consapevole, ma sa anche che lo sport (calcio docet) vive anche di queste "polemiche" infondate nel profondo.

E allora ecco la mia, personale, classifica dei migliori 5 "parlatori" attualmente in WWE:

1) John Cena

2) CM Punk

3) Paul Heyman

4) The Miz

5) Bray Wyatt

Aspetta! Come ho potuto dimenticare Zeb Colter? E Triple H? Adesso chi escludo? Non c'è via di uscita…