Pubblicità

Ahhhhh, la cara vecchia X-Division……quella categoria ricca di atleti incredibili, match al cardiopalma, e che proiettò la TNA nel panorma del wrestling mondiale, in veste di alternativa alla Federazione di Stamford. Io la ricordo benissimo ed è per questo che, nel mio blog odierno, vorrei analizzare il radioso passato ed il futuro di questa categoria, adesso in risalita.

Lo stile ad alto rischio, rapido e pieno di tecniche aeree era divenuto una delle attrazioni principali della WCW e della ECW, con la cruiserweight division, alal fine degli anni 90.  La TNA decise di enfatizzare sulla natura delle mosse e di non porre alcun limite al peso dei lottatori, riportando la dicitura " it 's not about weight limits, it 's about no limits ". Era il lontano 2002 quando, nel primo match X-Division della storia, AJ Styles battè Low Ki, Psicosis e Jerry Lynn , inaugurando il suo primo regno da campione, nella federazione. Da lì in avanti, di campioni meritevoli se ne sono successi a bizzeffe , regalandoci match incredibili e faide da ricordare ai posteri. Il primo match ad avere un rating a 5 stelle dal " Wrestling Observer ", consideraro anche il più bello nella storia della TNA, fu il triple threat tra AJ, Daniels e Samoa Joe, disputatosi ad Unbreakable 2005. I bei tempi in cui questi nomi erano nel main event ed i loro incontri venivano considerati ancora più del titolo mondiale ed anche il buon Kurt, in un 'intervista di quei tempi, disse che avrebbe gradito associarsi alla X-Division aiutando la TNA  forgiare nuove stelle, piuttosto che associarsi ad ex WWE.

Il match più popolare è divenuto poi l 'ultimate x, simile al ladder match con una cintura appesa a dei cavi che si incrociano sopra il ring. E gente come Petey Williams, Chris Sabin, Kaz, Jay lethal e gli altri sopra citati, ci hanno fatto la storia. Negli ultimi anni la categoria è caduta in ribasso, causa la dipartita di molti lottatori dalla TNA e le gestoni di booking scellerate. Allo stato attuale, però, le cose sembrano voglere al meglio. Grazie alla collaborazione con la neonata Wrestle 1, la federazione gestita da Great Muta , un nuovo talento giapponese di nome Sanada, è approdato in TNA, strappando la cintura all 'ex campione Austin Aries. Un altro acquisto è stato il giovane Extreme Tiger, proveniente dalla AAA, adesso noto come Tigre Uno, che ha debuttato in maniera eccellente a Lockdown, sconfiggendo Manik.

Una X-DIivison fresca, giovane, da cui ripartire per costruire basi solide per il futuro, accompagnate da altre eventuali partnerships e potenziali acquisti dalla ROH o altre indies. Anche gli American Wolves , per dire, adesso sistemati nella categoria di coppia, possono essere buoni innesti per la X-DIvision e lo hanno dimostrato le passate interazioni con Sanada e Tigre Uno. Si potrebbero riportare vecchie facce, in vista di destination x , come fatto negli anni passati e regalare uno spettacolo memorabile. Io ci spero e sono fiducioso. Per adesso godiamoci questa " best of 3 series " valida per il titolo X-Division e che, secondo me, potrebbe culminare con un KOTM a Slammiversary. E voi, lettori di ZW, cosa ne pensate della X- Division ?? Siete contenti della gestione attuale e sperate in una sua rinascita ? Let me Know 🙂