Parliamo oggi della nuova stable di The Miz. Può essere l’occasione per rilanciare Dallas e Axel?

Pubblicità

In quasi dieci anni di WWE The Miz ha combinato un po’ di tutto: alla vita ha avuto quasi ogni cintura compresa quella da campione WWE, ha vinto il money in the bank, ha lottato e trionfato in un (terribile, bisogna dirlo) main event di Wrestlemania. Come personaggio ha formato vari tag team vincenti (con Morrison, gli ShowMiz, gli Awesome Truth), ha il suo talk show, gli è stata concessa una finisher da uno dei wrestler più leggendari di sempre, ha una gnocca come Maryse che lo accompagna sia negli show che nella vita reale. Gli mancavano solo due cose, una vittoria nella Royal Rumble e una stable: a una delle due è stato posto rimedio.

In WWE si sono viste varie tipologie di stable. Ci sono quelle dove si uniscono wrestler da lanciare, come il New Breed, il Nexus o lo Shield; ci sono quelle dove si mettono insieme affermati e nuovi con l’obiettivo di lanciare i secondi coprendo la loro inesperienza facendoli lavorare con i veterani, tipo l’Evolution o come poteva essere la Legacy (se non fosse che alla gente di Cody e Ted fregasse poco). Ci sono poi le stable in cui ad un wrestler veterano se ne affiancano altri senza puntare veramente su di loro, ma facendogli fare da semplici lacchè, presentati come deboli e sempre pronti a far figuracce per salvare la faccia al campione. Di questa categoria fanno parte tantissime stable heel viste in WWE, come quella ancora senza nome che coinvolge Mahal e i Singh Brothers, o come quando nell’Authority Mercury e Noble proteggevano Rollins o gli EdgeHeads nella Familia. Ecco, a quest’ultima categoria penso possa essere ricondotto il Miztourage.

Forse a causa dell’arrivo della coppia Maria&Mike Kanellis si è deciso di dare un ritocco all’affermato duo composto da The Miz e Maryse, aggiungendo alla squadra Dallas e Axel durante la faida contro Ambrose. Ma davvero la WWE ha ripescato i due per rilanciarli?
A mio parere no, il focus dell’operazione rimane l’Awesome One. La WWE su Bo Dallas ai tempi di NXT sembrava davvero puntare, rendendolo campione con il pubblico che lo fischiava nonostante in teoria fosse face; invece che ascoltare i fan si rese Bo heel così da giustificare l’astio dell’arena. Dopo il salto nel main roster però anche la federazione si arrese di fronte alla sua mediocrità. Dopo una breve striscia vincente non ha più combinato niente di buono. Si è provato a unire lui e altri jobber nei Social Outcast senza suscitare un gran ché. Da lì in poi ha continuato la sua carriera in modo anonimo con match relegati spesso al programma Main Event.

Un po’ più di speranze c’erano a inizio carriera per Curtis Axel. Il figlio d’arte ha fatto parte del Nexus, del New Nexus capitanato da Punk, è stato rispedito a NXT, è stato nominato Paul Heyman Guy, ha avuto il suo periodo “Axelmania”, è stato nei citati Social Outcast per poi essere lasciato a sé stesso. Insomma, rispetto a Bo un po’ di più avevano provato a dargli chance, ma non ha mai fatto centro come voleva la WWE.

Ora io non so quale sia la considerazione di voi lettori per questi due atleti, ma la mia è che ci sia ben poco da ricavare. Non me la riesco proprio a immaginare una storyline in cui entrambi o almeno uno dei due da ribelli contro The Miz diventino paladini del pubblico (finale tipico del 99% delle stable con un minimo di importanza). Per me semplicemente la WWE vuole sfruttare due wrestler a libro paga per rendere più interessante Mizanin, pronti a ributtarli nel nulla cosmico alla prima occasione. L’attuale campione Intercontinentale lotta da tanto tempo contro Ambrose, si è deciso così di mischiare un po’ le carte per evitare la monotonia.

The Miz da quando ha la moglie al suo fianco è rinato, una rinfrescata al personaggio che gli ha fatto solo bene e soprattutto a Smackdown è stato fenomenale. Come un novello re Mida fa divenire oro tutto quello che tocca (a parte il segmento con Lavar e Lamello Ball, quello era insalvabile), gli si chiede ora di rendere interessanti Dallas e Axel. Dubito nei miracoli, ma spero che se non altro questa stable aiuti The Miz ha continuare il suo periodo d’oro che sta proseguendo da parecchio tempo ormai. Mica male per uno che ha regalato uno dei più brutti main event della storia di Wrestlemania.

Sergedge – EH4L

Sergedge
Rievocato durante una seduta spiritica è tornato a infestare il sito di Zona Wrestling con l'ardore di un tempo. Per la serie l'erba cattiva non muore mai.