Intervistato da PWInsider, la rockstar Billy Corgan, ha parlato delle vicende della TNA, federazione di cui è stato a lungo presidente e uomo immagine. Il frontman degli Smashing Pumpkins si è detto felice dell’accordo con Anthem, che ha regalato alla TNA una nuova proprietà, togliendosi qualche sassolino dalla scarpa: “Si è rivoltata contro qualcuno che riteneva amico, che ha ospitato a casa sua. Qualcuno che per tre volte, in tre diverse occasioni, ha salvato la sua compagnia ed il suo sedere. Qualcuno che l’ha difesa pubblicamente e che ha lavorato duro, ad un certo punto senza ricevere per un anno lo stipendio pattuito”.

Pubblicità

Corgan ha poi aggiunto: “In quel momento si è rivelata la profonda depravazione di qualcuno disposto a cadere così in basso a costo di vincere una causa. Chiamare me un usuraio è stato davvero ridicolo. In quale circostanza della mia vita, inclusa quella professionale, qualcuno potrebbe mai definirmi un usuraio? E’ proprio il contrario, io brucio soldi per progetti artistici”.

Il leader degli Smashing Pumpkins ha continuato ad attaccare Dixie dicendo: “C’era una battuta che facevo su Dixie Carter: è sopravvissuta ad Hulk Hogan, Eric Bischoff, Vince Russo, Dutch Mantel, Bruce Prichard e Jeff Jarrett e adesso anche a Billy Corgan. Se prendi in considerazione questa lista di gente a cui è sopravvissuta, ti chiedi cosa spinga una persona a tanto. La risposta più vera è anche quella più semplice. Se qualcuno vuole disperatamente essere in una certa posizione, allora potrebbe fare, dire ed essere qualsiasi cosa, togliendo di mezzo chiunque, pur di mantenerla”.

A suo modo Billy Corgan ha voluto anche smentire chi sostiene che l’ormai ex azionista di maggioranza della TNA sia una persona poco intelligente: “Ti porta a crederci ma non è vero, ed è bravissima a portarti a sottovalutare la sua intelligenza e la sua crudeltà, usandolo a suo vantaggio. Non mi chiedete di fare un’analisi psicologica approfondita perchè non sono uno psicologo ma posso dirvi che non ho mai visto niente del genere in trent’anni di carriera nel mondo dell’intrattenimento”.

Addirittura Dixie Carter sarebbe arrivata a negare l’evidenza di fronte a quello che era ormai il principale finanziatore della compagnia, durante la trattativa con la WWE di qualche mese fa. Dixie avrebbe smentito chiaramente qualsiasi trattativa con la WWE in un incontro privato con il rocker, salvo poi cambiare versione 48 ore dopo davanti agli avvocati. Billy si sarebbe sentito talmente tradito da aver scelto di intraprendere una causa legale contro la Carter, rea secondo lui di avergli mentito ripetutamente per ottenere quanto necessario.