Durante il podcast di Steve Austin, andato in onda sul WWE Network, sono stati toccati diversi argomenti. Di seguito le parole di Triple H sulla Royal Rumble, sulla kayfabe e sulla gestione di Vince McMahon:

Pubblicità

 

Steve Austin: “Come sai, ho chiesto ai fan di mandarmi le loro domande. Me ne sono arrivate migliaia su quanto successo alla Rumble. Moltissimi non sono d’accordo con la vittoria di Reigns, volevano Daniel Bryan, privato del suo titolo ed eliminato troppo presto dalla Rissa Reale. Sono un po’ confuso. Sembra quasi che la kayfabe sia morta. La gente ora si lamenta delle decisioni di booking, una volta non era così. Ora tutti parlano di booking, writer e del lavoro dietro le quinte. Come si fa a scrivere uno show dove la kayfabe è praticamente morta?”

Triple H: "È dura. È la parte più difficile. C’è questa componente oggi, il web. In più, oggi, moltissimi sanno come funziona il dietro le quinte, sanno cosa c’è dietro. Parlano di “pushare” alcuni talenti. Una volta non era così. Oggi la gente non accetta più le storyline per quello che sono, storyline appunto, non siamo più a quei tempi. Una gran parte del pubblico riesce a vedere il wrestling per quello che è ma c’è un’altra grande parte che è dentro al meccanismo, sa come funzionano le cose, è costantemente informata a volte anche più di noi. A volte si arriva al punto che, secondo me, loro chiedono semplicemente l’opposto di quello che facciamo altre volte credono che alcune cose possano funzionare.”

 

Steve Austin: “La gente pensa che non si meriti questo posto. Magari se avesse ottenuto la vittoria alla Rumble in modo diverso, sarebbe stato meglio? Se avesse superato dovuto superare diverse difficoltà. Con tutto il rispetto per chi è rimasto sul ring con lui ma non si poteva pensare ad un finale migliore?”

Triple H: “Alla fine di tutto, non sto cercando scuse, ed è il bello della WWE, è un solo uomo ad avere l’ultima parola, a prendere la decisione finale: Vince. Ci mettiamo tutti insieme, portiamo i nostri suggerimenti, valutiamo tutto poi, e questo è il bello, c’è un uomo che prende tutto questo e lo trasforma in storyline, gli dà una direzione e quest’uomo è Vince. È perfetto? No. Io sono perfetto? No. Il team di writer è perfetto? No. Non sempre Vince prende la decisione migliore ma è un buon ascoltatore”

 

Podcast Steve Austin – Triple H [TRASCRIZIONE COMPLETA]

 

Traduzione e Trascrizione a cura di ZonaWrestling.net