Durante il podcast di Steve Austin, andato in onda sul WWE Network, sono stati toccati diversi argomenti. Di seguito le parole di HHH sulla differenza tra wrestler provenienti dal circuito indipendente e wrestler provenienti dalle scuole di wrestling:

Pubblicità

 

Steve Austin: “Ti giro una domanda arrivata via Twitter. È meglio frequentare una scuola di wrestling e poi venire al performance center oppure andare a lottare direttamente nelle indipendenti?”

Triple H: “Dipende da persona a persona. Ho visto gente che non aveva praticamente nemmeno mai sentito parlare del nostro mondo, tipo Kurt Angle che, a mio avviso, è stato il più veloce di tutti ad adattarsi a questo business, incredibile. Certo, era un atleta fenomenale ma aveva anche un’attitudine innata per fare questo. A volte prendi ragazzi che hanno lavorato nelle indies per anni ai quali, però, è difficile togliere le loro abitudini e insegnargli come lavoriamo noi e volte prendi uno dal nulla, che magari ci segue da sempre, ed è più facile insegnargli il tutto. Dipende. Ci sono ragazzi che vengono qua e sono disposti ad imparare e ci sono altri che arrivano e dicono ‘Questo è quello che so fare, questo è il mondo con il quale lo faccio non cambierò, non lo farò alla vostra maniera.’ Il football è football, ma se vai a giocare nei Patriots devi seguire il loro playbook non quello dei Seahawks. Per noi è la stessa cosa, non è questione di dire noi siamo meglio, vogliamo semplicemente che i talenti rispettino il nostro playbook. Sappiamo quello che vogliono i fans, o almeno ci proviamo. Non voglio cambiare nessuno, voglio solo che i ragazzi facciano le cose alla nostra maniera, con il nostro stile. La gente può dire quello che vuole ma il nostro stile funziona, non siamo i numeri uno mica per niente.”

 

 

Podcast Steve Austin – Triple H [TRASCRIZIONE COMPLETA]

 

Traduzione e Trascrizione a cura di ZonaWrestling.net