Durante il podcast di Steve Austin, andato in onda sul WWE Network, sono stati toccati diversi argomenti. Di seguito le parole di Triple H che si è voluto soffermare sul lavoro svolto a NXT:

Pubblicità

 

Steve Austin: “Torniamo ad NXT. È la tua creatura. Stai facendo un gran lavoro, lo show è fantastico. Amo le luci, il wrestling, i promo. Tutto.”

Triple H: “Ad NXT cerco di fare quello che mi piace e che piace al pubblico. So quale è il target di NXT e quello che vuole. Cerco di scrivere meno promo. Lascio che i ragazzi siano più liberi, anche liberi di sbagliare e imparare. Ogni cosa alla Full Sail Arena è la stessa del main roster: telecamere, inquadrature, luci ecc. Sono tutte cose fondamentali per il nostro prodotto ma sono anche difficili da imparare ad utilizzare al meglio, così facendo, i ragazzi, saranno già pronti una volta arrivati a RAW o SmackDown.”

 

Steve Austin: “Ma NXT è ancora un territorio di sviluppo?”

Triple H: “Assolutamente sì. Non conosco nessuno di NXT che non voglia arrivare a RAW o SmackDown. Allo stesso tempo siamo riusciti a creare un brand alternativo ed è questa la cosa che amo di più. Il mio obbiettivo, ora, è di portare NXT on the road. Voglio portarli di fronte ad un pubblico ogni sera, è anche così che si impara. Lo so che molti hanno già sperimentato questa vita ai tempi delle indy. Sai, ci sono questi ragazzi, prendo ad esempio Finn Balor, che ha avuto successo per anni in tutto il mondo come Fergal Devitt. Ha un talento incredibile. Un paio di mesi fa stavo lavorando con lui sulla sua entrata, è rimasto scioccato. Nessuno lo aveva mai aiutato o spiegato come agire con le telecamere. Semplicemente gli dicevano di andare fuori e fare il proprio lavoro.”

 

Steve Austin: “Ad NXT, i ragazzi prendono parte al processo creativo?”

Triple H: “Assolutamente! Ad NXT ‘alleniamo’ tutti, prepariamo tutti dal tecnico delle luci al wrestler passando per il cameramen. Al PC c’è sempre un contatto diretto, per esempio possono andare da Dusty Rhodes per discutere dei promo oppure possono venire a me a propormi le loro idee. Anche quando sono nel mio ufficio, ho un canale diretto con il PC così posso sapere sempre quello che succede. Posso dare suggerimenti, aiutare i talenti ecc. Ma viene tutto da loro. Se non credono in quello che fanno, in quello che gli diciamo di fare non se ne fa nulla. Devono sentire come proprio quello che fanno”

 

Podcast Steve Austin – Triple H [TRASCRIZIONE COMPLETA]

 

Traduzione e Trascrizione a cura di ZonaWrestling.net