Pubblicità

Randy Orton turna face dopo un anno e rotti dal suo turn heel. E parliamone

Va che la vita è proprio strana

Passi anni e anni a navigare nella monotonia totale, a sentirti dire che il tuo personaggio è ormai stantio, che non hai feud degni di questo nome, che sarai sempre un eterno secondo, che devi turnare heel, ma quando ti decidi a turnare heel? E turna heel, cribbio!

Vinci la valigetta del Money In The Bank quando nessuno ci avrebbe scommesso un soldo bucato (tranne la sottoscritta, tiè!) e sai che sei in odore di turn, che quella valigetta o la incassi onestamente o significa turn, sei lì che aspetti solo il tuo momento

E il momento arriva, diventi parte dell'Authority, una stable heel odiosa come non se ne vedevano da lustri (in senso buono ovviamente) e puoi finalmente tornare a fare quello che tutti ti dicono ti riesce meglio: l'heel. Ti godi qualche mese perculando Daniel Bryan, il face over come la pheega (cit.), assicurandoti fischi a profusione, metti a segno qualche match degno di nota, sembri aver trovato il tuo equilibrio

Poi torna Batista e si fa odiare il triplo di te, poi si mette in gioco Triple H che si fa odiare il quadruplo di te, ti ritrovi ad essere la medaglia di bronzo tra heel, anzi addirittura fuori della zona podio dato che prepotentemente si inserisce Brock Lesnar e la sua rottura della Streak delimortaccisua. Ti riduci a far figure misere, a sentirti chiamare “lo sfigato” nei report di Raw da una con un nome che pare un codice fiscale, il rematch per il titolo WWE non lo otterrai mai e poi mai perché sei troppo impegnato a feudare con lo Shield, feud dopo il quale Seth Rollins esegue un turn carpiato con avvitamento e ti fa precipitare ancora più in fondo, hai The Miz che con la sua faccia da schiaffi rischia il sorpasso e Rusev che ringrazia il cielo che è in una storyline tutta sua altrimenti nell'Authority sarebbe il più odiato di tutti. Insomma, nessuno sembra prenderti sul serio, certo ti prendi le tue rivincite, spacchi la faccia a Roman Reigns e qualche fischio te lo prendi, ma è chiaro come il Sole che non sei tu il personaggio su cui si deve puntare quando si cerca un heel capace di farsi odiare come si deve

E allora . . . allora succede che Daniel Bryan si infortuna, Roman Reigns si infortuna, Sheamus è parcheggiato con un titolo che grazie al cielo adesso ha perso . . . sai che forse forse . . .

Randy! La sai la novità? Stiamo pensando di farti turnare face!

Tralasciando gli accidenti che avrà tirato Orton in quel momento, tralasciando l'illogicità di uno che domenica scorsa stava lottando contro il face più over POWA della federazione ed ora si ritrova a un passo dal turn; tralasciando tutto ciò, analizziamo i fatti.

Io non griderei allo scandalo, Orton ultimamente si stava ritrovando nelle stesse condizioni che avevano richiesto il suo turn heel, ossia prima era nello schieramento dei face e si cercava di dargli anche qualche storyline di rilievo, ma c'era sempre qualcuno più over di lui ad occupare la parte alta della card; lo stesso identico limbo nel quale Orton si stava ritrovando con l'Authority, in cui persino Stephanie McMahon lo superava per heath e fischi da parte del pubblico durante il suo feud con Brie Bella (e ho detto tutto).

Sia ben chiaro, Orton non è adatto ad interpretare un classico personaggio face, Orton deve continuare a comportarsi . . . da Orton, da Viper, da Apex Predator, chiamatelo come vi pare, ed affidarsi al fatto che la gente odi i comportamenti scorretti dei suoi avversari più di quanto odino i suoi

Voglio dire, quale personaggio sarebbe risultato tifabile nell'atto di conficcare un cacciavite a stella nell'occhio di un manichino minacciando di fare lo stesso ad una persona in carne ossa, se il suddetto manichino non avesse rappresentato Seth Rollins? Uno dei personaggi attualmente più odiati dal pubblico?

È vero, questa è, per certi versi, un'enorme incoerenza delle storyline proposte dalla WWE, ossia che i face possono compiere qualsiasi atto scorretto ed essere comunque tifati, basta che attacchino un heel piuttosto che un face. Ma almeno così abbiamo la possibilità di avere dei face un po' meno politically correct e non solo delle copie di John Cena.

Randy Orton, fino all'allineamento con l'Authority, aveva interpretato il personaggio del lupo solitario, che all'occorrenza si schierava con i buoni ma senza mai esporsi troppo (come, se non ricordo male, alle Survivor Series del 2012, in cui si alleò con Mick Foley). Nulla gli vieterà, una volta terminato il feud con Triple H&Co., di riprendere il suddetto personaggio, tanto poi gli basta battere i pugni sul ring per farsi tifare dal pubblico.

Ed intanto vediamo dove lo porterà questo turn, c'è chi spettegola di un match contro Triple H, chi lo vuole come sfidante di Brock Lesnar, chi l'ago della bilancia delle Survivor Series, chi lo designa come avversario di Bray Wyatt a WrestleMania 31. Le combinazioni sono tante e, perché no, anche interessanti, per quanto sia possibile continuare a rendere interessante un wrestler che vanta un'esperienza più che decennale in WWE e che ormai sembra aver sperimentato tutto di tutto.

Per come veniva sfruttato negli ultimi tempi, Randy Orton potrebbe regalare molto di più nelle fila dei face, dato che ormai era il fanalino di coda dell'Authority, tanto che per trovargli qualcosa da fare gli hanno fatto perdere l'ennesimo match contro John Cena.

Ripeto che per un personaggio anziano (nel senso di permanenza nel roster) come Orton risulta difficile trovare qualcosa che non abbia il sapore di già visto o di stantio ed in effetti vedere la Vipera come l'esiliato da una stable, schierato contro la figura autoritaria di Triple H, è una cosa che non si vedeva da un bel po'.

In definitiva, la WWE ha fatto la scelta giusta nello staccare Randy Orton dall'Authority? Il fatto che Roman Reigns sia fermo ai box e che Dean Ambrose sia impegnato con Bray Wyatt ha influito in tale decisione? Una volta concluso il feud con l'Authority quale sarebbe il ruolo più congeniale all'Apex Predator? Il turn heel che a SummerSlam 2013 tutti hanno accolto con gioia si è rivelato soddisfacente o ha deluso le aspettative dei più?

Stretta è la foglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia

Ysmsc.

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname