Pubblicità

Mandalay Bay Event Center di Las Vegas, Nevada. Grande evento nella casa della UFC a Las Vegas, due cinture in palio, Weidman si difende dal pesante assalto di Machida mentre la Rousey prova a continuare la sua streak contro la Davis. Vediamo come è andata con i commenti ai match qui sotto nell'edizione numero 100 dello UFC Corner:

Pesi piuma, Russell Doane vs Marcus Brimage

Decisamente buono per Doane il primo round, infatti Brimage viene portato a terra quasi subito dal suo avversario e subisce la posizione dominante sulla schiena di Doane che prova a sottometterlo senza fortuna. Buona la difesa di Brimage che l'ultimo minuto riesce a tornare in piedi per gli ultimi scambi della ripresa con Doane, niente da segnalare se non un low kick interno decisamente ben portato a segno dall'atleta di colore.

Seconda ripresa tutta a favore di Brimage che mette a segno due splendidi ganci che mandano a terra Doane, ma l'atleta di colore non riesce a finalizzare. Doane mette a segno un takedown molto bello per tempismo, ma sembra infortunato alla gamba sinistra ed in questa ripresa combina veramente poco.

Nel terzo round si vede poco, Brimage controlla mentre Doane è palesemente bloccato dall'infortunio alla gamba sinistra e psicologicamente ne risente. Poca azione, un round molto equilibrato, buono per arrivare indenni ai punti.

Misteriosamente i giudici danno la vittoria ai punti a Russel Doane, per decisione non unanime, probabilmente grazie ai takedown portati a segno.

Winner by split decision: Russell Doane

 

Pesi medi, Thiago Santos vs Uriah “Prime Time” Hall

Primo round di puro “cinema” per Hall che soffre i calci di Santos e ne porta a segno più di una dozzina, ma dà l'impressione di poter entrare come e quando vuole nella guardia del brasiliano perchè la sua velocità è notevole e la guardia del brasiliano non pare molto attenta.

Anche il secondo round è equlibrato, seppur sia in vantaggio Santos che trova un ottimo low kick seguito da un gancio sinistro sulla mascella di Hall. Quest'ultimo ha un dito del piede palesemente rotto, sembra affaticato, è sempre veloce, ma fatica ora a portare dei colpi a segno. Vediamo se si riprende nel terzo altrimenti il match va nelle mani del brasiliano.

Santos vince anche la terza ripresa, Hall tiene botta, ma non in modo sufficiente per avere la meglio su questo brasiliano molto solido, concreto, con ottima tecnica in piedi e soprattutto ha vinto questo incontro grazie ai calci, bassi, altri, un mix perfetto che andato quasi sempre a segno contro Hall che non ha saputo fronteggiare una risposta significativa all'avanzata del carioca.

I giudici però la pensano diversamente da me e da quanto visto nell'ottagono, vince Hall per decisione unanime per la contrarietà di Santos.

Winner by unanimous decision: Uriah “Prime Time” Hall

 

Pesi piuma, “The California Kid” Urijah Faber vs Alex Caceres

Faber fatica per due round nonostante la sua grande e consueta aggressività, ma dopo un minuto del terzo round, con un paio di calci e ginocchiate, mette a terra Caceres e lo sottomette grazie ad una bella rear naked choke portata a segno in modo fulmineo.

Winner by submission: “The California” Kid Urijah Faber

 

Co-Main Event, UFC Women's Bantaweight Championship Match, “Rowdy” Rhonda Rousey vs Alexis Davis

Ma non doveva esserci una gran battaglia??? L'incontro dura 15 secondi…jab destro della Rousey, ginocchiata in viso, hip toss per buttare a terra la Davis, 10 pugni per metterla completamente knockout e chiamare la sospensione dell'arbitro. Straordinaria la Rousey, attendiamo la Zingano, ma qui non sembra esserci grande battaglia nella categoria donne. Troppo forte la campionessa ed altrettanto avvenente e antipatica. Secondo k.o. Più veloce di sempre in UFC, la Davis incredula ed in lacrime.

Winner by TKO and STILL UFC Women's Bantamweight Champion: “Rowdy” Rhonda Rousey

 

Main Event, UFC Middleweight Championship Match, Chris Weidman (c) vs Lyoto “The Dragon” Machida

Inizia bene l'incontro per Weidman, il primo round lo mette in vantaggio grazie a qualche buon calcio, un'eccellente ginocchiata al costato e un bel gancio che colpisce diritto sulla mascella il brasiliano. Per Machida, solita strategia sorniona, poco spettacolare, poco aggressiva e molto sfuggente.

Non un bel secondo round, pochi colpi, regna l'equilibrio, ma alla fine la bilancia si sposta ancora verso il campione perchè porta a terra Machida e gli piazza una gran ginocchiata al costato prima che finisca la ripresa. Match che comunque fatica a decollare.

Eccezionale terzo round per Weidman, takedown a segno, calci e pugni, l'americano apre una brutta ferita sulla fronte di Machida che sembra in grande difficoltà a livello di ossigeno e indubbiamente sorpreso e scosso dall'accelerazione del campione nel round centrale della battaglia. Weidman aumenta il vantaggio.

Nel quarto round, si ribalta tutto, la reazione di Machida è straordinaria e stravince la ripresa. Machida trova la mascella di Weidman per ben 4 volte, scuote il campione, che prova con i takedown senza fortuna perchè il brasiliano si difende sempre. Grande round per Machida, vedremo chi vincerà solo nel quinto round.

Purtroppo Machida non riesce a dare continuità al suo ottimo quarto round, Weidman torna in controllo, colpisce il brasiliano con gomitate e ginocchiate ed un takedown portato a segno, Machida ha un sussulto negli ultimi 15 secondi con una serie di colpi su cui il campione non si difende benissimo però il match finisce e la cintura dovrebbe rimanere alla vita dell'americano.

Bellissimo incontro, i giudici danno vittoria unanime a Chris Weidman, ma prestazione molto fiera per Lyoto Machida. Il campione va 12-0, ottava vittoria a fila per l'americano, secondo in tutto la UFC al momento dietro le 11 vittorie a fila di Jon Jones.

Winner by unanimous decision and STILL UFC Middleweight Champion: Chris Weidman

 

Bonus della serata:

Performance of the Night: “Rowdy” Rhonda Rousey & Rob Font

Match of the Night: Chris Weidman vs Lyoto “The Dragon” Machida

 

Commento PPV:

Un buon ppv. Partito un po' in sordina con l'opening match non proprio eccezionale, ma successivamente Hall ha avuto la meglio su Santos in modo controverso, la Rousey ha vinto in un lampo e senza nemmeno sudare contro la Davis ed il main event è stato veramente splendido.

Machida ci prova, nel quarto round l'inerzia passa anche nelle sue mani, ma Weidman tiene botta, vince almeno 3 round e porta a casa la vittoria, tiene il titolo, la streak è ancora illibata, mentre stavolta grande prestazione del brasiliano Machida, ma senza fortuna. Sarà per la prossima.

Faber batte Caceres con il fiatone, ma doveva esserci un match in più in questo evento ovvero Matt Mitrione vs Stevan Struve, ma l'olandese che era al rientro dopo che gli erano stati diagnosticati problemi cardiaci, pare che sia svenuto nello spogliatoio, forse ancora il cuore, forse un attacco di panico, ma la UFC ha deciso correttamente di annullare il match. Good luck, Skyscraper!

Voto: 7

 

Appuntamento al 19 luglio, UFC Fight Night a Dublino, McGregor vs Brandao.

 

E' tutto, alla prossima!

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!