Pubblicità

Cotai Arena, The Venetian, Macao (Cina).

La UFC torna in Cina e lo fa col rientro sull'ottagono di due grandi protagonisti dei pesi medi, Cung le e Michael Bisping si danno battaglia nel main event di questo spettacolo UFC.

The Ultimate Fighter China Finale, pesi piuma, Ning Guangyou vs Yang Jianping

Parte a razzo di Guangyou che mette a terra Jianping, è in posizione di monta, ma i due lavorano poco a terra quindi l'arbitro li blocca e li fa tornare in piedi.

La battaglia in piedi è noiosa, il pubblico rumoreggia, pochissimi affondi, poco contatto, una finale molto modesta finora.

Secondo round che parte in modo più intenso, Guangyou ancora bravo a mettere a segno un altro takedown, quest'ultimo riesce a chiudere Jianping in una bella ghigliottina anche abbastanza stretta, ma l'avversario riesce ad uscirne con relativa facilità. Gli ultimi due minuti in piedi non sono niente di speciale, il pubblico fischia un po', il match non decolla e lo spettacolo ne risente.

Il terzo round è una lunga agonia di 5 minuti, i due si affrontano in piedi, ma i colpi sono pochi e l'intensità è calata tantissimo a causa della stanchezza. Veramente una brutta finale, forse la più brutta di una qualsiasi edizione dell'Ultimate Fighter che io mi ricordi.

Vince giustamente Guangyou ai punti per decisione unanime, ma il fighter sembra molto lontano dal poter avere una carriera dignitosa e interessante in UFC.

Winner by unanimous decision and NEW Ultimate Fighter China: Ning Guangyou

 

Pesi leggeri, Brendan O'Reilly vs Zhang Lipeng

Buon inizio per Lipeng che porta a segno un takedown, ma O'Reilly a terra si difende molto bene e riesce anche ad invertire la posizione ed andare in posizione di monta e attacco.

Anche il lavoro dei due a terra non è granchè, il round finisce senza particolari sussulti.

Nella seconda ripresa, dopo un paio di minuti di scaramucce, Lipeng porta di nuovo a terra l'avversario inserendosi in una posizione alle spalle di O'Reilly e provando senza fortuna a connettere una Rear Naked Choke, ma il neozelandese si difende molto bene. Round vinto dal cinese senza dubbi.

Nel round finale, si ripete quanto visto nel secondo, Lipeng mette ancora a terra O'Reilly e lo colpisce alle spalle, O'Reilly sanguina e sembra veramente a corto di ossigeno e di energie.

Nuovo tentativo di Rear Naked Choke senza fortuna per Lipeng che comunque sta disponendo dell'avversario senza difficoltà e con grande precisione.

Lipeng domina, O'Reilly non riesce ad uscire dalla presa di Lipeng, continua ad incassare colpi, ma sanguina vistosamente ed è a pezzi, esausto. Grande prova del cinese che vince agevolmente il match con una grande tattica, peccato non abbia chiuso prima del limite perchè se lo meritava abbondantemente.

Winner by unanimous decision: Zhang Lipeng

 

Co-Main Event, pesi welter, “The Chosen One” Tyson Woodley(#4) vs Dong Hyun Kim (#10)

L'incontro dura un minuto ed è una straordinaria dimostrazione di potenza di Tyron Woodley che piazza un diretto col destro spaventoso che mette a terra il coreano per poi finirlo con il ground & pound. 4-5 colpi micidiali con il destro per The Chosen One che ancora una volta lancia la sua candidatura per una title shot, tanto richiesta, tanto negata, tanto criticata.

Winner by TKO: “The Chosen One” Tyron Woodley

 

Main event, pesi medi, Michael “The Count” Bisping (#8) vs Cung Le

Ottimo primo round di Bisping, molto attivo, concentrato, diverse combinazioni con pugni e calci, Le sembra sorpreso e troppo contratto. L'inglese sta svolgendo alla perfezione il suo compito, con precisione e puntualità.

Secondo round, molto bello, Bisping è in grande forma, domina per tre minuti con i suoi colpi, molto precisi, Le sanguina copiosamente da un sopracciglio e non sembra vedere molto bene dagli occhi. Il veterano delle MMA avanza con i calci, ma lo stile dell'inglese è molto pulito come sempre, avanza a suon di pugni e sta per ora vincendo molto bene la contesa mentre l'asiatico arranca e la ferita gli sta creando diversi problemi di visibilità.

Anche il terzo round è favore dell'inglese che prosegue con le sue combinazioni molto veloci e puntuali, mentre Le lavora di rimessa, è molto stanco, le ferite si continuano ad aprire e per poter vincere ci vorrebbe un episodio o un knockout improvviso, altre strade non sono percorribili.

E le sensazioni sono puntualmente confermate nel quarto round, Bisping continua ad attaccare e dopo un minuto trova la ginocchiata giusta che fa crollare Le e lo finisce col ground & pound. Grande prova di Bisping, mentre grande cuore per Le, ma non basta.

Il Conte in queste occasioni si esalta, ma contro i grandi della divisione di scioglie. Vedremo in futuro, comunque ottima questa vittoria che gli dà fiducia e lo riporta in alto in classifica.

Nono knockout per Bisping, quarto nella classifica speciale di tutta la UFC.

Bisping annuncia a fine match che vuole diventare campione del mondo e questo è solo l'inizio…staremo a vedere. E ora vuole Luke Rockhold, match che va organizzato.

Winner by TKO: Michael “The Count” Bisping

 

Bonus della serata:

Performance of the Night: Michael Bisping, Tyron Woodley, Yuta Sasaki & Alberto Mina

Fight of the Night: Non Assegnata

 

Commento Evento:

Opening match decisamente negativo, un brutto inizio di evento ed una finale dell'Ultimate Fighter cinese molto sottotono, poi l'evento migliora col passare dei minuti.

Buona affermazione per Lipeng che domina per tre round il malcapitato Brendan O'Reilly, mentre nel co-main event Woodley fa un sol boccone di Kim e si candida prepontemente per la title shot, attenzione al Chosen One perchè potrebbe veramente consacrarsi nel 2015.

Infine un main event gradevole, vinto abbastanza agevolmente da Bisping con 4 round giudiziosi e ben combattuti, Le mai in partita anche a causa delle ferite riportate in volto. Vedremo se l'inglese si confermerà anche con i fighter più alti nel ranking, in passato ha sempre fallito, sta a lui cambiare marcia e far vedere a tutti che può arrivare in cima.

Voto: 6+

 

E' tutto, alla prossima!

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!