UFC Fight Night 67: Condit vs Alves

Pubblicità

Goyana, Brasile

La UFC sbarca di nuovo in Brasile per il classico evento imbottito di carioca e che vede nel match principale, il ritorno di Carlos Condit nell'ottagono contro un avversario velenoso e temibile come Thiago Alves. Vediamo chi ha avuto la meglio in questa review:

 

Pesi welter, Wendell “The Machine” Oliveira vs Darren Till

Partenza a razzo di Oliveira che prova subito un takedown e poi chiude Till in un lungo clinch in cui lavora con i pugni e le ginocchiate, ma non c'è grande attività, i due sono bloccati tuttavia si mollano e si torna al centro dell'ottagono. Till attacca con calci bassi, Oliveira si difende bene e prova ad avanzare, ma la contesa è abbastanza ferma, non ci sono grandi contatti. Per ora un primo round poco avvincente.

Ottima partenza per Till nel secondo round, il sinistro va a segno un paio di volte, calcio all'addome e poi takedown difeso e ribaltato. A terra, Till lavora con i gomiti e trova tre gomitate pazzesche che mandano nel mondo dei sogni Oliveira! Pubblico ammutolito, grande vittoria per Till che va 13-0 nelle MMA. Eccellente esordio per il brasiliano nativo inglese.

Winner by knockout: Darren Till

 

Pesi leggeri, Francisco Trinaldo vs “Stormin'” Norman Parke

I primi tre minuti hanno poco da offrire, Trinaldo trova un paio di calcio ed un buon colpo all'addome mentre Parke fatica a trovare la misura, pesca due ganci sinistri sporchi e poi un bel takedown con cui mette a terra il brasiliano in posizione di forza. Si torna in piedi, clinch tra i due e nuovo takedown dell'irlandese. Il round si chiude in piedi con alcune buone combinazioni di Trinaldo.

Secondo round molto buono per Trinaldo che si difende alla grande da due tentativi di takedown di Parke e poi attacca con pugni e calci, Parke sembra in netta difficoltà a livello di cardio, pare esausto, la pressione del brasiliano si fa sentire. Trinaldo chiude con un altro bel gancio in pieno addome su Parke.

Round finale di grande sofferenza per Trinaldo che viene sorpreso subito da un takedown da parte di Parke, il quale tiene la posizione di vantaggio alle spalle del brasiliano per lunghi minuti, Trinaldo sembra mollare, ma è viscido come un anguilla e riesce a liberarsi e tornare in una posizione migliore. Ma Parke non molla, torna in posizione di monta, ottimo lavoro a terra da parte di entrambi, ma non c'è più tempo ed il match finisce qui.

I giudici danno la vittoria per decisione unanime a Francisco Trinaldo. Una vittoria risicata, match molto vicina per entrambi, la decisione dei giudici ci sta, ma Parke non ha sfigurato ed è tornato bene a galla nel terzo round dopo una seconda ripresa molto complicata.

Winner by split decision: Francisco Trinaldo

 

Pesi massimi-leggeri, Francimar Barroso vs Ryan “The Big Deal” Jimmo

Round 1 intenso e combattuto, ma decisamente scadente a livello di spettacolo. Dopo le scaramucce iniziali, Barroso prova un takedown senza fortuna, i due si chiudono in un clinch concluso solo dall'arbitro che spezza l'equilibrio. I due tornano in centro per gli ultimi 40 secondi, ma il match è molto sottotono e poco gradevole da seguire.

Anche il secondo round non parte in modo travolgente, i due si scrutano e non cercano grande contatto, tuttavia a metà round, Barroso affonda un calcio basso là dove non batte il sole a Jimmo che vola a terra e si contorce dal dolore, la sospensione del match dura più di 5 minuti, ma si riprende nonostante la botta presa da Jimmo, veramente dolorosa e potente! La ripresa dell'incontro è in linea con quanto accaduto prima, Jimmo trova un paio di uppercut sporchi mentre Barros entra con un bel gancio destro che scuote il canadese. Ma il match è comunque insufficiente finora.

Round 3, niente da fare, i due appaiono stanchi, si continuano a chiudere in lunghi clinch, lo spettacolo è molto negativo. Alla fine i giudici danno la vittoria per decisione unanime a Francimar Barroso, il brasiliano è stato più attivo rispetto al canadese grazie a qualche calcio ed un maggior controllo dell'ottagono, ma comunque un incontro indubbiamente brutto.

Winner by unanimous decision: Francimar Barroso

 

Pesi welter, Alex “Cowboy” Oliveira vs KJ Noons

Il match dura circa 3 minuti, parte bene Noons che prende possesso del centro dell'ottagono e attacca abbastanza bene, scuotendo Oliveira con un bel gancio destro, ma quando il brasiliano prende le misure e le distanze giuste, trova tre takedown consecutivi piuttosto potenti e poi alle spalle di Noons, chiude una rear naked choke che costringe Noons al tap out.

Difesa pessima per Noons nel momento decisivo del match, bravo Oliveira a capire subito la strategia dell'avversario in modo da atterarlo e sconfiggerlo agevolmente con il meglio del suo repertorio.

Winner by submission: Alex “Cowboy” Oliveira

 

Co-Main Event, pesi piuma, Charles Oliveira (#8) vs Nik Lentz (#9)

Bellissimo primo round, Lentz parte a bomba e mette in seria difficoltà Oliveira che risponde come può alla furia dell'avversario, ma il brasiliano trova un bel takedown e da lì cambia il match perchè Oliveira controbatte alla grande e trova un grande colpo al corpo che manda per terra Lentz senza respiro. Oliveira prova a chiudere il match con il ground & pound per terra, ma Lentz si difende bene e resiste fino alla fine della ripresa. Decisamente un round molto buono, più a favore del brasiliano, comunque tanti scramble, tanta battaglia, un match molto positivo e molto gradevole.

Anche il secondo round è sul livello del prima, ma stavolta è tutto a favore di Lentz che domina per 5 minuti, portando per terra Oliveira e mettendogli grande pressione, con un tentativo di ghigliottina su cui il brasiliano si difende benone, ma con molto fatica. Un round a testa per ora in un match molto piacevole e da seguire. Lentz ha l'occhio destro nero e piuttosto gonfio, tuttavia ha un cuore generosissimo.

Il round 3 è quello decisivo, dopo un altro minuto di battaglia, Oliveira trova una bella ginocchiata seguita da una ghigliottina strettissima, Lentz resiste quanto può, poi è costretto a cedere. Vince il brasiliano, Lentz poco lucido e troppo stanco, sorpreso dall'attacco di Oliveira che vince un grande match e chiude la rivalità tra i due e si fa vedere nelle parti alti della divisione pesi piuma.

Winner by submission: Charles Oliveira

 

Main Event, pesi welter, “The Natural born killer”Carlos Condit (#4) vs Thiago “Pitbull” Alves (#12)

Due grandi fighter della categoria pesi welter, Condit torna nell'ottagono dopo 14 mesi causa infortunio, mentre Alves è convinto di fare l'upset e sorprendere il suo più quotato avversario. Alves pericolosissimo in piedi con i suoi pugni d'acciaio, Condit invece ha un mento d'acciaio ed un cardio assurdo.

Primo round gradevole, i due si sfidano a viso aperto, Condit con i suoi calci alti e qualche avanzata estemporanea con ganci e gomitate, mentre Alves lavora benissimo con i calci bassi ed all'addome ed alla fine risulta più pericoloso e preciso rispetto l'americano che è anche scosso da un bel gancio del brasiliano in pieno viso.

Round 2 pazzesco per Condit che distugge Alves per cinque minuti, una gomitata sinistra procura probabilmente la frattura del naso del brasiliano. Il match è un bagno di sangue, Condit continua la sua terrificante raffica di colpi, pugni, gomitate, ginocchiate, Alves si rifiuta di mollare, è una resistenza pazzesca la sua. Ma quando si va nei rispettivi angoli, interviene il dottore, la frattura del naso di Alves è scomposta e l'arbitro decide che il brasiliano non può continuare. Match terminato per TKO, rientro in grande stile per Carlos Condit che sconfigge con buona facilità un avversario molto tosto e molto complicato e torna a farsi vedere e notare nella parte alta della classifica. Non credo che la UFC potrà tenerlo lontano molto da una nuova title shot.

Winner by TKO: “The Natural born killer” Carlos Condit

 

Bonus della serata:

Performance of the Night: Charles Oliveira & Rony Jason

Fight of the Night: Charles Oliveira vs Nik Lentz

 

Commento Evento:

Un evento abbastanza noioso per i primi 3 match, risollevato dagli ultimi 3.

Alex Oliveira schianta KJ Noons con una grandiosa rear naked choke, mentre nei due piatti forti, Charles Oliveira fa un capolavoro contro Lentz dopo un inizio complesso ed alla fine lo sottomette alla grande con una ghigliottina strettissima.

Infine il main event, bene Alves all'inizio, poi Condit trova le distanze giusto ed il colpo risolutore con una sontuoso gomitata che provoca successivamente lo stop del match per via dell'infortunio e dei colpi subiti dal generosissimo brasiliano. Evento tra alti e bassi, ma alla fine pienamente sufficiente grazie al finale a marce alte.

Voto: 6+

 

Appuntamento a settimana prossima UFC Fight Night 68: Boetsch vs Henderson

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!