UFC on Fox: Dillashaw vs Barao 2

Pubblicità

United Center, Chicago, Illinois

E' uno dei tanti attesi rematch dell'anno, Dillashaw cerca di mantenere il titolo soffiato proprio a Barao qualche mese fa in un match veramente molto interessante, ma il brasiliano vuole riscattarsi, quella sconfitta non gli è andata giù anche perchè pare non fosse in perfette condizioni. Un grande main event nella Windy City, mentre nel co-main event ci sono le donne, la bellissima Miesha Tate prova a continuare la sua strada per tornare a sfidare l'acerrima nemica Ronda Rousey, ma contro di lei c'è una Jessica Eye, talento agguerrito e pericoloso. Qui sotto la review dell'evento:

 

Pesi leggeri, Joe Lauzon vs Takanori Gomi

Due minuti di combattimento in piedi, ognuno avanza in modo abbastanza cauto, qualche colpo in viso per entrambi e discrete combinazioni, poi Lauzon attacca per il takedown e lo trova abbastanza agevolmente, posizione di monta alle spalle di Gomi, Lauzon prova la sottomissione senza fortuna, poi inizia ad attaccare con i pugni, soprattutto il sinistro e dopo 4-5 pesanti pugni, il giapponese giace stordito sul tappeto ed Herb Dean stoppa l'incontro. Altra grande vittoria per Lauzon, fighter purtroppo un po' sottovalutato, ma decisamente solido. Per Gomi, soliti problemi di difesa e di lavoro a terra che lo costringono ad una veloce resa.

Winner by TKO: Joe Lauzon

 

Pesi leggeri, Edson Barboza (#7) vs Paul Felder

Primo round che vede Barboza muoversi continuamente nell'ottagono mentre Felder è più statico e prova i suoi attacchi con il devastante sinistro e successivamente con lo spinning back fist, ma la prima ripresa è condita da tantissimi calci bassi da una parte e dall'altra. Grande spinning back fist di Barboza che impatta Felder e riceve in complimenti dell'irlandese. Round molto equilibrato, l'occhio destro di Barboza è gonfio e non è messo bene, il gancio sinistro di Felder si fa sentire eccome.

Secondo round che vede lo strappo in avanti di Barboza che continua ad avere un footwork ed un cardio ottimali, Felder non riesce a chiudere la distanza perfettamente, è sempre un passo in ritardo e soffre l'incedere del brasiliano, il quale continua ad attaccare a suon di calci bassi ed al corpo, Barboza ha una potenza notevole nelle gambe ed i suoi calci stanno mettendo in difficoltà l'irlandese che chiude il round con un bel high knee, ma al momento risulta essere in svantaggio. Nessun takedown tentato e portato a termine nel match finora, ma il pubblico è molto contento di ciò che sta vedendo ed in effetti lo spettacolo è veramente buono ed il knockout è nell'aria.

Terza ripresa un po' sottotono rispetto le altre due, Barboza totalizza almeno 20 calci al corpo di Felder che però resiste, mentre l'irlandese a parte un uppercut, alcuni ganci sporchi e tanti back fist mancati, combina poco e non riesce a ribaltare le sorti dell'incontro. Si va ai punti, ed è un peccato perchè il pubblico meritava un knockout vista la mole di colpi portati avanti da entrambi i fighter.

Giustamente i giudici danno la vittoria al brasiliano che ha combinato molto di più rispetto l'irlandese, Felder è arrabbiato, ma il giudizio ci sta. Prima sconfitta in carriera per Felder, Barboza punta dritto alla top 5 della divisione pesi leggeri.

Winner by unanimous decision: Edson Barboza

 

Co-Main Event, pesi gallo donne, Miesha “Cupcake” Tate (#2) vs Jessica “Evil” Eye (#5)

Si parte e la prima cosa che salta subito all'occhio è il grande jab sinistro di Jessica Eye che mette subito in grande difficoltà Miesha Tate, profondamente tumefatta in viso, tuttavia dopo 4 minuti di sofferenza per l'ex campionessa Strikeforce (29 a 4, il computo dei colpi a favore della Eye), Miesha trova un sinistro importante seguita a ruota da una bomba col destro che mette per terra la Eye. La Tate copre subito per il ground & pound, ma la difesa della Eye è eccellente, intrappola la gamba della Tate ed evita danni peggiori. La Tate avanta con le gomitate, round molto interessante, la Tate è tornata in auge dopo diversi minuti difficili contro un'avversaria molto tosta ed in gamba.

Secondo round bellissimo ed è tutto della Tate che ha trovato finalmente la chiave di volta, è più precisa negli attacchi ed ogni volta che tocca il visto della Eye, lo fa con delle bombe pazzesche che mettono in grande crisi l'avversaria. Con uno di questi ganci, mette ancora a terra la Eye, la copre ancora, la sotterra di gomitate al corpo e prova la ghigliottina, ma la Eye si salva solo perchè scatta la sirena altrimenti avrebbe ceduto. Grande round per Miesha Tate che ora ha ribaltato il verdetto di un primo round non eccellente per lei.

Terzo round in cui si fa sentire la stanchezza, la Tate controlla, mentre la Eye non riesce più a reagire, i colpi subiti sono stati pesanti. Gli ultimi due minuti, la Tate trova un bel takedown, lavora con i piedi e le ginocchia contro l'avversaria, si torna in piedi per gli ultimi 30 secondi e le due iniziano una scarica di colpi senza arrivare però alla risoluzione del match. Si va ai punti ed i giudici concedono correttamente la vittoria unanime a Miesha Tate. “Cupcake” prova a tornare in orbita title shot, potrebbe esserci il terzo match contro la Rousey, vediamo cosa deciderà la UFC dopo Rousey vs Correia.

Winner by unanimous decision: Miesha “Cupcake” Tate

 

Main Event, UFC Bantamweight Championship Match, T.J. Dillashaw (c) vs Renan “The Baron” Barao (#1)

Rematch per il titolo tra due atleti e fighter assolutamente elettrizzanti, la partenza del match è a favore del brasiliano che nel primo round sembra molto in palla, il footwork di entrambi è splendido, ma il campione trova subito le contromisure con due ganci poderosi che scuotono Barao. I due si chiudono in un clinch, meglio Barao in questo caso con qualche ginocchiata al corpo piuttosto buona, ma Dillashaw è di una velocità pazzesca quando si tratta di striking ed arriva sempre al viso di Barao con i suoi jab e ganci, il brasiliano è in sofferenza, il computo dei colpi è nettamente a favore del campione che ha quasi doppiato lo sfidante. Primo round per Dillashaw.

Nel secondo round, i due si chiudono subito in un clinch in cui non combinano molto, appena si liberano, si nota che Barao è in difficoltà di fiato, respiri profondi, si muove poco, Dillashaw arriva costantemente alla sua mascella perchè la guardia del brasiliano non è irreprensibile. Barao trova un takedown, ma il campione si libera subito e si rialza immediatamente e continua il suo incedere che fiacca il brasiliano. Barao avanza a sprazzi, senza grande continuità, è sulle gambe, lento, macchinoso, qualche calcio a segno, un uppercut e poco altro. Round equilibrato, ma direi ancora a favore del campione, footwork impressionante per Dillashaw.

Terzo round, severissima punizione per Barao, ormai a pezzi fisicamente e lo si vede da un lentissimo tentativo di takedown, difeso senza problemi dal campione. Dillashaw continua a colpire lo sfidante con puntualità e regolarità, a fine round va vicino al knockout con una raffica di pugni ed una ginocchiata che scuotono pesantemente Barao, gonfio in viso soprattutto sotto l'occhio destro. Il round è tutto a favore del campione che sta sgretolando passo dopo passo, colpo dopo colpo, le certezze dell'ex campione, veramente vicino alla seconda sconfitta nelle MMA dopo 10 anni di imbattibilità e certezze.

Ed il quarto round è quello decisivo, bastano 30 secondi al campione, Dillashaw inserisce le marce alte, calcio basso e poi una raffica velocissima, destro-sinistro, destro-sinistro, Barao è distrutto, non sa dove si trova ed Herb Dean è costretto a sospendere l'incontro! Dillashaw si conferma campione, Barao annichilito per 4 round…una bella risposta a chi diceva che Dillashaw aveva vinto il primo match tra i due solo perchè Barao non era al 100% ed aveva una costola messa male.

Che vittoria e che conferma per TJ Dillashaw!

Winner by TKO and STILL UFC Bantamweight Champion: T.J. Dillashaw

 

Bonus della serata:

Fight of the Night: Edson Barboza vs. Paul Felder
Performance of the Night: T.J. Dillashaw & Tom Lawlor (preliminary fights)

 

Commento Evento:

Un evento molto piacevole dall'inizio alla fine, con un opening match veloce con Lauzon che schianta il leggendario e veterano Gomi, successivamente Barboza tira fuori un grande incontro e sconfigge per la prima volta Felder.

Infine, co-main event, buon come-back della Tate contro la Eye dopo un inizio complicato che gli garantisce una bella vittoria ai punti e la possibilità di tornare a sfidare Ronda Rousey.

Per concludere, la conferma di T.J. Dillashaw, uno dei migliori pound per pound fighter attuali in UFC che distrugge per 16 minuti l'ex campione Barao e si conferma campione di categoria. Un campione sottovalutato, ma solidissimo, rapidissimo, veramente puntuale e potente. Sarà dura detronizzarlo visto che Barao, uno dei top UFC, ha accumulato due grame figure contro di lui.

Voto: 7

 

Appuntamento a sabato 1 agosto, UFC 190: Rousey vs Correia!!!

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!