Siamo arrivati anche in fondo ad Agosto 2016 e abbiamo un ulteriore evento UFC, stavolta la compagnia fa tappa in Canada per un evento su Fox Tv in cui vedremo nel main event, Maia vs Condit, un incontro molto importante in particolare per quest’ultimo che, nel caso uscisse vincitore dal main event, potrebbe richiedere a gran voce una title shot. Vediamo cosa è accaduto in questo spettacolo nell’analisi di qui di seguito:

Pubblicità

Pesi leggeri, Jim Miller vs Joe Lauzon
Partenza col botto, due lottatori spettacolari si affrontando in questo opening match, è un rematch peraltro tra due ottimi fighter, amatissimi dal pubblico. Primo attacco di Lauzon con un front kick, poi entrambi mancano dei gran ganci col destro. Calcio di Miller, ma Lauzon riesce a pararlo alla grande e mette per terra Miller con un takedown. Quest’ultimo sguscia come un’anguilla ed esce dalla presa tornando in posizione eretta. Uppercut per Miller, Lauzon risponde con un buonissimo destro. Clinch tra i due e scambi di ginocchiate. Inizio ad alto ritmo, sinistro importante per Miller, risponde Lauzon con il destro. Lauzon sosta spesso a centro ottagono, Miller gravita attorno a lui. Spinning elbow per Miller che scivola ed è subito coperto da Lauzon con dei pugni, Miller risponde bene con alcune gomitate a terra, salvo poi tornare in piedi non appena si apre uno spazio. Uppercut pulito per Miller che prosegue a colpire Lauzon con alcuni pugni duri, Lauzon prova a riattaccare senza grande costrutto e Miller prosegue con colpi al corpo e sinistri importanti. Eccellente Miller in questo finale, il round è tutto suo.

Parte il secondo round, Lauzon aggressivo prende il centro dell’ottagono, ma ancora Miller è ottima con la sua velocità nei pugni. Combinazione potenti e taglienti per Miller, Lauzon cerca e trova un paio di destri sporcati dall’avversario. Miller pare più potente di Lauzon nella scambio, altri sinistri per quest’ultimo, Miller ha più successo nelle sue combo e la difesa è veramente ottimale. Miller scivola ancora e Lauzon lo copre, si lavora a terra, Lauzon attacca bene Miller a terra con delle gomitate rapide ed a segno. Il round finisce in questo modo con Lauzon a terra, in attacco e posizione di monta. Round 2 a favore di Joe Lauzon.

Grande equilibrio nel match, nessuno dei due è sicuro del risultato, ci si aspetta un round finale molto emozionante. Il pubblico è caldo e canta forte. Si parte, ginocchiate per i due ed infine Miller con un importante sinistro che Lauzon sente eccome, indietreggia e barcolla, Miller attacca, Lauzon chiude un clinch per evitare il peggio, grandi pugni per loro e ginocchiate per Miller. Sembra che Lauzon abbia recuperato, pubblico molto partecipe e che mostra di apprezzare la contesa. Takedown per Lauzon ormai completamente stabilito, top position per lui, gomitate per Joe, ma Miller è sempre molto bravo a fuggire ed esce anche da questa presa. Lauzon prova un ulteriore takedown, ma la fuga di Miller è eccellente. Lauzon allora trova un paio di buoni ganci, clinch e takedown, Miller prova a rialzarsi, ma Lauzon lo abbranca da dietro, Miller cerca lo scramble con le gambe senza grande fortuna. Lauzon in posizione di monta, cerca l’armbar, ma Miller si difende strenuamente. Il match finisce, un eccellente incontro. Anche questo terzo round ci sentiamo di assegnarlo a Lauzon, in difficoltà all’inizio, ma che è venuto fuori come un diesel come solo e sempre lui sa fare. I giudici non la pensano come noi, vittoria assegnata a Jim Miller per decision non unanime.
Winner by split decision: Jim Miller

Pesi paglia donne, Paige VanZant vs Bec Rawlings
Secondo incontro di sera, le donne protagoniste. Match che si pare con una ginocchiata volante della VanZant a vuoto. Centro ottagono per la Rawlings, la VanZant si muove lateralmente. Altro affondo mancato per la VanZant, risponde la Rawling con pugni a vuoto, pugni molto potenti, ma poco precisi. La Vanzant si muovo bene, breve clinch, ma la VanZant spinge via l’avversaria e prova ad inserire le marce altre. Colpo al corpo per la VanZant, mentre la Rawlings alza le braccia e attacca l’avversaria. La VanZant manca un calcio rovesciato in Capoeira, la Rawlings invece prova a connettere qualche potente colpo al corpo della bionda avversaria. La Rawlings attende il momento giusto per attaccare e fare danni. Altro calcio per la VanZant, nuovo clinch, match frammentato, quest’ultima rova un calcio basso ed un buon destro. La Rawlings risponde immediatamente prima della fine del round. Leggero vantaggio per VanZant, match che deve salire di livello per diventare interessante, veramente tutto troppo discontinuo.

Secondo round, ancora partenza a razzo per la Vanzant, ma calcio mancato. La Rawlings prova un calcio alto che è ben sporcato dalla VanZant, la quale ne approfitta ed attacca, andando a segno pesantemente con una serie di hammerfist che mandando nel mondo dei sogni la Rawlings. Wow! Finale inaspettato, una fiammata pazzesca per Paige VanZant che annienta dopo 17 secondi del secondo round, la malcapitata Rawlings.
Winner by Knockout: Paige VanZant

Co-Main Event, pesi piuma, Anthony “Showtime” Pettis vs Charles Oliveira
Siamo già al co-main event fra due lottatori molto spettacolari e che hanno il knockout nelle mani. Partenza e calcio basso per Pettis a centro ottagono, ma Oliveira prende la gamba dell’ex campione pesi leggeri e cerca il takedown. Pettis si difende contro la rete e trova il modo di non cadere, Oliveira molla la presa e si torna a centro ottagono. Calcio frontale per Oliveira per tenere Pettis a distanza. Takedown per il brasiliano, che si trova alle spalle di Pettis e cerca la choke, bravo Pettis a girarsi e mettersi in posizione dominante. Oliveira si dimena per uscire, Pettis gli consente di tornare in piedi. Subito Pettis con un calcione al corpo, Oliveira ne risente parecchio, l’ex campione attacca ancora il corpo e Oliveira vola per terra. Pettis va in posizione di monta nonostante Oliveira sia un mago per terra. Pugni per Pettis, Oliveira cerca la presa giusta per la sottomissione, ma è eccellente Pettis a non farsi trovare impreparato. Lavoro a terra discreto, Oliveira trova di nuovo la schiena di Pettis, il quale si muove benissimo e va ancora in posizione di monta. Pugni al viso per l’ex campione, Oliveira ancora tenta di trovare la sottomissione più giusta, ma niente da fare. Pugni per lui e Oliveira disinnescato. Molto bene Pettis a terra, decisamente sorpreso Oliveira. Il primo round è tutto di “Showtime”!

Si riparte per il round 2, front kick di Oliveira che vuole sfruttare la lunghezza delle sue leve. Pettis risponde con colpi al corpo già danneggiato nel primo round e che è rosso per i colpi subiti. Takedown improvviso per Oliveira, ma ancora eccellente Pettis che esce subito e torna in piedi. Calcio alto per Pettis ed il viso di Oliveira si apre e sanguina, l’occhio sinistro di Oliveira è chiuso e danneggiato. Ginocchiate per Oliveira, mentre Pettis continua a mettere nel mirino il corpo del brasiliano. Prova un clinch Oliveira per interrompere il ritmo di Showtime. Pettis lavora per scrollarsi di dosso Oliveira ed il brasiliano trova ancora la posizione sulla schiena di Pettis. Si va giù a terra, body triangle per Oliveira, difesa delle braccia per Pettis, il quale non si libera, ma con un bel movimento va in posizione di monta. I due tornano in piedi, ma Oliveira cerca un altro takedown, senza fortuna perché Pettis lo stronca con un altro paio di pugni non leggeri. Spinning kick per Pettis, a fine round nuovo takedown per Oliveira. Round 2 molto equilibrato, leggero vantaggio per Showtime.

Round 3, Pettis parte con un jab, ma ancora takedown per Oliveira, posizione di monta per il brasiliano, Pettis cerca un arm bar, ma è molto bravo Oliveira a liberarsi. Controllo laterale di Oliveira, ma Pettis è un fulmine e con un ottimo scramble, trova la posizione di monta. Si torna in piedi, Oliveira non molla e cerca un altro takedown, ma è straordinario Pettis che trova una ghigliottina pazzesca e scivola alle spalle di Oliveira. Il brasiliano cerca di divincolarsi, ma la presa è veramente strettissima e deve cedere! Straordinaria vittoria per Pettis che sembra tornato agli antichi splendori, addirittura in sottomissione con un avversario fortissimo in questo fondamentale. Grande affermazione per Showtime!
Winner by submission (guillotine choke): Anthony “Showtime” Pettis

Main Event, pesi welter, Demian Maia vs Carlos “Natural Born Killer” Condit
It’s main event time! Match molto importante e fondamentale per il futuro del Natural Born Killer, pressione tutta sulle sue spalle. Si parte e Maia attacca subito il centro ed evita subito un calcio frontale. Jab di Maia per tenere a distanza il lungo Carlos Condit. Il brasiliano prova un takedown, Condit cerca la fuga, ma niente da fare, si va subito a terra. Half-guard per Condit che prova a difendersi con i gomiti, Maia cerca la testa, ma Condit è bravissimo a evitare la presa e torna sulle ginocchia. Maia prende allora controllo della posizione alle spalla di Carlos Condit, il quale prova a reagire, ma Maia è un fulmine e chiude la rear naked choke alle spalle. Condit prova a resistere, si dimena, ma la presa di Maia è sempre più stretta e porta Condit al tap out. Che vittoria per Demian Maia! E che sorpresa! Due minuti per il brasiliano, in grado di sbarazzarsi di un fighter sontuoso ed altissimo nel ranking come Carlos Condit. Forse è venuto il momento di rilanciare Maia nei piani alti.
Winner by submission (rear naked choke): Demian Maia

Fight of the Night: Jim Miller vs. Joe Lauzon
Performance of the Night: Demian Maia & Paige VanZant

Commento Evento:
Tutto molto bello direbbe Bruno Pizzul.
Match iniziale bellissimo, ritmo forsennato, due fighter sempre meravigliosi da vedere.
La VanZant trova una vittoria splendida sulla Rawlings grazie ad un knockout fantastico.
Ed ancora, la sorpresa Pettis che vince per sottomissione contro un Oliveira che domina solitamente in queste situazioni, ma stavolta Showtime è stato sempre perfetto ed ha vinto con merito.
Infine, l’upset di serata, Maia annienta in meno di 2 minuti il quotatissimo Carlos Condit e manda ancora un messaggio alla UFC, forse è ora di riportarlo ai piani alti. Condit sorpreso in modo netto e rimanditissimo, peccato.
Voto: 7

Appuntamento al 3 settembre, UFC Fight Night 94: Arlovski vs Barnett

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!
  • GDP

    Bell’evento! Con discrete implicazioni nei piani alti!
    Maia un signore, in lacrime ringrazia condit che considera campione (non solo lui) e si mette in panca per una title shot che spetta sia a lui che a wonder boy!
    Speriamo non ci sia un ritorno di gsp a rallentare questi due fighter meritevoli!
    Pettis impressionante nei feather! Secondo me per lui ci sarà o edgar o holloway!
    E grande affermazione per manzo di chirico!

  • Delicato jack

    Pettis mi sembra adriano ai tempi dell’inter: una volta che hanno capito che bastava marcare il piede sinistro è passato dall’essere immarcabile all’essere un brocco. Idem pettis, ormai tutti hanno capito che basta buttarlo a terra per vincere. Oliveira è mediocre e gli è andata bene, ma i top, da mendes a aldo passando per edgar lo sottomettono in 3 minuti. La cosa positiva per lui, sarebbe sfidare holloway che può battere sullo striking per poi andare contro mcgregor se sarà ancora campione, che è un altro zero per terra.

  • Daken Akihiro

    Io adoro Maia. Non capisco come la gente lo trovi noioso, è uno dei pochi grappler bjj che è attivo e lavora sempre per sottomettere l’altro, niente “lay n prey”. Non aveva nemmeno la choke completamente lockata quando ha fatto tappare Condit.
    E tutto questo a 38 anni. È un piacere vedere gente masterare il proprio stile.

    • #teambringit

      Purtroppo Condit è troppo un artista marziale misto, è un lottatore di volume che non è particolarmente specializzato in qualche tipo di arte marziale, come lo era GSP con il karate e il wrestling, e proprio in questo sta il suo difetto, perché con altri artisti marziali misti vince, ma con qualcuno più specializzato in un’arte, come Maia, oppure come Wonderboy, perde.
      Lo trovo uno dei lottatori più eccitanti da vedere, basta vedere i suoi tre incontri per il titolo UFC, che sono dei classici, però mi dispiace che si sia buttato così giù perché se solo si concentrasse sul grappling o su una boxe più violenta potrebbe benissimo vincere il titolo, essendo lui uno dei top WW (divisione fra le più toste).

  • LORD_SUNSHINE

    Lauzon vs MIller è stato oro puro.
    Premio per la categoria “gentechesidalebotte”.

    La Vanzant ha tirato fuori un calcio spettacolare, ma La rawlings per me ha puzzato male, tenuta la guardia sempre in maniera pessima, Paige si dal primo round riusciva a centrarla con una certa agevolezza.

    Pettis vs Oliveira è stato un incontro veramente godibile.
    Anche perchè ho visto Pettis almeno una volta essere vicino a capitolare ed invece oltre ad essere sopravissuto all’attacco del brasiliano lo ha chiuso in quella Ghigliottina fatta veramente bene.

    Il main event mi è dispiaciuto per Condit, ma Maia lo ha sconfitto in maniera schiacciante, magari se il NBK evitava quella sottomissione probabilmente il risultato sarebbe stato diverso.

    Cmq evento della madonna