UFC Fight Night 104: Bermudez vs Chan Sung Jung
Toyota Center, Houston, Texas, Stati Uniti

Pubblicità

E sono 200!!! Ebbene sì, 200 numeri dello UFC Corner. Costanza, passione, competenza nei commenti di coloro che seguono questa rubrica, sono il motore del blog, per cui grazie davvero a tutti, ma la corsa non è ancora terminata. UFC FN 104, Bermudez vs Chan Sung Jung ha riservato sorprese? E’ andato oltre le aspettative? Lo vediamo insieme qui sotto:

Pesi paglia donne, Jessica Andrade vs Angela Hill
Inizio di ppv nella main card e la Hill decide di non concedere il proverbiale tocco dei guantoni con la brasiliana. Parte bene la Hill che si muove intorno, destro breve ravvicinato, ma la Andrade inizia a mettere pressione. Entrambe connettono due ottimi destri, ginocchiata per la Hill, lo stesso fa la Andrade. La brasiliana è contro la rete e lavora con i gomiti, la Hill sia allontana e la Andrade ancora aggressiva con un’ottima combo. Thai clinch della Hill e nuova ginocchiata. Destro per lei, ottimo lavoro e pressione per la Hill , ma la risposta della Andrade è splendida con una tripla combo al corpo. Le due scambiano pesante, la Andrade è ancora contro la rete, ginocchiata finale della brasiliana che è comunque sotto nel primo round. Si riparte, calci bassi della Andrade, diversi calci, la Hill risponde con il jab e cerca il clinch, ma la Andrade la respinge. Ginocchiata splendida della Hill, la Andrade inizia a sanguinare, ma risponde a sua volta con le ginocchia. Spinge la Hill contro la rete, ma questa la allontana molto bene, sinistro al corpo a favore della brasiliana. 7 colpi a fila per lei, la Hill calcia ancora l’avversaria, incontro molto duro. Destro-sinistro della Hill, ma altro colpo notevole della Andrade che trova immediatamente il takedown.

La Andrade prende il retro dell’avversaria, cerca la ghigliottina, ma la Hill risponde con le gomitate prima che finisce il round. Andrade che pareggia i conti nel secondo round. Round finale, subito in pressione la Andrade che mette nell’angolo la Hill, entrambe lottano durissimo, grande azione, match veramente gradevole. Entrambe connettono ottimi colpi, ma non cedono un millimetro. Jab per la Hill, la Andrade lavora al colpo, il ritmo si è abbassato, ma gli scambi fantastici di inizio round non si dimenticano. Altro colpo importante per la Andrade, sinistro per lei che impatta sulla Hill che scivola o cade, pubblico caldissimo.Ginocchiata della Andrade, altre ginocchiate durante il clinch, gancio sinistro della brasiliana. Non si sa come, ma la Hill è ancora in piedi…pazzesco! La Hill cerca il clinch e spinge la Andrade contro la rete, altri 4 colpi della brasiliana che è ancora in condizioni scintillanti nonostante la fatica. La Hill invece pare esausta, altra ginocchiata e continuo lavoro al corpo della povera Hill. Finisce un match bellissimo, la Andrade vince ai punti, ma la resistenza della Hill è stata assolutamente incredibile.
Winner by unanimous decision: Jessica Andrade

Pesi massimi, Marcel Fortuna vs Anthony Hamilton
Incontro nr. 2 della main card, partenza rapida, I due scambiano pugni piuttosto agilmente, leg kick di Fortuna, ma Hamilton impatta bene e cerca subito il knockout. Taglio sopra l’occhio per Fortuna, sembra dovuta ad una testata accidentale. Clinch tra i due, ginocchiate per Fortuna, ma Hamilton risponde col destro. Herb Dean chiama lo stop per controllare il taglio di Fortuna, veramente brutto, ma che sembra non inficiare sulla sua vista. Quindi si va avanti, ma non appena si ricomincia, boom! Destro terrificante di Fortuna, Hamilton va giù come una pera e finisce qui! Che knockout, Fortuna sconfigge Hamilton in poco più di 3 minuti. Quando sembrava già essere in difficoltà a causa del taglio, Fortuna trova un k.o. sontuoso!
Winner by KO: Marcel Fortuna

Pesi leggeri, James Vick vs Abel Trujillo
Pesi leggeri in azione, inizio piuttosto fiacco, diversi colpi a vuoto, improvviso jab di Trujillo ed uppercut mancato da Vick. Calcio in testa,Trujillo spinge l’avversario contro la rete e lo schianta per terra. Alcuni pugni per lui, Vick si difende, cerca di buttarsi contro la rete. Ottima combo e body kick per Vick, Trujillo risponde con calci bassi, gran destro di Vick che mette in difficoltà Trujillo. Vick va ancora a terra, i due vanno giù e Vick cerca la ghigliottina senza aver tempo perché suona la sirena. Primo round a favore di Vick. Round 2, subito sinistro di Trujillo, calcio esterno basso di Vick, Trujillo risponde con un gran destro. Vick prova una ginocchiata volante, a vuoto. Trujillo non sembra soffrire la differenza di altezza col suo dirimpettaio. Cerca il takedown senza fortuna, doppio destro di Vick, uppercut e ottima ginocchiata per lui. A sorpresa Vick trova il takedown, cerca una choke, ma è ottima la difesa di Trujillo che scivola alle spalle di Vick. I due non lavorano molto in questa parte finale del round e suona la sirena. Altro round a favore di Vick. Round finale, Vick parte a missile, pazzesca ginocchiata, Trujillo vola contro la reste, cerca la risposta, ma incoccia in un gran sinistro di Vick, un altro ancora, takedown per lui e subito D’Arce Choke, Trujillo non ce la fa più e batte. Che vittoria per Vick!
Winner by submission (D’Arce Choke): James Vick

Pesi massimi-leggeri, Ovince Saint Preux vs Volkan Oezdemir
Primo round, inizia OSP con un calcio alle gambe, lo stesso Oezdemir che sembra molto aggressivo. Calcio alto bloccato da parte di quest’ultimo che attacca di nuovo, non manca di fiducia questo ragazzo. Sinistro molto buono del francese, mentre Oezdemir cerca il takedown senza trovare il bersaglio. Scambio ravvicinato, calcio basso di Oezdemir che poi spinge OSP verso la rete prima della fine round. Ottimo round e vantaggio di Oezdemir. Si riparte per la seconda ripresa, sinistro forte e preciso di OSP, ma Oezdemir press forte e va a bersaglio con un bel destro. OSP cerca il takedown, ma niente da fare, calci bassi di Oezdemir, azione piuttosto scarsa ed il pubblico si va sentire negativamente. Sinistro di OSP, scambio di calci tra i due, ritmo veramente basso, chiude OSP con un uppercut.

Ma è ancora in svantaggio alla fine del 2° round. Oezdemir parte forte nel termo round, spinge subito OSP contro la rete, gancio destro per lui, cerca il takedown, ma non trova la presa, allora attacca con una ginocchiata al corpo ed un successivo gancio. Oezdemir in difficoltà, stavolta è OSP a spingerlo contro la rete, destro forte del francese ed ottimo 1-2 a segno. Altri due sinistri a segno, calcio al corpo potente, è un assolto di OSP, altro sinistro. Oezdemir risponde brevemente con una ginocchiata ed un sinistro, ma OSP connette un grandissimo colpo, sembra finita, ma Oezdemire resiste fino alla sirena e porta il match ai punti. Terzo round tutto di Saint-Preux, ma non basta perché i giudici danno vittoria non condivisa a Oezdemir. Due round fiacchi, terzo invece molto piacevole.

Winner by split decision: Volkan Oezdemir

Co-Main Event, pesi paglia donne, Alexa Grasso vs Felice Herrig
Co-main event femminile per questo evento texano, parte subito aggressive la Herrig, ma la Grasso la tiene a distanza con calci bassi interni ed esterno. Non utilizza le mani la Grasso, cerca un calcio frontale, ma scivola e la Herrig vola su di lei, la Grasso di dimena, ma la Herrig è molto puntuale nei suoi colpi, tuttavia si torna in piedi. Ottima combo per Felice, calcio basso di Grasso e destro ben portato a segno. Rissa totale prima della fine del round che si chiude con una ginocchiata al fegato della Grasso che porta a casa il primo round. Secondo round, destro della Herrig, il primo di serata e ancora, calcio basso della Grasso che manca alcuni calci rovesciati. Calci al corpo per la Herrig, la Grasso non sembra risentirne. E’ un’altra Herrig in questo round, destri, colpi al corpo, I due lottano piuttosto vicine, la Herrig colpisce duramente. La Grasso trova calci al corpo, cerca il takedown, ma non lo porta a termine perché finisce il round. Torna in parità il match la Herrig vince il round 2. Terzo e ultimo round, calcio laterale per la Grasso, altro calcio interno per lei. Jab della Herrig, ma la Grasso risponde alla grande con una buonissima combo. Herrig cerca e trova il takedown, posizione di monta, ma la Grasso fugge via benissimo. Si torna in piedi, destro per la Grasso, jab per le due, destro della Herrig, ottima combo viso-corpo per la Grasso.
Entrambe mancano alcuni colpi, la Grasso sembra più in palla e conclude in crescendo il round. Ultimo round a suo favore. I giudici non la pensano come me, vittoria Herrig per decisione unanime.
Winner by unanimous decision: Felice Herrig

Main Event, pesi piuma, Dennis “El Nino” Bermudez vs “Korean Zombie” Chan Sung Jung
It’s main event time! Premesse di spettacolo tra due lottatori che di certo non si risparmiano. Partenza per Bermudez, front kick ed ottimo destro rovesciato. Jung risponde con calci alle gambe ed un gancio sinistro. Jung cerca il bodylock, ma Bermudez rifiuta e colpisce con la ginocchiata, altro destro rovesciata pulito ai danni di Jung. I due trovano un clinch, ma si separano ben presto. Bene Bermudez con il destro, precisi e taglienti, leg kick per lui. Destro, stavolta ben parato dal Korean Zombie. Jung cerca la risposta usando anch’egli il destro, quasi tutti sporchi. Altro destro di Bermudez che si scopre ed il Korean Zombie connette duro con l’uppercut, Bermudez a terra, immediatamente ricoperto dal coreano che lo finisce col ground & pound dopo poco più di due minuti del primo round! Che vittoria importante ed immediata per il Korean Zombie!
Winner by TKO: “Korean Zombie” Chan Sung Jung

Bonus della serata:
Fight of the Night: Jéssica Andrade vs. Angela Hill
Performance of the Night: Chan Sung Jung & Marcel Fortuna

Commento Evento:
Evento molto gradevole aperto da un sontuoso incontro tra Andrade ed Hill e proseguito su ottimi livelli.
Fortuna annienta Hamilton dopo aver faticato almeno inizialmente e con un brutto taglio sull’occhio. Anche Vick vs Trujillo hanno dato vita ad un match molto godibile, vinto dal primo, mentre lo stesso non si può dire dell’incontro tra Ovince St. Preux e Oezderim, molto sottotono e noioso, fischiato dal pubblico. Ha vinto il secondo, ma se ne ricorderanno in pochi.
Infine i due piatti forti, la Herrig sconfigge in modo discutibile la Grasso ai punti, forse la decisione era da invertire, infine il Korean Zombie si sbarazza con facilità sorprendente di un fighter solido e tosto come Dennis Bermudez, dicendo ancora una volta a tutti che può stare tranquillamente tra i top fighter della categoria e che è pronto in questo 2017 a scalare la classifica pesi piuma.
Voto: 7

Appuntamento all’11 febbraio, UFC 208: Holm vs De Randamie

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!
  • TheMoneyMaker

    Finalmente il Korean Zombie è tornato.

  • _Romanov_

    Il primo incontro, semplicemente fantastico, ho markato per la Hill. Finally, the Korean zombie is back!

  • LORD_SUNSHINE

    avevo molto hype per il main event di questo evento ma devo ammettere che come lottato sono rimasto deluso.
    Cioè a parte il match tra Vick e Trujillo, il resto dei match è stato poco emozionante e monodirezionale, non mi è piaciuta la performance della Hill ( che si da un lato ha dimostrato una resistenza ottimale) ma sul fattore offensivo è stata poco propositiva, sicuramente non mi e piaciuto la performance di OSP che non è riuscito a fermare un debuttante come Ozdemir che tra l’altro al 3° round era palesemente cotto.
    Performance triste anche della Grasso (che alla fine gliela perdoni perchè è giovanissima) che come stand up ha fatto male, ed anche lei non ha cercato di portare la Herrig a terra; peccato perchè quelle poche volte che la lotta si è spostata al tappeto la messicana sembrava più sicura. In Sostanza mi aspettavo di vedere match più comabattuti ecco tutto.

    Hamilton mi sa che deve pensare al ritiro, è il secondo incontro che perde in maniera imbarazzante e nell’arco del primo round.

    Contetissimo in compenso per CSJ che torna col botto dimostrando di essere un’atleta con le contropalle.