UFC Fight Night 105: Lewis vs Browne
Scotiabank Centre, Halifax, Canada

Pubblicità

La UFC fa capolino in Canada, pesi massimi al centro dell’attenzione fra Derrick Lewis e Travis Browne, molto facile che possa arrivare un knockout velocissimo tra due striker che hanno una potenza pazzesca nelle mani e nelle braccia. Vediamo come è andato lo spettacolo di Halifax con la review qui sotto:

Pesi leggeri, Paul Felder vs Alessandro Ricci
Partenza della main card di UFC FN 105, Jab di Felder e spinning elbow per lui ad iniziare la contesa. Entrambi lottano con i propri jab, Felder cerca di chiudere la distanza, ma Ricci lo colpisce duro con un calcio al corpo. Felder risponde con i pugni, jab di Ricci, improvvisa accelerazione di Felder che colpisce in modo incredibile Ricci, sembra addirittura che gli abbia rotto il naso. Super knockout di Felder che vince il match proprio al culmine del quinto round.
Winner by TKO: Paul Felder

Catchweight, Sara McMann vs Gina Mazany
Secondo incontro, McMann avanza subito e va in clinch, buttando la Mazany contro la rete con un takedown. Prende la schienda dell’avversaria, la Mazany sembra già in grande crisi, bodylock per la McMann che trova in modo rapidissima un arm triangle choke che constringe la Mazany al tap out dopo 70 secondi…wow! Dominante prestazione di Sara McMann.
Winner by submission: Sara McMann

Pesi medi, Elias Thedorou vs Cezar Ferreira
Incontro numero 3 della serata, Ferreira prende subito il centro e connette un buono sinistro, cerca l’head kick senza andare a segno. Calcio basso di Thedorou che cerca il takedown, ma Mutante risponde alla grande. Entrambi proseguono il lavoro di logorio alle gambe, ma il brasiliano viene abbrancato e sbattuto contro la rete da Thedorou il quale non ha modo di chiudere il takedown. I due lavorano poco per circa due minuti, devono trovare ancora il ritmo, colpo al fianco di Ferreira che si stacca e connette un bel calcio al corpo. Thedorou fa pochino, prosegue un lavoro prevedibile e lento di attacco alle gambe. Finisce il primo round, tutto a favore di Ferreira, match comunque poco piacevole. Round 2, Ferreira subito prende le gambe di Thedorou, ma è eccellente la difesa di quest’ultimo e butta Ferreira contro la gabbia. Il brasiliano si gira alla grande, e spinge l’avversario contro la rete, ottimo lavoro di Mutante, finchè Thedorou riesce a uscirne ed il canadese torna al centro della gabbia. Altro takedown di Ferriera, ma il canadese si rialza rapidamente, gancio sinistro pazzesco del nord-americano. Ferreira ancora porta a terra Thedorou, il quale libera bene la sua testa dalla morsa di Mutante e cerca una ghigliottina.

Intensità notevole, ma non troppi colpi per entrambi. I due sembra molto stanchi, pugni e calci hanno minor vigore che l’inizio, finale a favore del canadese che trova alcuni buoni calci bassi ed un bel sinistro. Round 2 tutto a favore di Elias Thedorou. Ultimo round di quest’incontro indubbiamente sottotono, i due scambiano con poca convinzione ad inizio round, il canadese con un destro al corpo, calcio sul brasiliano che si muove attorno a Thedorou. Poco da commentare, i due lottano praticamente in simultanea, gli attacchi sono molto simili, body kick per Thedorou, Mutante che caccia il canadese per terra. Difesa ottima di Thedorou, pressione di Ferreira per il terra al collo dell’avversario. Thedorou non trova il modo di uscire dalla presa, ma il canadese ha modo di connettere una ginocchiata in pieno volto di Mutante prima della sirena. Anche nel terzo round, meglio Thedorou ed infatti i giudici concedono a lui la vittoria per decisione unanime.
Winner by unanimous decision: Elias Thedorou

Pesi leggeri, Gavin Tucker vs Sam Sicilia
Pesi legger in azione, calci bassi di Tucker che successivamente attacca con un gancio destro. Sicilia sembra molto congelato, poco presente, Tucker continua a lavorare sulle gambe. Sicilia veramente poco attivo, gancio sinistro di Tucker, finalmente Sicilia trova un gancio destro, ginocchiata al corpo di Tucker prima della fine del round. Tutto suo il primo round, match onestamente inguardabile. Round 2, Tucker con il destro “pela” la barba di Sicilia, ma non trova la distanza per colpire duro l’avversario. Calci bassi del canadese, sinistro ancora suo. Sicilia prova con il destro, finalmente trova un buonissimo colpo. Tucker spinge Sicilia contro la rete, ottimo footwork di Tucker, calcio e destro per lui nei confronti di un Sicilia veramente amorfo. Tucker sbeffeggia Sicilia, anche il secondo round è tutto suo. Incontro brutto brutto.

Terzo round, Sicilia parte nell’ultima ripresa più aggressiva, sembra che abbia capito che sta pernder, ma Tucker danza attorno al lottatore avversario. Sicilia finalmente trova un grande pugno, finalmente, che sembra aver sorpreso e fatto male Tucker. Sicilia va in clich, abbraccia Tucker e lo mette contro la gabbia. Altro destro di Sicilia, continua la pressione contro la rete, ma poco convinta, Tucker sembra lontano dal colpo ricevuta. Tucker prende un piede a Sicilia e cerca di metterlo a terra, per pochi secondi, Tucker a fine round sembra più in forma e contolla bene la situazione, eludendo bene Sicilia e colpendolo con un front kick. Finisce il round ed il match con Sicilia che cerca l’attacco finale, senza fortuna e convinzione. Vince giustamente Gavin Tucker ai punti per decisione unanime, mai in partita Sam Sicilia.
Winner by unanimous decision: Gavin Tucker

Co-Main Event, Johny “Big Rigg” Hendricks vs Hector Lombard
Siamo al co-main event della nottata di Halifax, due fighter che cercano di ritrovarsi dopo un periodo veramente poco brillante e di grandi ombre. Hendricks prende il centro della gabbia, Lombard sul perimetro e cerca di connettere i suoi jab, ma scivola subito, tuttavia Hendricks non ne approfitta. Sinistro del cubano che pizzica il mento di Hendricks. Calcio dell’ex campione ben parato da Lombard che spinge immediatamente Hendricks contro la rete. Pugni corti per Lombard, i due si staccano, calcio di Hendricks ancora al volo Lombard che cerca un suplex senza fortuna, ma spinge Bigg Rigg con la rete. I due lavorano poco e l’arbitro glielo fa notare, ma finisce uno scialbo primo round. Meglio Lombard, ma poco da dire oggettivamente. Round numero 2, Lombard subito aggressivo con il sinistro, poi cerca una lock, ma Hendricks si libera bene e prende il centro dell’ottagono. Gancio destro di cubamo, ma Bigg Rigg risponde alla grande con il sinistro e scuote Lombard. Nuovo clinch tra i due, colpo basso di Lombard e l’arbitro subito chiama la pausa per permettere il recupero a Hendricks. Si riprende, destri potente per Lombard che continua a lottare meglio dell’ex campione. Il cubano continua a lavorano benino, Hendricks cerca il takedown senza trovalro, gancio e jab di Lombard sul mento di Bigg Rigg.

Lombard para un’altra ginocchiata, spinge ancora Hendrick contro la rete per questi ultimi 90 secondi. I due si staccano grazie all’arbitro che chiama il break, ginocchiate di Lombard e gancio sinistro. Finisce il secondo round, ancora il caraibico avanti. Round finale di un match opaco, Hendricks si mette subito in moto, grande ginocchiata in volto a Lombard, sinistro di Bigg Rigg. Il cubano cerca di pressare l’avversario, ma le mani sono basse e gancio sinistro di Hendricks. Lombard para una nuova ginocchiata dell’ex campione e prende il centro dell’ottagono. Gancio sinistro di Hendricks, meglio Bigg Rigg in questo finale, molto più mobile e aggressivo. Altra ginocchiata ben parata di Hendricks, il quale assorbe bene un paio di colpi durissimi al corpo e riattacca con l’avambraccio sinistro. Entrambi alzano le braccia a fine match, incontro onestamente scadente e noioso. Avanti Lombard a mio parere, ma i giudici la pensano diversamente, concedendo una vittoria per decisione unanime (addirittura!) contro Hector Lombard. Vittoria per Bigg Rigg che torna al segno più, ma senza convincere. Veramente lontanissimo parente di quel lottatore che mise in seria difficoltà e forse sconfisse, Georges St. Pierre. Lombard forse al passo d’addio della UFC, rischio licenziamento per lui.
Winner by unanimous decision: Johny “Big Rigg” Hendricks

Main Event, pesi massimi, Derrick Lewis vs Travis Browne
It’s main event time!!! Mario Yamasaki è l’arbitro della contesa, parte Lewis all’attacco, ma a vuoto col destro mentre Browne lavora col sinistro, gira intorno, a differenza di Lewis che gira intorno alla sua preda. Calcio alle gambe per Browne, risponde al corpo Lewis, altro calcio per Hapa. I due mollano un po’ il colpo, non attaccano, continuano i calci da parte di Browne, mentre Lewis risponde sempre al corpo. Destro breve di Lewis che manda per terra Browne, il quale si rialza subito prima che Derrick Lewis lo attacchi col ground & pound. Browne prende Lewis mentre questi cerca di attaccare, ginocchiata tagliente al fegato a favore di Hapa, ancora colpo allo stomaco, cerca di concludere Browne, ma Lewis in giravolta riesce a recuperare la posizione e liberarsi dall’avversario. Altri calci di Browne prima della fine del round, Lewis sembra uscito dal match. Primo round tutto a vantaggio di Hapa. Secondo round, Browne attacca di nuovo e spinge Leiws con la rete, ma questi si libera, Hapa controlla il centro e continua a lavorare con i calci. Lewis non fa molto nel primo round, destro di Browne alla mascella di Lewis, il quale risponde con un uppercut.

Hapa attacca nuovamente, ma Lewis lo caccia a terra per pochi secondi dopo aver incassato una ginocchiata importante alla pancia. Entrambi in piedi lottano duramente con i pugni destri, avambraccio di Lewis in pieno volto di Browne che vola per terra ed è ricoperto in un amen da Lewis che lo mette a dormire dopo poco. Yamasaki interviene per sospendere l’incontro. Eccezionale Derrick Lewis, due round faticosi per lui, ma alla fine Browne è abbattuto e annientato. Continua la corsa per Lewis, altro stop importante per Hapa, il cui ottimo periodo di forma sembra ormai definitivamente tramontato.
Winner by TKO: Derrick Lewis

Bonus della serata:
Fight of the Night: Derrick Lewis vs Travis Browne
Performance of the Night: Paul Felder & Thiago Santos

Commento della serata:
Alti e bassi, evento sali-scendi. Ottimo inizio con Felder e la McMann protagonisti di due grandi finali, ma evento che viaggia velocemente verso la mediocrità con Tucker, Thedorou ed infine Hendricks che batte senza brillare un altro lottatore alla paglia come Hector Lombard.
Finale che risolleva in parte un evento poco spumeggiante, Lewis sconfigge nettamente Browne e continua la sua cavalcata verso il top della categoria. Hapa rimandato, il treno pare ormai passato.
Voto Evento: 5.5 Stars (5,5 / 10)

Appuntamento al 4 marzo per UFC 209: Woodley vs Thompson

Corey
Dal 2007 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia e Coppa dei Campioni. Attualmente coordinatore ad interim del sito.
  • LORD_SUNSHINE

    we come mai siete mancati cosi tanto tempo?

    Cmq Evento che ho apprezzato alla fine, la prestazione di Mcmann è stata veramente ottima

    anche se l’avversaria era di base poco più che una rookie.

    Bene tucker e Theodoru con quest’ultimo che ha tirato fuori uno stile di boxe veramente fuori dagli schemi, Hendricks debutta nei pesi medi, ha lottato bene, ma se affronta un’avversario più quotato di Lombard forse le sue quotazioni scendono di brutto.

    Main event interessante, mi è piaciuto molto anche se è durato solo 2 round, se da una parte Lewis ha fatto una prestazione buona ed ha tirato fuori dei colpi che non pensavo fosse in grado di fare, dall’altra parte per me ha mostrato che ha problemi pesanti di resistenza e fatica
    Lo aspetto al varco contro un Overeem o ancora meglio contro Ngannou, dove si vedrà veramente se in grado di risalire i ranking dei pesi Massimi.

    MI spiace per Travis , che continua la sua serie negativa.
    Se prima si poteva imputare parte della sconfitte al suo Ex allenatore Tarverdyan, ora ha cambiato allenatore ma la musica non è cambiata.
    Ho affronta un avversario ai limiti dei top15 oppure non so che pensare per lui.