Siamo all'Arena Jaraguà di Jaraguà do Sul, Brasile. Prima volta della UFC in questo palazzetto, tutto esaurito e pubblico caldissimo. Ma la card non entusiasma affatto, vediamo come è andata in questo report qui sotto:

Pubblicità

Pesi piuma, Charles Oliveira vs Andy “The Little Axe” Ogle

Primo round che si svolge per cinque minuti a terra e che vede in controllo totale il sempre ottimo e giovane Charles Oliveira che sembra molto più navigato dell'avversario inglese. Tuttavia la contesa stenta a decollare, per ora match sottotono.

Round 2 che parte bene per Ogle che si pone in posizione di monta rispetto ad Oliveira, tuttavia il brasiliano trova il modo di liberarsi e tornare a dominare, rischia la sottomissione con una bella ghigliottina, ma l'inglese non cede, ma la sofferenza di Ogle è notevole, Oliveira è troppo superiore e sembra veramente esausto dopo due round.

A metà del terzo round, Oliveira fa il break decisivo, infatti è in difficoltà perchè Ogle lo pressa a terra ed è in posizione di vantaggio, ma trova una splendida arm triangle choke, molto stretta che costringe l'inglese a battere per il tap out. Eccellente vittoria per Oliveira che sale decisamente nella considerazione della sua categoria, Ogle invece rimandato senza appello.

Winner by submission: Charles Oliveira

 

Pesi welter, Viscardi Andrade vs Nico Musoke

Nel primo round, Andrade esulta troppo presto dopo un gran gancio che manda per terra lo svedese, ma l'arbitro non interrompe e Musoke ha modo di difendersi bene e ristabilirsi. Il brasiliano riesce a ottenere la meglio in questa prima ripresa.

Il round nr. 2 e 3, sono a favore dello svedese che ha sconfitto e messo fuori dalla UFC, il nostro Alessio Sakara, ma lo spettacolo è veramente terribile, sempre a terra, ma con pochissima azione tuttavia i giudici danno la vittoria correttamente a Musoke che ha saputo imparare dagli errori del primo round, a cambiare tattica e strategia e portare a casa una preziosa vittoria, la seconda vittoria consecutiva per lui. Male Andrade che arrivava con grande considerazione e curiosità a questo evento UFC, ma che ha combattuto in modo timido senza mai dar l'impressione di poter vincere l'incontro se non nel primo round.

Winner by unanimous decision: Nico Musoke

 

Pesi welter, Erick Silva vs Takenori Sato

L'incontro non dura nemmeno un minuto, Silva attacca subito forte, sferra un gran calcio in pancia al giapponese che si attacca alla gamba di Silva, il quale continua a colpirlo fortissimo con i pugni e l'arbitro è costretto a sospendere l'incontro.

Grande affermazione per Erick Silva che continua il suo ottimo cammino nella categoria pesi welter mentre Sato non inizia alla grande la sua carriera in UFC con una pesante sconfitta, veloce e troppo remissiva.

Winner by TKO: Erick Silva

 

Co-Main Event, Pesi medi, Jacarè Souza vs Francis “Limitless” Carmont

Due tra i migliori pesi medi della compagnia, rispettivamente al nr. 3 ed 8 del ranking divisionale, si affrontano in questo co-main event dell'evento UFC.

Grande inizio di Souza che porta a terra Carmont, va vicinissimo alla vittoria con una rear naked choke molto stretta, dalla quale però il francese riesce incredibilmente a uscire.

Tutto il primo round è sul tappeto, Souza ha una marcia in più rispetto a Carmont, ma il match è ancora molto aperto seppur sembra ci sia una grande differenza tra i due a favore del brasiliano che vede avvicinarsi sempre di più la title shot.

Secondo round piuttosto bruttino, Souza controlla mentre Carmont non riesce a cambiare marcia nonostante sia sotto ai punti, tuttavia il match ha perso molta verve rispetto al primo round. Carmont viene pesantemente motivato quando arriva all'angolo, sembra pronto alla battaglia dell'ultimo round per provare a sistemare la questione, ma questo Souza non pare ben disposto a concedere campo al talentuoso francese.

Niente da fare per Carmont, Souza si dimostra troppo superiore, terzo round sempre a terra, altre due rear naked choke strette, ma il francese non molla e Souza non ha modo di chiudere l'incontro prima del limite tuttavia il match è deciso, Jacarè ne vince un'altra, la title shot è veramente vicina. Eppure la domanda sorge spontanea: vedremo mai Souza affrontare un top 5 dei pesi medi prima che gli diano la title shot? Mah…anche perchè per ora ha battuto tanti avversari, ma tutti di rango normale, non certo campioni, grandi fighter o cose del genere.

Winner by unanimous decision: Jacarè Souza

 

Main Event, pesi medi, Lyoto “The Dragon” Machida vs Gegard Mousasi

Due ex campioni di fronte, l'ex campione pesi-leggeri UFC Lyoto Machida contro l'ex campione Strikeforce dei pesi medi, Gegard Mousasi.

Giudizio personale, non amo nessuno dei due, dubito che il match sarà elettrizzante.

Ed il primo round mi dà pienamente ragione. Pochissimi contatti, zero colpi per Mousasi, qualche colpo non eccezionale per il brasiliano, un incontro veramente sottotono per ora e non penso proprio che le cose miglioreranno. Spero solamente in un knockout repentino per porre fine il più velocemente possibile a questa contesa.

Il secondo round mostra una maggiore attività, sicuramente in vantaggio Machida che ha trovato qualche buon colpo, mentre Mousasi arranca, non riesce a trova il timing giusto per colpire l'avversario (e chi lo trova???) e sembra spaesato, in difficoltà e soggezione nei confronti del Dragone.

Anche il round di mezzo presenta alla fine un Machida in vantaggio sull'avversario, anche se Mousasi sembra aver compreso maggiormente la strategia da portare avanti per mettere in difficoltà il brasiliano. Ma la solita stategia indisponente di Machida, porta al solito i dividendi sperati, spettacolo zero, pochi colpi, ma efficati, una velocità impressionante nel difendersi e nell'attaccare. Per ora non c'è storia per l'olandese che deve fare l'impossibile per stabilire la sua superiorità negli ultimi due round.

Niente male il quarto round, due splendidi high kick di Machida, scuotono Mousasi che combina ben poco, subisce anche un takedown in cui ha però modo di risollevarsi e mettersi in posizione di monta, ma al momento la contesa è troppo a favore del campione brasiliano.

Round finale ancora a favore del brasiliano, sempre molto accorto nella difesa e veramente deciso quando attacca, Mousasi combina ancora poco, ma il match è decisamente bruttino e Lyoto porta il match in porto, vincendo ancora ai punti in modo indiscusso.

Winner by unanimous decision: Lyoto “The Dragon” Machida

 

Bonus della serata:

Performance of the Night: Charles Oliveira & Erick Silva

Fight of the Night: Lyoto “The Dragon” Machida vs Gegard Mousasi

 

Commento Evento:

Direi male questo evento UFC. Match a limite dell'inguardabile, un knockout troppo semplice per un duro come Erick Silva, una buona affermazione per Charles Oliveira pur senza incantare tranne nella pregevole mossa di sottomissione, co-main event soporifero e che mette dubbi su Jacarè Souza ed il suo futuro al top, mentre il main event è stato addirittura decretato come Fight of the Night…questo ci fa capire che razza di evento è stato. Lo meritavano di più Oliveira vs Ogle.

Mousasi non andrà molto avanti in UFC, o cambia atteggiamento o sono dolori, mentre Machida continuo a sostenere che tecnicamente è un mostro, ma serve ben altro in UFC e lui manca clamorosamente in quasi tutto. Noioso, la solita irritante condotta di match, si accende a sprazzi, non rischia mai, spero vivamente che Weidman gli dia una sonora lezione come fece Jon Jones ai tempi. Non merita la title shot, eppure gliela concederanno. Mi auguro solo di non vederlo più con la cintura alla vita. E' indubbiamente il lottatore che detesto di più e che non può farti innamorare delle MMA. Chi ha visto come primo evento questo, dubito che tornerà a guardare la UFC.

Voto: 5

 

Appuntamento a sabato notte, UFC 170: Rousey vs McMann!

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!