Pubblicità

Berlino, Germania.

Siamo all'O2 World, straordinaria arena della capitale tedesca, la UFC torna in Europa con un evento Fight Night, diversi i talenti del vecchio continente coinvolti. Vediamo come è andato l'evento che vede nel main event Mousasi vs Munoz.

Pesi piuma, Tom Niinimaki vs Nicklas Backstrom

Due giovani talenti scandinavi si affrontano nel match di apertura di questo evento europeo, parte bene Niinimaki che gode del supporto del pubblico e porta a segno un bel takedown, ma lo svedese Backstrom riesce a recuperare dopo poco la posizione eretta e attacca il finlandese chiudendolo in una stretta ghigliottina da cui Niinimaki riesce ad uscire. Il match sale d'intensità e Backstrom trova un bel colpo con il ginocchio sul viso del finlandese e poi lo chiude in una head lock molto stretta, una presa laterale old school che fa cedere il suo avversario. Grande vittoria all'esordio per Nicklas Backstrom che a fine match si emoziona tantissimo per questo successo fino ad arrivare alle lacrime.

Winner by submission (bulldog choke): Nicklas Backstrom

 

Pesi medi, Luke “Big Slow” Barnatt vs Sean “Dozen” Strickland

Un brutto match dall'inizio alla fine ed infatti il pubblico tedesco fischia sonoramente i due. Pochi attacchi, un solo takedown portato a segno da Strickland, Barnatt sfrutta le sue lunghe braccia per colpire l'americano, ma la contesa è fiacca, i due non sembrano in grandi condizioni e pensano a difendere più che ad attaccare ed il risultato è un match lento, con pochi colpi e che viene risolto ai punti. A sorpresa, vince per decisione split, Strickland, ma penso che Barnatt abbia fatto qualcosa di più dell'avversario infatti a fine match è decisamente incredulo di quanto espresso dai giudici.

Winner by split decision: Sean “Dozen” Strickland

 

Co-Main Event, pesi medi, Francis “Limitless” Carmont vs CB “The Doberman” Dollaway

Sfida molto interessante tra due ottimi pesi medi UFC, parte bene Carmont che trova alcuni potenti calci che colpiscono Dollaway, ma è proprio quest'ultimo ad andare vicinissimo al knockout risolutivo con un gancio sinistro che manda per terra il francese che per un minuto risulta essere in difficoltà salvo poi ristabilirsi. I due si provocano continuamente durante l'incontro.

Anche il secondo round è molto intenso, ancora Carmont parte benissimo a suon di calci, ma sembra un po' affaticato ed in debito d'ossigeno, ma è Dollaway a metà round che mette a terra il francese con un bel takedown, ma Carmont riesce ad uscirne ed applicare una kimura su cui però l'avversario si difende benissimo. Match molto equilibrato e decisamente piacevole.

Terzo round tutto a favore di Dollaway che mette subito a terra Carmont che è veramente esausto e lo colpisce duramente, ma il francese non molla perchè vede l'avversario sanguinare, trova una bella gomitata, esce dalla presa a terra di Dollaway, l'americano porta ancora a terra l'atleta di colore. Carmont resiste, ma è veramente stanchissimo, finisce il terzo round di una contesa serrata ed i giudici danno la vittoria correttamente a CB Dollaway con una decisione unanime. Sia Carmont che Dollaway finiscono completamente esausti ed esauriti di energia, contesa molto dura.

Winner by unanimous decision: CB “The Doberman” Dollaway

 

Main Event, pesi medi, Mark “The Philipino Wrecking Machine” vs Munoz vs Gegard Mousasi

Mousasi archivia in meno di quattro minuti il temibile Mark Munoz. Un dominio dell'olandese sotto il profilo del wrestling che è veramente mostruoso, pugni, ginocchiate, prese, un arsenale infinito per l'olandese. Non entusiasma in generale, non è molto sorridente e non è per niente intrattenitore, ma come fighter sta crescendo tantissimo ed è migliorato moltissimo dal suo esordio in UFC. Grande vittoria per l'ex campione Strikeforce che si affaccia nei primi dieci della divisione pesi medi UFC. A fine match, dice di essere pronto per una title shot (ma mi sembra lontano dal suo intento…deve vincere ancora 2-3 match importanti) e si lamenta per il suo ranking, secondo lui troppo basso rispetto ad altri ex Strikeforce che sono stati posti più avanti come Rockhold o Kennedy. Vedremo cosa deciderà e dirà la UFC a queste parole dell'olandese. Male Munoz, sconfitta pesante per un fighter verso il viale del tramonto.

Winner by submission (rear naked choke): Gegard Mousasi

 

Bonus della serata:

Performance of the Night: Magnus Cedenblad, Niklas Bäckström, C.B. Dollaway e Gegard Mousasi

Fight of the Night: nessuna assegnazione

 

Commento evento:

Solita card poco accattivante, d'altronde siamo in Europa ed è un evento Fight Night, i grandi nomi non ci saranno mai.

Evento comunque piacevole, buono l'inizio, battuta d'arresto tra Barnatt e Strickland perchè è stato veramente un brutto incontro infine un ottimo co-main event ed un main che ha messo in mostra lo strapotere a livello di wrestling di Gegard Mousasi, un eccellente fighter, di grande esperienza nonostante i 28 anni e pronto a salire nel ranking pesi medi della categoria.

Voto: 6,5

 

Appuntamento a UFC Fight Night: Henderson vs Khabilov, questa domenica 8 giugno.

 

E' tutto, alla prossima!

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!