Pubblicità

Evento “UFC Fight Night: Henderson vs. Khabilov” ad Albuquerque, New Mexico…nel main event, vedremo l'ex campione pesi massimi affrontare una “Tigre” russa molto ostica. E poi c'è Diego Sanchez. Vediamo come è andato questo evento:

Pesi piuma, Bryan Caraway vs Erik “Goyito” Perez
Due fighter a confronto, chi vince probabilmente entra nei primi 10 della propria divisione. Perez è favorito e gioca in casa, inizia bene e nel primo round è buono il suo controllo grazie ad alcuni calci al costato ben assestati. Tuttavia, dopo il break, Caraway esce molto meglio di Perez, lo porta a terra, il messicano non pare in grande forma e viene facilmente sottomesso da Caraway con una splendida rear naked choke. Terza vittoria per sottomissione per il fidanzato di Miesha Tate che sfodera un'altra grande prova da underdog, battendo l'eroe di Albuquerque dopo circa due minuti dall'inizio del secondo round.
Winner by submission: Bryan Caraway
 

Pesi leggeri, Piotr Hallmann vs Yves Edwards
Prima sfida delle diverse contese tra pesi leggeri della serata. Edwards mostra da subito un gran gioco di gambe, entra con un bel diretto sinistro nella guardia di Hallmann, il primo round è tutto suo, ma il polacco non è arrendevole ed esce alla grande nel secondo round, takedown su takedown, grande pressione a terra, gomitate, pugni, Hallmann infine trova una posizione alle spalle di Edwards assolutamente esausto ed è costretto a cedere anche lui ad una bella e strettissima rear naked choke a metà della seconda ripresa.
Winner by submission: Piotr Hallmann
 

Pesi leggeri, Rafael Dos Anjos vs Jason High
Eccellente affermazione di Rafael Dos Anjos che mette in mostra il suo infinito repertorio di calcio, pugni, takedown nonostante il brillante inizio di High che però viene sorpreso da un sinistro micidiale del brasiliano che lo mette per terra e viene finito dal ground & pound di Dos Anjos, seppur la decisione dell'arbitro è parsa affrettata ed infatti è contestata da Jason High che comunque stava perdendo ai punti contro il suo avversario.
Winner by TKO: Rafael Dos Anjos

 

Pesi mosca, John “The Magician” Dodson vs John Moraga
Un brutto incontro per due round, poi alla fine della seconda ripresa, Dodson trova una ginocchiata che sfonda il naso di Moraga ed il medico comunica all'arbitro che il match è terminato per infortunio. Moraga è infuriato, non è d'accordo ed in effetti anche questa decisione è sembrato un po' eccessiva perchè è vero che il naso era palesemente rotto, ma le risposte alle sollecitazioni di Moraga erano sufficienti per proseguire. Comunque un brutto match, Dodson stranamente poco aggressivo, molto conservatore, applaudito dal pubblico solo perchè del New Mexico altrimenti i fischi sarebbero stati sonori, match decisamente insufficiente.
Winner by TKO (stop medico): John “The Magician” Dodson
 

Co-Main Event, pesi leggeri, Diego “The Nightmare” Sanchez vs Ross “The Real Deal” Pearson
L'idolo assoluto della folla, Diego Sanchez affronta un avversario molto valido e solido. Il match promette benissimo conoscendo i due lottatori, ma purtroppo la delusione è tanta perchè i due attaccano poco, Sanchez è scostante come in tutta la sua carriera, lampi di luce a lunghissime pause. Pearson molto più continuo, colpisce duro Sanchez, lo mette per terra, ma non riesce a finirlo e vergognosamente dopo 3 round assolutamente negativi, i giudici danno una vittoria scandalosa a Sanchez quando tutto il mondo sa che il vincitore della battaglia è Pearson. Una scelta sbagliata dei giudici che priva di una vittoria importante Pearson, per dare un'affermazione poco meritata e poco convincente a Sanchez solo perchè lottava in casa dopo anni e anni.
Winner by split decision: Diego “The Nightmare” Sanchez
 

Main event, pesi leggeri, “Smooth” Benson Henderson vs Rustam “Tiger” Khalibov
Il tanto criticato ex campione Henderson affronta un avversario molto tosto, ma lo fa nel modo migliore possibile con tanto cervello, cattiveria e dopo tre round e mezzo non bellissimi, ma indubbiamente intensi trova una splendida combinazione con uppercut destro e diretto sinistro che fanno crollare il malcapitato Khalibov che è poi “finito” dalla rear naked choke di “Smooth” che torna alla vittoria, torna alla vittoria prima del limite ed a fine match si toglie qualche sassolino…vuole sì tornare per il titolo, ma vuole battere chiunque lo voglia affrontare nell'ottagono prima di tornare a volere la cintura. Henderson agguerrito più che mai, forse per la prima volta interessante dopo tanta noia, lottatore molto solido, ma poco entusiasmante. Stavolta è riuscito un po' ad elettrizzare la folla sia per il match sia con le parole finali dove attacca anche quel chiacchierone del campione, Anthony Pettis. Rimandato Khalibov, poteva essere il suo grande match per guadagnare posizioni, ma si è arenato di fronte ad un avversario molto motivato.
Winner by submission: “Smooth” Benson Henderson
 

Bonus della serata:
Fight of the Night: Scott Jorgensen vs. Danny Martinez
Performance of the Night: Benson Henderson e Piotr Hallmann
 

Commento Evento:
Non un bell'evento, rovinato in parte da arbitri e medici, in parte dai giudici. Buon inizio, fase centrale sufficiente e nulla più, brutto co-main event e discreto main event. La card non era nemmeno malaccio, indubbiamente ci si aspettava un grande incontro da Sanchez o Dodson, eppure sono stati proprio i due più deludenti. Molto caldo il pubblico del New Mexico, la UFC deve tornare al più presto da queste parti.
Voto: 5,5
 

Appuntamento a questa domenica, UFC 174: Dodson vs Bagautinov.
 

E' tutto, alla prossima!!!

 

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!