Pubblicità

Ysmsc alla prese con un Tyson Kidd reduce da un momento di gloria ad NXT. Ma quale può essere adesso il futuro del canadese?

Molte volte mi ritrovo a discutere riguardo quei lottatori che, riducendo la descrizione all'osso, sono ottimi sul ring ma totalmente anonimi o pessimi al microfono. C'è chi ritiene che senza una dose, anche piccola, di carisma o una buona abilità al microfono il lottatore sia destinato a navigare nell'oceano del midcarding, c'è chi lo ritiene la sua naturale collocazione; altri invece credono che con la storyline giusta e un buon lavoro di booking chiunque possa raggiungere degli alti traguardi, nonostante un character anonimo o una mic skill insufficiente, dunque perché non premiare questi atleti così talentuosi sul ring ed aiutarli il più possibile a colmare le loro lacune? Aiutiamo coloro che eccellono nella seconda “W” di WWE ad eccellere anche nella “E”. Tutto sta nello scegliere che cosa preferire, ad esempio è giusto che ad un lottatore discreto sul quadrato ma ottimo al microfono sia preferito un wrestler di gran lunga superiore nel quadrato, ma pessimo al microfono? Vale la pena spendersi per aiutare questi anonimi personaggi a sbocciare anche come entertainer o è giusto concentrarsi su coloro i quali entertainer lo sono già?

Questo amletico dilemma, che di certo non ho posto io per la prima volta, è la premessa dell'argomento di questo articolo, ovvero Tyson Kidd. Il wrestler canadese, di cui tutti riconosciamo l'abilità in ring, è uno di quegli atleti che andrebbe aiutato a compiere il grande salto, oppure il suo character è talmente anonimo che neanche il miglior booking team che la WWE abbia mai conosciuto potrebbe renderlo un main eventer? Ma anche se così fosse, dovrebbe comunque essere sfruttato meglio dalla WWE? Abbandoniamo la definizione generale di “wrestler talentuoso ma anonimo” e concentriamoci unicamente su Tyson Kidd, su cosa può dare alla WWE e su cosa sarebbe più giusto fare con lui.

Lasciatemi dire che, lo ammetto, al microfono è davvero pessimo, a me resta particolarmente odioso probabilmente tanto quanto al mio esimio collega Luca Grandi resta indigesto Sheamus, lo ritengo inascoltabile e carismatico quanto un contro soffitto, perciò sono dell'idea che la WWE dovrebbe impegnarsi come mai fatto prima d'ora per donargli una storyline che lo faccia seriamente emergere. Recentemente ho assistito al suo match contro Adrian Neville a TakeOver e confesso di essere rimasta delusa, mi aspettavo molto di più dai due atleti, ciononostante l'incontro è stato più che buono, ma ciò che mi ha veramente deluso è stato Kidd: ring attire anonimo, che è stato definito da un altro mio collega “come uno dei jobber che va contro il campione di turno”, mimica facciale inesistente e un comportamento da heel basato su . . . cosa? Una mancata stretta di mano? Non ha lasciato assolutamente niente di sé sul ring, salvandosi solo grazie alla prestazione discreta e a delle capacità in ring che non sono sindacabili, questo no. Tuttavia temo che senza una vera trasformazione del personaggio il canadese non potrà andare lontano; suggerisco ai più di vedersi il post show di TakeOver e assistere al segmento di Kidd e Paul Heyman, in cui l'interpretazione di Tyson del wrestler frustrato e rancoroso mi ha ricordato un bambino che scalcia a tavola perché sta per iniziare il suo programma preferito e mamma e papà non si decidono a cambiare canale.

Qualche giorno fa si è diffusa la notizia che la WWE stia pensando di affidare a Kidd la gimmick del wrestler messicano, facendogli indossare una maschera e proponendolo come l'ennesimo personaggio misterioso (che in realtà ha già interpretato esibendosi come El Local in alcune occasioni). Mi domando quanti altri errori commetterà la WWE nel tentativo di trovare l'erede di Rey Mysterio, il wrestler che catturi il mercato latino, il wrestler che faccia divertire i bambini e gli faccia comprare le sue maschere; puoi far interpretare Sin Cara da qualsiasi talento tu abbia a disposizione, Daniel Bryan compreso, ma se non gli fai mai spiccicar parola e lui usi come jobber per il debutto di Bo Dallas non è che tu possa pretendere molto da lui

Ma poi, hai messo sotto contratto Samurai Del Sol, cioè, volevo dire, Kalisto, che senso ha tramutare un highflyer (circa) canadese in un luchador messicano quanto hai già qualcuno molto più preparato per interpretare quella gimmick? Certo se poi Kalisto lo metti assieme a Ricardo Rodriguez e lo usi come vittima sacrificale degli Ascension, se pretendi che vada over perché ha detto “lucha lucha” un paio di volte, allora i fallimenti te li vai a cercare cara WWE

(No, non sto dicendo che Kalisto sarà un fallimento per la WWE, dico solo che non l'hanno fatto cominciare esattamente con il piede giusto, me lo concedete? Bene, andiamo avanti)

Perciò, anche se riconosco che una maschera aiuterebbe Kidd a nascondere le sue pecche, l'unico modo in cui potrebbe sperare di avere successo con una simile gimmick sarebbe diventare sul serio il nuovo Rey Mysterio e su questo ho forti, fortissimi, dubbi, altrimenti si ritroverà a jobbare al prossimo debuttante da NXT.

È anche vero, però, che un personaggio come Tyson Kidd non può essere riproposto nel main roster di punto in bianco senza una riverniciata al suo character, che ha già dimostrato più volte di non poter funzionare. Il primo esempio che mi viene in mente è quello di Jack Swagger, che era riuscito ad ottenere nuova linfa vitale grazie ad un manager e ad una estremizzazione del suo essere Real American; forse è questo che serve a Kidd, un nuovo tipo di gimmick che tuttavia non si dimostri un totale stravolgimento del personaggio (i fan della WWE non sono stupidi e l'ultimo cambio di gimmick improvviso a cui abbiamo assistito sono stati i Los Matadores, da tag team jobber a . . . tag team spalla di un mini toro, bella roba), meno che mai consiglierei per Tyson la gimmick del luchador, per i motivi sopracitati

Che poi, già abbiamo un canadese che si spaccia per italiano, vogliamo dare anche ai latini il loro canadese finto compatriota?

Tuttavia la carta del tag team non la escluderei, dal momento che si sente urgentemente il bisogno di un nuovo tag team (serio) nel main roster che aiuti a rimpolpare le fila di una divisione zeppa di jobber (leggasi R-Truth&Woods), comedy (3MB&Soci) o team che sul quadrato arrivano alla sufficienza (Rybaxel), per cui perché non infilarci dei buoni performer in grado di dare del filo da torcere agli Usos, i Rhodes Brothers e magari anche gli Ascension prossimi debuttanti? Perché non concretizzare il vociferato team Tyson Kidd&Evan Bourne? Sinceramente lo preferirei di gran lunga alla gimmick mascherata.

Il succo del discorso, tuttavia, è se Tyson Kidd ha le potenzialità per superare le sue lacune ed emergere come talento, se insomma ha le potenzialità per diventare un uppercarder o meno. Il succo del discorso è se si vuole dare fiducia alla teoria che con le storyline giuste chiunque può arrivare in alto oppure se sarebbe più giusto considerare Kidd per quello che è, ossia un performer che va bene come sfidante di transizione per i campioni e come tag team partner, ma niente di più.

Tuttavia lasciatemi concludere con una riflessione, e lo dico ripetendo che non sono una fan del canadese: se uno come Kofi Kingston è un quattro volte campione intercontinentale, tre volte campione degli Stati Uniti e tre volte campione di coppia, non vedo perché un Tyson Kidd debba restarsene a jobbare ad Adrian Neville. Sia fatta un po' di giustizia a questo mondo.

E voi cosa ne pensate? Sono stata nuovamente troppo dura con Tyson Kidd? Si merita di ricevere una maggiore considerazione? Si merita di arrivare, un giorno, nel main event? O per lui è più giusto un futuro nel midcarding? Ritenete le sue abilità al microfono buone, migliorabili, o senza speranza?

Stretta è la foglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia.

Ysmsc.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname