“Ma no! Ma perché? Hai rovinato tutto! Ma perché ti devo picchiare? Perché? Dammi un motivo, io te la spacco quella testa ma dammi un motivo vero!”

Pubblicità

Con queste citazioni di cui il merito va unicamente a Luca Grandi, che a furia di spregi mi ha fatto riscoprire la passione per Boris, parliamo di Bobby Roode

Esistono tanti tipi di debutti in WWE ed esistono tanti modi per passare da NXT al main roster

Ci sono i debutti a sorpresa, ci sono i debutti annunciati in pompa magna e quelli un po’ meno in pompa magna, ci sono addirittura quelli che quasi passano inosservati; poi ci sono i debutti fra i buoni, fra i cattivi, attaccando qualcuno, aiutando qualcun altro, partecipando a una open challenge e via discorrendo

Bobby Roode ha debuttato la settimana scorsa a SmackDown, nel modo più inflazionato ultimamente, ossia interrompendo il povero Aiden English, ha fatto il suo ingresso trionfale, si è preso il plauso del pubblico, ha subito per un po’ inizialmente, ha reagito, eseguito le sue classiche mosse e concluso con la Glorious DDT, stessa cosa questa settimana: arrivo, plauso, subisci, reagisci, Glorious, repeat.

Non si può, ovviamente, prevedere quale sarà il futuro di Bobby (così, in confidenza) nel main roster, ha fatto appena due match e praticamente nessun promo, potrebbe accadere tutto e il contrario di tutto, possiamo però dire a gran voce quello che credo sia un pensiero condiviso: è stato uno spreco

Uno come Roode avrebbe meritato un debutto in stile Nakamura, oppure un debutto nella US open challenge, come molti hanno suggerito, invece ha debuttato come un Tye Dillinger qualunque. Adesso, a me Dillinger piace molto, lo sapete, penso che potrebbero usarlo molto meglio e molto di più, ma tra il suo star power e quello di Roode c’è oggettivamente un abisso, stiamo parlando di un lottatore che ha militato in ROH e che in TNA ha fatto di tutto e di più, un wrestler completo, magari un po’ vecchio stile, la vestaglia, le luci, il pacchetto azionario e tutto quel mondo lì, ma è un wrestler che potrebbe prendersi il main event di uno show domani mattina senza sfigurare, ha saputo farsi amare nel suo ruolo di campione NXT seppur interpretando la parte del cattivo, perciò non mi sento di esagerare se dico che avrei voluto vederlo subito in lotta per una cintura

Mi si potrebbe obiettare: ma se tra un mese dal nulla diventa primo sfidante al titolo WWE non va bene ugualmente? La zona main event attualmente è piena, però intanto lo usi e lo fai conoscere a chi non segue NXT o la TNA. Certo, tutto vero, anche Nakamura ha avuto due feud transitori con Dolph Ziggler e Baron “fatto na mmmerda da Natalya” Corbin, anche Nakamura ha dovuto attendere John Cena perché il suo potenziale potesse essere espresso appieno

Perciò, sì, se tenessero in caldo Bobby Roode con questi piccoli match per poi mandarlo nel main event al momento opportuno nessuno griderebbe allo scandalo, ma è sbagliato dire che forse non ha avuto il debutto che meritava? È sbagliato affermare che forse avrebbero potuto evitare di farlo debuttare adesso e attendere il momento giusto?

Questa domanda non vale solo per Bobby Roode, dal momento che mi è parso che, ultimamente, la WWE abbia fretta di mettere in mostra i suoi talenti senza avere però dei piani concreti su di loro, usiamoli un po’ così e un po’ così, facciamoli vedere, ma senza coinvolgerli in niente di serio, che adesso lo spazio non c’è. Ed ecco che così facendo il wrestler rischia di perdersi e, nel momento in cui finalmente viene messo sotto i riflettori, non trasmette tutta la magia che avrebbe potuto trasmettere. Non è un crimine tenere un wrestler ai box per qualche settimana, se non si hanno piani concreti per lui, anche perché non credo che la WWE pensi davvero che quei due minuti di Roode sul quadrato siano indispensabili per gli ascolti di SmackDown

Ad ogni modo, sono comunque felice di vedere Roode finalmente nel main roster e soprattutto in uno show dove fra qualche settimana, al massimo qualche mese, la zona main event potrebbe essere più calda che mai, tra Nakamura, AJ Styles, Kevin Owens e lo stesso Roode, il materiale abbonda.

E se la WWE dovesse toppare anche con Bobby, la mia reazione sarà una sola:

“Ma che è? Mi sembra che l’unico fra noi due che sta facendo uno sforzo per evitare che io ti meni sono sempre io, la stessa persona che prima o poi ti menerà! Tu sei un po’ mezzo matto, di’ la verità”.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname