Va bene Robbie Williams, va bene Diletta Leotta, ma vi ricordate quando uno dei superospiti a Sanremo fu nientemeno che l’attuale (e allora) WWE Champion John Cena?

Pubblicità

Il lottatore e rapper di West Newbury, infatti, prese parte all’edizione 2006 del Festival della Canzone Italiana, con tanto di ingresso accompagnato dal titantron e dalla propria theme My Time Is Now, per poi prestarsi ad un segmento comico contro un improbabile FestivalMan, interpretato da Giorgio Panariello con indosso una maschera di Pippo Baudo, prima di essere intervistato dallo stesso conduttore toscano (affetto da evidenti problemi con la pronuncia inglese). Ecco il video che ritrae il momento, frutto dell‘enorme popolarità di cui il wrestling, all’epoca, godeva in Italia:

P. S. E comunque la Leotta non si batte, mi spiace John.

 

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.
  • Mich Catinari

    Non dimenticherò mai l’ipocrisia della TV italiana nei confronti del wrestling in generale e della WWE.
    Non è una disciplina estremamente colta e raffinata (anzi, è rivolta il più delle volte ad un pubblico rozzo e un po’ ignorante) ma non c’è mai stata la voglia di informarsi al meglio da parte delle testate giornalistiche.
    Questa intervista purtroppo non è da meno

  • The Eater Of Worlds

    me lo ricordo bene, imbarazzante

  • _Romanov_

    Idolo indiscusso, però vogliamo parlare dell’incontro Totti-Batista? Lì capii quanto erano grossi i wrestler, Totti sembrava un ragazzino.

    • DudleyVille7

      Batista contro il Gabbibo… :’)

      • Mich Catinari

        Altro momento imbarazzante

      • _Romanov_

        Magia!

      • Mr. 619

        Batista e i suoi amici vi aspettano su Italia 1…

  • Cesaro’s the future.

    Vergognoso, disdicevole, riprovevole, ignominioso, turpe, vituperevole e chi più ne ha più ne metta.

    • Alessio Massa Micon

      Ma ha anche dei difetti

  • Gino91

    Provo imbarazzo incondizionato solo a vedere i primi secondi. Ho dovuto stoppare il video.

  • LANSE ARCIAAAAA !!!

    Che brutti pensieri quando mi ritorna in mente come è stato trattato il wrestling qui in Italia, soprattutto dopo la vicenda Benoit abbiamo dato il peggio di noi.

    • Mich Catinari

      Purtroppo qui in Italia ciò che non corrisponde a calcio, reality show, talk politici che dovrebbero informare e invece disinformano, è visto come stupido e per gente “con problemi”.
      Al di là del wrestling (che non è uno sport), si è mai vista un minimo di considerazione verso altre passioni che potrebbero essere ad esempio il fumetto o i videogiochi?
      No, perché le testate giornalistiche danno delle idee sbagliate e la cultura generale bolla come idiota chi segue tale passione.

      Ora scusa, vado ad ammazzare qualcuno in strada perché ho giocato a GTA

      • LANSE ARCIAAAAA !!!

        Stai scrivendo ad una persona orribile: sono appassionato di wrestling, metal estremo e non disdegno per nulla i videogiochi, quindi tranquillo che capisco assolutamente ciò che vuoi dire 🙂 Purtroppo è così.

        • SecondCitySaint

          Wrestling e metal estremo è il sunto della mia esistenza ❤️

          • LANSE ARCIAAAAA !!!

            Solidarietà tra reietti m/

  • Chissà quanto lo pagarono

  • Gualtiero Bianco

    “L’idolo di milioni di ragazzini”…imbarazzante!
    Purtroppo, ieri come oggi, il wrestling in Italia è trattato più come un circo che come uno sport d’intrattenimento e i lottatori sono sempre stati trattati più come fenomeni da baraccone che come atleti.

    • anche cr7 è l’idolo di molti ragazzini, anche lebron è l’idolo di molti ragazzini, anche justin bieber è l’idolo di molti ragazzini, non ci trovo niente di male nella definizione.
      In che mondo idolo = circo ?

      • Gualtiero Bianco

        Certo, ma io intendevo descrivere un atteggiamento più generale: in Italia il wrestling è sempre stato trattato come un fenomeno legato soprattutto ai bambini e i non appassionati pongono quasi sempre l’accento sulla finzione delle mosse e della violenza e non sul lato atletico dei lottatori…vorresti negarlo?

        E poi, sinceramente, non credo che se venissero ospiti Messi o LeBron James non credo che li presenterebbero come idoli dei bambini, ma come grandi atleti e pluripremiati campioni.

        • è difficile purtroppo uscire da certi stereotipi, forse è anche più bello così, che il wrestling quello vero, quello bello, resti un po’ di nicchia, poi se in ufficio mi prendono in giro se arrivo con la maglietta di Daniel Bryan, beh quello è un problema loro!

  • Io non ci ho trovato niente di imbarazzante in quel momento, anzi ne fui fiero ed anche ora lo sono, ha avuto un palcoscenico importante nel pieno del boom di quel periodo; poi per come è stato trattato dopo è un altro discorso, resta che per me questo è stato un bel momento.

    • ps: e per quanto il frontman dei Placebo abbia avuto ragione nel 2000, Cena non poteva fare peggio di lui 😛

  • wwp

    Cena in prima serata con l’attire, Panariello con la maschera di Baudo.
    Le emozioni volano, e anche l’ignoranza <3

  • John Cena se lo mangia er cappettano in quanto a popolarità.

  • Eddie Guerrero

    mamma mia che figura in quel di sanremo 2006, ma fu anche divertente.

  • DeanAyane

    Certo che Panariello poteva prepararsela un po’ meglio l’imitazione di Baudo… poche frasi ripetute allo sfinimento… sembra un’imitazione della (divertente) caricatura che faceva Gianfranco D’Angelo del noto conduttore…