Pubblicità

Al termine dell’ultima puntata di Raw, sul WWE Network, è andato in onda il podcast di Steve Austin con ospite Vince McMahon. Il confronto, molto diretto e “fuori dai personaggi”, è durato poco più di un’ora e ha consegnato diversi spunti interessanti che, noi di ZonaWrestling, abbiamo deciso di tradurre e trascrivere per voi. Di seguito il Chairman ritorna sull’interruzione della Streak avvenuta a WrestleMania XXX:

 

Passiamo a WrestleMania 30, ero nel backstage a New Orleans che stavo guardando il match tra Lesnar e Undertaker e poi, la fine. Il conto di tre, dopo le tre F-5, non potevo credere ai miei occhi. Come, quando e perché è stata presa la decisione di porre fine alla Streak?

“Nessuno vuole ripagare questo mondo più di Undertaker, più di Mark Callaway. Era arrivato il momento. Chi, guardando il roster, avrebbe potuto lavorare con Undertaker e creare un momento come quello? A chi altro, Mark, avrebbe potuto dire ‘Ok, ci siamo. È il momento giusto’ se non a Brock Lesnar?”

 

Andiamo amico, non puoi dirmi che quella decisione l’ha presa Undertaker.

“La decisione l’ho presa io. Anche Taker era sorpreso ma ha dato la sua approvazione, sappiamo tutti che è una persona estremamente altruista. A volte vanno prese decisioni difficili, è il mio lavoro. Credo, però, di aver preso la decisone giusta al momento giusto. Non c’era modo migliore per innalzare Lesnar se non quello di fargli interrompere la Streak.”

 

Traduzione e Trascrizione a cura di ZonaWrestling.net