Cari ragazzi, eccoci arrivati all’appuntamento post-natalizio di We Are Wrestling. Tanti regali, tante giocate a carte, tanto stare in famiglia, tanti regali e tra pranzi e cenoni direi anche tanti chili in più!

Pubblicità

La settimana scorsa vi avevo detto che avrei scelto qualcuno nei commenti e mi dispiace darvi questa notizia ma non ho scelto nessuno di voi. Non per cattiveria e non perché chi si era proposto non mi andava a genio, come vi ho detto sempre a turno toccherà a tutti ma purtroppo il Natale, oltre ai regali ha portato nella mia casa e in quella della mia ragazza febbre e influenza ovunque e a giro ce la stiamo passando proprio tutti! Per questo motivo questa settimana mi è risultato difficile organizzare interviste ma non potevo non trovare un metodo per non farvi annoiare e quindi ecco che la mia mente si è illuminata! Come ho letto più e più volte di questa rubrica vi piace l’idea di conoscervi e conoscerci l’un l’altro, scoprire che in molti condividiamo passioni e tante altre cose. Nel corso delle dieci settimane precedenti avete conosciuto persone diverse e si può dire che vi siete addirittura affezionati ad alcuni, dimostrando che qui a ZonaWrestling siamo una grande famiglia e non solo un sito dove leggere e condividere notizie, blog o editoriali. E chi ha realizzato tutte queste interviste? Il sottoscritto Vittorio Pisapia. E allora mi son detto…perché non cogliere l’occasione di far conoscere l’ideatore e creatore di questa rubrica? E cosi signori e signori, l’ospite di questa settimana e della prossima sono IO! Ebbene si, ben due appuntamenti con me, uno per chiudere l’anno e uno per iniziarlo in modo da andare comunque avanti con le interviste ma in maniera più soft…in pratica in ogni caso We Are Wrestling non va in vacanza ma…si inizia!

Ciao Vittorio, come ci si sente a far parte di questa rubrica sia nelle vesti di intervistatore che di intervistato? Non è una cosa un po’ stupida?
Ciao Vittorio! Far parte di questa rubrica è un qualcosa di incredibile perché ti permette di conoscere persone in modo diverso. Quando si dice “’l’abito non fa il monaco”…In ogni caso non penso assolutamente che sia una cosa stupida, fino ad ora nessuno mi ha mai conosciuto a fondo e quale occasione migliore?

Raccontaci un po’ chi è Vittorio Pisapia e cosa fa nella vita.
Vittorio Pisapia è un ragazzo di 19 anni, felicemente fidanzato con una splendida ragazza di cui è innamorato alla follia, fa parte di una famiglia normale e ha una sorella a cui vuole un gran bene! Vittorio si è diplomato  con 100 nel corso di questo 2014 e frequenta l’Università di Salerno, più precisamente studia Ingegneria Civile, anche se per il momento ha messo da parte lo studio per concedersi un po’ di tempo per sé stesso. A Vittorio piace il calcio e tifa Inter, ma segue tante altre squadre con grandissima ammirazione, ama il wrestling, la musica, il basket, la Formula 1 ma non la Moto GP (che odia). Vittorio ha tante passioni , forse troppe e cerca di coltivarle come meglio può. Vittorio è un gran credente e prima di pensare a sé stesso cerca di pensare al prossimo, qualche volta esagerando. E’ timido quanto basta e negli anni ha saputo farsi strada tra tante difficoltà. Che sfizio parlare con te che sono io in terza persona, sto iniziando a preoccuparmi che serva qualche buono psicologo…

Tifi Inter e per stavolta sorvoliamo, non tutti qui son d’accordo sicuramente e si potrebbe creare una guerra internazionale perciò lasciamo perdere. Parlaci un po’ di come ti sei avvicinato al mondo del wrestling.
E’ una storia sentita e risentita in queste settimane, ma anche io ho conosciuto il wrestling grazie alla puntata domenicale di Smackdown più di 10 anni fa. Poi ho abbandonato dato che non lo trasmettevano più in tv e solo con l’avvento di una linea internet super velocissima ho ripreso a seguirlo, ma sporadicamente. Poi nei primi giorni del 2012, prima dell’Epifania, ho iniziato a seguire di nuovo il wrestling con grande entusiasmo ed interesse, non lasciandolo più. Con questo non voglio dire che ho guardato tutti gli show o che non ho skippato mai nulla, sia chiaro.

E come sei arrivato su ZonaWrestling? Come lo hai conosciuto e cosa ti ha reso quello che sei oggi?
Ho conosciuto ZW attraverso i consigli di Facebook, ho messo Mi Piace fin da subito e poi ho iniziato a seguire il sito. Non ero iscritto a Disqus e non mi interessavano ne i commenti, ne gli editoriali e neanche i blog. Mi piacevano tantissimo quelle news in cui c’erano scritte curiosità o anticipavano ritorni e possibili vincitori di chissà cosa, se devo dire la verità fino a quando non sono entrato nello staff neanche le interviste mi piacevano tantissimo…poi un bel giorno uscì una news con scritto che ZonaWrestling cercava staff e subito mi sono proposto, credevo potesse essere una grandissima occasione di diventare un “giornalista del web”. Precisamente l’8 Dicembre 2012 sono entrato a far parte di questa grande famiglia grazie a Giuseppe Calò che quel giorno mi provinò. Ero con un mio amico e stavamo giocando alla play a Fifa, arrivò la risposta di Calò con scritto che dovevo tradurre delle news, staccai tutto, mi impegnai e diciamo che ebbi il mio regalo di Natale con largo anticipo, per me era un sogno che si realizzava. Ho iniziato a programmare la fan page su Facebook, scrivevo le news insieme a Eddie, un po’ il mentore di tutti, e dopo un po’ Dario Albanese mi lasciò il posto di reporter di Main Event. A quel tempo era un Signor Show ed era godibilissimo vederlo, poi vabbè, è diventato quello che è diventato e ho smesso di seguirlo.

Poi sei diventato uno dei volti del Zona Wrestling Web Show, raccontaci un po’ di quell’esperienza e del perché da un momento all’altro tutto è finito.
Ci stavo per arrivare. Questo progetto nacque a Dicembre. Io ci misi l’idea, e insieme a Simone Laurino, Pep Currado e Marco Macrì ideammo questo Web Show che doveva andare in onda il Lunedì o il Martedì dopo i PPV. A TLC facemmo una prova e inviammo tutto agli altri staffer e tra qualche tentennamento generale nato dalla nostra scarsa esperienza, ci siamo fatti strada e ci siamo tolti delle belle soddisfazioni. Abbiamo messo su un qualcosa di bellissimo e siamo arrivati in poco tempo nel cuore di molti e avevamo anche dei fans affezionati! Poi a MITB 2013 abbiamo addirittura fatto uno speciale Live dell’evento e abbiamo raggiunto livelli insperati quando siamo partiti ma con una squadra e con nomi diversi. Eh si, purtroppo piano piano ci siamo sciolti e tutto dalle mani di Simone, che era il presentatore è passato nelle mie. Dopo varie vicissitudini e problemi il Web Show ha cessato di esistere per mancanza di tempo e soprattutto perché anche io, forse, avevo smesso di credere in qualcosa che era oro colato. Una delle più grandi delusioni direi ma…sto pensando di mettere su qualche altra cosa ma molto più semplice e godibile.

Quindi se sto seguendo bene, stai dicendo che stai fidelizzando quanti più fan possibili con questa rubrica per poi farti seguire in qualsiasi altra cosa farai? Non sei mica stupido eh!
Ebbene mi hai scoperto, ma ovviamente dovranno essere le persone a volermi seguire, io non posso obbligare nessuno. Ma so che non mi deluderanno e questa rubrica ne è la prova. Sono ri-partito da qui (dato che sono stato assente per diversi mesi) e tutti hanno apprezzato il format, nessuno escluso e direi che questo mi da la carica per impegnarmi per chi ora ci sta leggendo. Sono aperto anche a consigli da parte vostra, alla fine si può dire che io lavoro per voi!

Facendo qualche ricerca nel cervello che stiamo condividendo, ho visto che nella tua vita esiste un certo RM Vit? Cos’è?
RM Vit è il nickname del mio personaggio nella HCW, una federazione virtuale di cui faccio parte dal 2013, più precisamente da Wrestlemania. Per chiunque fosse interessato, basta che mi contatti su Facebook e mi chieda più informazioni, siamo sempre in cerca di nuovi “wrestler” e sarò felice di dirvi cosa si fa e come si fa. E credetemi anche là si sono create delle belle amicizie!

Perché RM Vit?
RM sta per Rey Mysterio e Vit è il diminutivo del mio nome (Vitto non era granchè). RM poi perché fa molto CM Punk, un wrestler che “amo” dall’inizio della sua carriera di wrestler.

Perché proprio il folletto mascherato come uno dei wrestler preferiti?
Anche qui è semplice la risposta. Da bambino lo seguivo e lo “imitavo” nelle sue gesta, i campioni di allora erano lui, Eddie, Benoit, JBL, Taker e ovviamente tanti altri. Ma capirete che ad un bambino colpisce più una maschera e un sorriso sempre stampato in faccia piuttosto che un wrestler che cerca di chiudere tutti nelle tombe. Poi ovviamente i gusti cambiano e negli anni ho capito di più, ma uno dei miei personaggi preferiti rimarrà sempre lui, ci sono cresciuto e non posso rinnegarlo, è un qualcosa di affettivo, credo che qualcuno di voi mi capirà in pieno.

Segui altre federazioni oltre alla WWE?
Devo essere sincero…oltre la WWE seguo poco e nulla. Vedo il meglio di ogni federazione, ma seguo assiduamente e con costanza solo la WWE, delle altre federazioni guardo solo i migliori match.

Che genere di incontri preferisci?
Preferisco gli incontri veloci, caratterizzati da continui colpi di scena e amo sicuramente i match con wrestler definiti high flyer. Mi piacciono i match in cui c’è bisogno di armi e di oggetti e amo la maggior parte dei match a stipulazione tranne i Chairs Match che trovo inutili e stupidi.

Che ne pensi del prodotto attuale della WWE?
Non ho vissuto in prima persona l’Attitude Era ma ho avuto la fortuna di riviverla grazie a video, DVD e giochi. Devo dirvi la verità? Se è vero che col PG si è caduti in basso, vi dico che nell’Attitude Era non era tutto oro quel che luccicava. Mi spiego: rivalità eccellenti e incontri bellissimi ma…lo show non era fatto solo di momenti belli e vi dico che momenti pessimi ce ne sono stati e pure tanti! Ai giorni nostri abbiamo avuto la faida tra Punk e Cena che ha toccato livelli incredibili, c’è stato Bryan, lo Shield, la Wyatt Family, abbiamo conosciuto nuove star del wrestling e futuri bidoni ma credo che non si può sempre guardare al passato. Parlandone sempre e facendo sempre paragoni riavremo qualcosa indietro? Qualcuno ha detto Mourinho e l’Inter?

A quanto ho capito in ogni caso il prodotto di ora non esalta molti e se questo trovo anche la tua conferma no?
Assolutamente si, alcuni momenti di Raw, di Smackdown e degli altri show fanno davvero schifo e su tante ore settimanali vedere sempre le stelle cose scoccia e non poco. Poi se ci mettiamo finali ad capocchiam nei vari Special Event, direi che il gioco è fatto.

Credi che quando Triple H avrà tutto il potere qualcosa cambierà?
Assolutamente si, basta vedere il lavoro che sta facendo con NXT! Ci rendiamo conto e che show sta mettendo su? Meglio di Smackdown e meglio di 2/3 di Raw! Per non parlare degli Special Event, in molti dicono che il miglior Special Event dell’anno è stato NXT [R]evolution…e come dargli torto? Dal punto di vista lottato sicuramente, dal punto di viste delle emozioni direi che Wrestlemania e Survivor Series possono dire tranquillamente la loro.

Chi sarà il prossimo John Cena della federazione?
Secondo me sarà Reigns. Ma tutto potrebbe cambiare e sai perché? Se mi chiedi qualche sarà il Main Event di Wrestlemania del 2016 io potrei rispondere tranquillamente Zayn vs Rollins, ma se poi questi due addirittura non fossero più in federazione? E’ difficile prevedere il futuro, soprattutto nel wrestling dove tutto è premeditato. Attenzione ho detto premeditato, non finto! Con questo voglio dire che anche io che il wrestling lo vedo solo in Tv posso vincere decine e decine di titoli, tutto viene deciso a tavolino e ovviamente le decisioni prese dai dirigenti possono non coincidere col volere del pubblico.

Parliamo un po’ degli Slammy Awards assegnati da ZonaWrestling e discutiamo delle votazioni (con anessi risultati) degli utenti. Secondo te…[…]

TO BE CONTINUED…

Ed ecco finita la prima parte di questo speciale. Mi auguro vi piaccia questa prima parte e per la settimana prossima prenderò in carico anche le domande che mi rivolgerete nei commenti, in modo da farvi partecipare! Non mi rimane che augurarvi di trascorrere un felice Capodanno…vi auguro un 2015 costellato da gioie e da vittorie nella vita, ovviamente in compagnia di ZonaWrestling! Questa è una parte di Vittorio Pisapia, aspetto le vostre domande e vi risponderò tutti…non perdete la seconda parte, chissà che non possa esserci qualche colpo di scena e ricordate sempre…WE ARE WRESTLING!

Vittorio Pisapia
Nato ad Agropoli e cresciuto a Cava, ora ha in testa di laurearsi in Ingegneria Civile. Grande appassionato di videogiochi e grande appassionato di wrestling, in cerca di tempo per tornare a scrivere regolarmente e per sviluppare le sue passioni. Ricordate: fate l'amore, non fate ingegneria.