Eccoci arrivarti al terzo appuntamento con We Are Wrestling! Halloween, festa totalmente inutile e senza senso in Italia, è passata agli archivi e questo significa che inizia un altro mese pieno di eventi e di appuntamenti con ZW. Inoltre è il mese in cui diventerò più vecchio e l'età avanzerà come il processo della natura vuole. Quando? Continuate a seguirmi e lo scoprirete!

Pubblicità

 Questa settimana, come ben sapete, doveva essere Giuseppe Calò ma per imprevisti non è potuto essere qui con noi. Volete sapere perchè? Non ha avuto tempo di vedere Hell In A Cell, non ha avuto tempo di vedere Raw e non ha avuto tempo per vedere tutti gli altri show settimanali ma in compenso è riuscito a vedere il suo grande Palermo. Bravo Giuseppe, hai deluso tutti, ci hai tradito per 6 uomini che rincorrono un pallone (Cit. Mamme di tutta Italia). Ma ha lasciato un messaggio per voi: "Vi amo! Tornerò più informato di prima!"

Lo perdoneremo? Chi può dirlo! Ma al suo posto abbiamo qui Marco TheBeard Giannelli, un grande intenditore di wrestling e uno storico utente di ZW, che da qualche tempo è tra le fila dei nostri redattori. Partiamo!

Diamo il benvenuto a Marco Giannelli, protagonista del Chiedilo a Zona Wrestling e volto noto del sito già da un bel pò di tempo. Come ci si sente ad essere "uno che conta" in una realtà del genere?
Grazie a te! Sono onorato di far parte di questa rubrica, quando ho visto che stavi incominciando un nuovo progetto ho voluto esservi parte dato che nutro della stima nei tuoi confronti, stima risalente a quando ero solo "yourearmaretooshortoboxwithgod", solo un "famoso" utente del sito, e mi venivi incontro in diverse faccende. Non sarei così presuntuoso nel dire che sono uno che conta, però ammetto che mi fa piacere leggere gli attestati di stima dei nostri lettori, che, probabilmente, apprezzano la mia visione a 360 gradi del wrestling. Quindi grazie a tutti voi e grazie a te, Vittorio.

Grazie delle belle parole, sei sempre stato una persona con cui ci si può confrontare civilmente e con cui scambiare delle idee. Ma arriviamo a noi. Anche te hai conosciuto il wrestling grazie a Smackdown quando andava in onda la Domenica mattina?
Io forse ho avuto una storia diversa rispetto ai miei coetanei e ai ragazzi immediatamente più giovani. Intorno al '97, un mio caro zio cominciò a farmi vedere delle VHS di wrestling e mi introdusse piano piano nel mondo della mia vera mamma, che non è la WWE, ma la WCW. Insomma, nel famoso periodo del boom del wrestling del 2003, ero già un fan di lunga data! Credo che sia stato anche per questo inizio un pò diverso dal solito, che mi sono ritrovato a sperimentare sempre generi e stili di wrestling nuovi, di ampliare i miei orizzonti. Tutt'ora, pur seguendo un pò di tutto, mi rendo conto che il wrestling è così vario che è quasi impossibile conoscerlo tutto.

Come trovi il wrestling dei giorni nostri?
E' difficile rispondere con un un'unica risposta. In generale trovo che le major americane siano veramente in un momento di crisi, mentre il fenomeno indy sta portando un vento d'aria fresca tra gli appassionati della disciplina. La scelta è varia: parliamo della ROH, forse la prossima che potrebbe fare il salto di qualità per diventare una major, garanzia di qualità sul ring e di coerenza nelle storyline, ma ci sono tantissime altre indy americane che sono una delizia (PWG, EVOLVE, ecc.); parliamo delle nuove federazioni come la Lucha Underground e la GFW di Jarrett, su cui ci sono grandissime aspettative; parliamo dell'Europa, con una wXw che sta calando, mentre federazioni come la PROGRESS, la PCW e la RevPRO (per dirne giusto tre ma ce ne sarebbero diverse) stanno esplodendo; parliamo ancora di Giappone, con la NJPW in testa a tutte per livello qualitativo (e Meltzer si lecca i baffi) e con la mia federazione preferita, la NOAH. Potrei continuare ma forse volevi parlare di altro…!

No anzi, parliamone un altro pò, molti dei nostri lettori sono appassionati a queste nuove realtà. Hai nominato tante federazioni e neanche una italiana. Siamo indietro anche in questo?

Prendiamo come metro di paragone le migliori federazioni Europee che ti ho citato su. Tra la migliore federazione italiana, la ICW e queste federazioni, c'è ancora un abisso. Il tutto è dettato, secondo me, dal fatto che in Inghilterra ed in Germania, il wrestling venga trattato diversamente e dal fatto che abbia un seguito di gran lunga superiore a noi. Paese che vai, usanze che trovi insomma. Mi sento però di incoraggiare i ragazzi che si trovano nelle federazioni italiane, li incoraggio a riservare agli spettatori degli show che li invoglino e li incentivino a ritornare e a fare del wrestling uno spettacolo di tutto rispetto. Se non ti dispiace, vorrei pubblicizzare l'ASCA, federazione di cui si occupano gli Indyvidui, gruppo di cui, come saprete faccio parte. Andrea Tagliabue e compagnia cantante sono riusciti a portare grandissimi nomi in quel di Pescara e luoghi vicini, nomi come Tommy End. Insomma, una luce c'è.

Parlando di Italia e di show, ci sarai anche te a Milano allo show della WWE?
No, ho deciso di non andarci. Io, a parte l'anno in cui ho vissuto a Torino, vivo stabilmente in un paesino di fianco a Gallipoli. Per spingermi fino a Milano/Bolzano dovrei avere una card interessante e qualcosa che non ho visto lo scorso anno a Bologna e quest'anno a Roma. E invece nulla di tutto ciò, sempre la solita roba. Risparmiamo un pò di soldi.

Te la senti di parlare di Hell In A Cell?
Non davo 7 ad un PPV della WWE da secoli, quindi perchè no?

Partiamo dal principio. Bo Dallas vs Mark Henry. Sbizzarisciti!
Beh sono rimasto contento del fatto che A. Mark Henry abbia squashato quel fesso patentato e che B. l'incontro sia durato un amen. Oltretutto per Bo Dallas non importa vincere o perdere, mentre Padella De Fagioli aveva bisogno di una vittoria netta in vista del prossimo feud che lo coinvolgerà, che è ancora quell'abominio di Mark Henry vs. Big Show, visto e rivisto quasi come Big Show vs. Kane.

Faida nata diciamo dal nulla. Io sinceramente mi aspettavo un tradimento già durante lo Special Event ma forse la WWE si è resa conto che era difficile motivare il turn…facevano diventare Henry un anti-americano cosi all'improvviso?
Il fatto è che a Rusev non sarebbe servita una vittoria grazie a Mark Henry e si potevano riempire 15 minuti di RAW con un match di coppia + split. Non c'è una motivazione per tutto questo chiaramente, dipende da che parte gira il ciuffo ai booker la mattina presto.

Questione Rusev: dove può arrivare e che pensi di lui?
Innanzitutto Rusev sta per intraprendere il secondo progetto a cui era destinato sin dalla nascita del suo character: il primo era il feud con Swagger, il secondo è la conquista del titolo degli Stati Uniti da usurpatore. E' tutto molto logico volendo, Lana fa sempre il confronto tra la Russia pulita e l'America marcia, quindi il fatto che possano attirare ancora più heat con quella cintura indosso è un bene. Rusev è stato più rilevante nel momento in cui The Rock, in un gesto veramente autolesionista, ha deciso di "promare" con lui e Lana. Fino a quel momento Rusev aveva battuto dei jobber o poco più, il che lo rendeva simile a tanti altri midcarder del roster. Onestamente non lo ritengo una monnezza ma neanche un buon peso massimo (non è un big man, sia chiaro) da tenere nell'uppercard. Qualche anno fa ebbero Umaga, che era 10 volte meglio, e lo sfruttarono malissimo, cosa potranno mai farne di Rusev? Spero che non sprechino Cena a Wrestlemania contro di lui, anche se la morte del character Rusev sembra passare proprio da John.

Secondo te vincerà il titolo degli Stati Uniti già a Survivor Series?
Credo proprio di sì. Sheamus ha fatto il suo corso con quella cintura ed è pronto ad essere rilanciato, che sia esso face o heel, mentre Rusev, in attesa di Cena, farà sua la cintura e manterrà l'imbattibilità in modo che la sfida sia più epica possibile. Ce lo venderanno come Hogan vs. Andrè.

Proprio contro Sheamus, che ha difeso il suo titolo contro The Miz. Te lo aspettavi?
No, avevo pronosticato nella nostra preview una vittoria di Miz grazie a Mizdow. Tutto questo avrebbe portato Miz a prendersi tutto il merito della vittoria e a scatenare un turn di Damien con relativo feud. Programma che in parte verrà mantenuto, seppur di mezzo non ci sarà la cintura.

Come ha fatto notare anche Girolamo nel suo blog, il colpo che The Miz ha dato a Sandow lascia spiragli per una rivalità futura. Ma parlando del presente, cosa faranno?
Presumo che o perderanno ancora in coppia con l'uno che poi si stancherà dell'altro, come successo a RAW, o Miz perderà contro degli avversari random contro cui invece Mizdow vince, come successo con Sheamus. Insomma, le solite strategie che si usano per splittare una coppia giocando su invidie e gelosie. Potrebbero anche far leva sul fatto che il pubblico apprezzi Sandow e fischi Miz, insomma, le strade sono tante, io batterei il ferro di questa storyline finchè è caldo.

I titoli di coppia sono un miraggio per loro?
Secondo me sì per due semplici motivi: innanzitutto è uno split da fare ora prima che il pubblico si stanchi delle vignette di Sandow, poi i campioni sono heel come loro, il che li esclude da una faida. Inoltre i fratelli Rhodes sono campioni da poco e funzionano, mi sembrerebbe stupido privarli ora dei titoli. Certo che la concorrenza, esclusi gli Usos è nulla, e il fatto che i prossimi #1 contender siano gli i Los Matadores la dice lunga visto che vediamo i portoricani da un bel pò e sono due jobber della categoria.

Parlando di tag team…i Rhodes hanno mantenuto i titoli e a Smackdown hanno perso contro i Los Matadores, che a questo punto dovrebbero diventare i contendenti numero 1. Cosa fumano in WWE?
A quanto pare, a Stamford sono riusciti a scaricare Breaking Bad e ora sono attratti dalla metanfetamina. La cosa, come dicevo su, non ha minimo senso se consideriamo lo status dei Los Matadores e vista la nulla costruzione dei due per essere minimamente credibili. E' vero, ora latitano tag team face nel main roster, ma dovevano pensare prima a costruirne uno. I Los Matadores sono un team di passaggio, non vinceranno alle Series, il match è un riempitivo magari sufficiente, ma in un PPV simile mi aspetto di meglio.

Guardiamo oltre, più precisamente ai due match femminili. Quale ti ha colpito di più e cosa pensi di quello che ti ha fatto storcere un pò il naso?
Stranamente sono stati due match sufficienti e ho addirittura preferito quello delle Bellas. Paige e AJ non hanno mai trovato la piena alchimia per mettere su il match da 7, il che dispiace, ora c'è da guardare oltre e sinceramente non vedo grandi avversarie che possano dare fastidio a AJ, dato che nel regno precedente ha battuto più o meno tutte. L'unica è Nikki, che grazie alla schiavitù della sorella, potrebbe prendersi il titolo. La cosa non mi piace per nulla e seppure le due abbiano fatto un miracolo a HIAC (probabilmente perchè si conoscono perfettamente sul ring) rimangono due che hanno poco a che fare con il wrestling.

Ed ora entriamo nel vivo dello Special Event. Ti aspettavi di più dal match tra Ziggler e Cesaro?
Sono abbastanza soddisfatto. In un PPV con tanti incontri non ci si poteva aspettare che il loro match fosse troppo lungo, seppure la stipulazione lo prevedesse. In quei minuti hanno fatto il massimo e hanno raccontato un'ottima storia. Nonostante il 2-0 infatti, Cesaro non ne esce ridimensionato, perchè le cadute sono state ben gestite e lo svizzero ha fatto una prova impressionante, non tanto per le mosse, quanto per come ha venduto il match insieme a Ziggler. Insomma erano le persone giuste per portare a termine nel modo corretto un incontro così difficile.

Possibile che per Cesaro non c'è gloria? Shot sprecate a valanga.
Non mi preoccupano tanto le shot buttate al vento, quanto l'impressione che proprio non lo vedano come materiale che vada oltre il midcarding. Questo è un peccato, visto che parliamo del miglior lottatore puro della federazione insieme a Danielson e KENTA. Il passo successivo dovrebbe essere un turn face in cui sfrutta ciò per cui era andato over nel periodo di Wrestlemania per mantenersi tale. Questo però lo decidono gli stessi che mandano i Matadores per i titoli…

Gli è stato messo Paul Heyman e come manager e non ha funzionato, era in coppia con Swagger e non è andata bene. Cosa ha che non va?
Heyman era troppo poco coinvolto dal progetto Cesaro ed infatti la cosa non è andata in porto. In quel momento Cesaro necessitava di un turn e invece lo riportarono nel midcarding con Heyman, fu una scelta completamente fuori luogo. Con Swagger funzionava, ma i Rhodes ebbero il monopolio delle cinture in quel periodo e un'altra scelta errata del booking team (ovvero dare le cinture ai New Age Outlaws) privò delle corone i Real Americans. Cesaro è ok, ma non lo vedono proprio, escluso quel periodo da campione U.S, ma ricordiamoci che anche Curtis Axel e tanti altri wrestler che sono spariti nel breve periodo, hanno portato per un pò una cintura secondaria.

Secondo te come è vedere fallire tutte le shot? Praticamente ha visto Ambrose e Rollins diventare Main Eventer e lui invece è ancora là.
Di certo è deluso dalla sua carriera in WWE, certo non è arrivato alla depressione come il suo ex compare di coppia perchè ancora non ha toppato del tutto, ma nel suo futuro si prevedono tante ombre e poche luci per ora. Per Ambrose e Rollins avevano chiaramente dei piani diversi sin dall'inizio: trattavano Rollins in FCW come Punk in ECW e Ambrose non è mai dovuto passare da NXT ma è stato catapultato in una dimensione già grandissima nello Shield.

Una domanda sull'ormai defunto Shield. Se al posto di Reigns, Ambrose o Rollins ci fosse stato qualche altro wrestler, chiunque, avrebbe fatto bene quanto questi tre?
Si parla di fantawrestling, e con i se e con i ma non si fa tanto la storia, soprattutto perchè la cosa che ha reso lo Shield così importante, così credibile è stata l'amalgamazione degli stili e dei ruoli dei tre. Magari se ci fosse stato Zayn al posto di Rollins la stable sarebbe comunque riuscita, ma come facciamo a dirlo? Godiamoci i frutti che questa fazione ci ha lasciato.

Si riuniranno di nuovo in futuro?
Lasciamo la porta aperta ad una reunion, magari tra un pò di anni quando saranno dei main eventer affermati, e magari anche solo One Night Only. Ora però hanno bisogno di camminare ognuno con le proprie gambe, senza alcun vincolo.

Chi preferisci dei tre e chi invece guardi con più disprezzo?
Il mio preferito dei tre, ed in generale il mio preferito attualmente in WWE è Dean Ambrose. E' uno dei wrestler più maturi per la sua età, ha una capacità di consegnare dei promo fantastici e sul ring si è saputo reinventare mantenendo un pò del suo essere hardcore. E' il top heel del futuro. Rollins è migliorato tantissimo a livello della personalità, credevo che optassero per renderlo un nuovo Jeff Hardy e invece lo stanno facendo assomigliare di più al primo Edge. Un fenomeno sul ring, se riesce a mantenere un character interessante, è un top man sicuro. Reigns ha dalla sua atletismo, x-factor con le donne, look e un mix di cose che piacciono da sempre a Vince. Non è pronto per nulla per essere un main eventer, ma è quello su cui la federazione punta maggiormente, rischiando un flop incredibile. E' il top face del futuro se riesce a migliorare quel minimo, come fece Batista per diventare da brocco a main eventer onesto.

Torniamo a HIAC e iniziamo a parlare di Orton vs Cena. Match visti e rivisti che però danno comunque emozione, o no?
E' un match che sinceramente non mi ha lasciato nulla. La partenza era da 4 e mezzo, grazie al finale però l'incontro si accende un pò e arrivano ad una sufficienza. Questi due non dovrebbero mai lottare contro, non si amalgamano bene, hanno 0 alchimia. Il problema principale è quello che ci ha lasciato dopo: ancora Cena vs. Lesnar, per la terza volta consecutiva, annientando le speranze di vedere Lesnar contro un altro wrestler, magari in uno scontro inedito. Orton rimane ancora in questo strano limbo, la cosa certa è che turnerà tra non molto e che, devo dirlo pur non essendo un suo fan, si sta comportando benissimo in queste settimane. Credo inoltre che non avremo Lesnar vs. Orton nel prossimo match titolato per un motivo: se Reigns non ce la dovesse fare per la Rumble (Bryan è sicuro che non ce la faccia) ipotizzo che lui sia il piano B, vincente della Rumble e babyface da opporre a Lesnar a Wrestlemania. E' un inedito con un grande starpower, impossibile che Vince e il Triplo non ci stiano pensando.

Ma queste "RKO Ovunque" che effetto ti fanno?
A me nulla, è solo la solita moda che parte sul web, simpatica all'inizio, ma che dopo un pò scassa. La mossa, da vedere, è davvero bella, e Orton la esegue bene, è uno dei motivi per cui è rimasto over a lungo. Mi hai fatto fare due complimenti a Orton, credo che sia abbastanza.

Allora passiamo ad altro. Main event. Raccontalo a parole tue, per match e per emozioni che ti ha dato.
E' stato grandioso il fatto che si sia allontanato dagli Hell In A Cell degli ultimi tempi e che si sia avvicinato maggiormente ai classici incontri nella gabbia infernale. Ambrose che sale sulla gabbia, entrambi che franano sui tavoli, l'uso degli oggetti e della violenza erano tutte cose appropriate per come era andata la faida e per come si presentavano i due character. Gli spot più spettacolari insomma hanno fatto da contorno ad un match che rispecchiava il vero Hell In A Cell, ovvero una faida perpetuata nel tempo, una faida personale, da risolvere in modo drastico. Una cosa ha stonato: doveva vincere Ambrose, che ha fatto da vittima e da sconfitto in tutta la faida. La cosa non avrebbe influito sullo status di Rollins, uno dei mr. MITB trattati meglio per lo score vittorie-sconfitte della storia. Il segmento finale ci può pure stare, ma Bray Wyatt doveva comparire a match concluso e con Ambrose festante.

Qualcuno affonderà definitivamente tra Ambrose e Wyatt?
Ambrose sicuro. Per Bray Wyatt il discorso è diverso, dipende tantissimo da come continueranno a curare la gimmick, perchè se Bray perde credibilità nell'io del suo character, è finito e comincia a fare la carriera di Kane, importante nell'economia dello show eh, ma mai il personaggio principale. Il passo per cadere nel vuoto è breve, sta alla WWE cercare di tenere Bray Wyatt quanto più nella parte della card possibile; ci guadagna e basta.

Che dire, direi che possiamo finire qui. Anzi, dimmi una previsione futura, un qualcosa che da qui ad un anno pensi si realizzerà.
Reigns campione WWE, indipendentemente se recupera per Rumble e/o Wrestlemania. Mi sembra chiaro che stiano spingendo fortissimo in quella direzione. Da qui ad un anno potremmo inoltre la WWE potrebbe acquisire, o almeno entrare in contatto con un altro top name delle indy: Adam Cole. Previsioni così a freddo non me ne vengono, sopratutto parlando della WWE. Sfrutto giusto quest'angolo che mi hai dato per prevedere che Shiozaki diventerà finalmente Triple Crown Champion e che dedicherà la vittoria al nostro utente Alberto che saluto amaramente. Ehi, di voi altri non mi sto mica dimenticando eh!

Qualche saluto a qualche persona speciale?
Sì, e lo faccio solo stavolta. Un grazie a tutta la redazione di ZonaWrestling, specialmente a Corey che mi ha cercato e mi ha assoldato e a Danilo e Luca per le risate sicure nei podcast che mi fanno rivivere film, wrestling, giocatori e vita vissuta. Un grazie ancora agli Indyvidui, in primis Andrea, grazie ai quali respiro il vero wrestling, e ho la possibilità di confrontarmi con persone mature e preparate. Un grazie ancora, e forse questo è il più speciale, al mio primo gruppo qui su ZonaWrestling, gruppo che mi accolse da neoutente. Un grazie dunque a Mario, Giovanni (wdttw), Francesco (Jj40), Arturo (KingSeventeen17), Lorenzo (PipebombTeller), Fabrizio (Albartldespressione), Giulio (Dean Ayane), Mirko (Patox92), Raffaele (#OnceI Was RaffaeleF#), e Francesco (RatedRFra). Il team Knee2Faces still alive! Grazie a tutti i miei lettori e alle persone con cui ogni giorno mi confronto, e grazie infine a te Vittorio per l'intervista!

E termina qui anche questa bellissima intervista a Marco. Ti ringrazio per il tuo sostegno e per le belle parole spese per questa rubrica, sei davvero una gran bella persona.

La prossima settimana sarà qui con noi il primo utente intervistato da un redattore di ZonaWrestling. Il suo nome è Alessio Massa Micon e ha tanto da raccontarci. Che aspettate a candidarvi? I prossimo potreste essere voi! E ricordate…WE ARE WRESTLING!

Vittorio Pisapia
Nato ad Agropoli e cresciuto a Cava, ora ha in testa di laurearsi in Ingegneria Civile. Grande appassionato di videogiochi e grande appassionato di wrestling, in cerca di tempo per tornare a scrivere regolarmente e per sviluppare le sue passioni. Ricordate: fate l'amore, non fate ingegneria.