Amici di Zonawrestling ben ritrovati dal vostro Alex Silver ad una nuova puntata di WWE Live 205 ma bando alle ciance, andiamo a vedere cosa è accaduto in questa edizione.

Pubblicità

Ci vengono mostrati degli spezzoni, con annessa intervista, della vittoria della settimana scorsa di Rich Swann contro The Brian Kendrick, ricordiamo che Swann ha conquistato il WWE Cruiserweight Championship in uno splendido match.

Sigla, Pyros e subito Mauro Ranallo, Corey Graves e Austin Aries ci danno il benvenuto e ci annunciano del rematch titolato tra Swann e Kendrick, che si svolgerà stasera. Intanto arrivano Noam Dar e Cedric Alexander pronti per il loro primo match in questo show.

Single Match: Noam Dar vs Cedric Alexander

(3 / 5)

 

Stretta di mano e si parte, Clinch tra i due, Alexander porta l’avversario alle corde, ma l’arbitro lo allontana, altro Clinch, Dar chiude l’avversario in una Front Facelock, poi viene lanciato alle corde e sorprende Cedric con un Hip Toss, poi lo chiude in una Side Headlock. Alexander si rialza, ma viene chiuso in un’Armbar molto prolungata, Cedric si libera, poi va a segno con un Reverse Hurricanrana, seguito da un Dropkick, Dari si rifugia fuori dal ring, ma il suo avversario lo sorprende con un Wrecking Ball Dropkick. Cedric riporta il suo avversario nel ring, poi prova a risalire, ma mentre si trova sull’Apron si becca una Hotshot, Dar chiude ancora il suo avversario in una presa al braccio, Alexander si libera e prova delle Chop, ma viene steso da un Low Roundhouse Kick. Ancora una presa al braccio, Cedric prova a liberarsi, ma si becca un European Uppercut e si rifugia all’angolo, ma Dar prova uno strangolamento irregolare, Noam prova varie prese al braccio usando le corde come leva, nel tentativo di infortunare il braccio di Alexander, che sembra sempre più dolorante e non riesce a contrattaccare. Cedric riesce a contrattaccare, usando solo il braccio destro, con una serie di pugni e con un poderoso Back Elbow, Dar è all’angolo, Crossobody da parte del suo avversario, seguito da un Enzeguiri Kick e da uno Springobard Diving Crossbody. Alexander prova un Suplex, ma Dar lo sorprende con uno Small Package che lo porta vicinissimo alla vittoria, Spinning Back Kick di Cedric che poi si lancia alle corde, ma viene anticipato da un calcione di Dar, Fujiwara Armbar da parte dello scozzese, Alexander riesce a uscirne ma il danno sembra fatto. Cedric è all’angolo, Dar gli si lancia contro, ma si becca un calcione, Alexander prova lo Split Legged Moonsault, ma il suo avversario lo evita, poi fa impattare la spalla infortunata del wrestler di colore contro il paletto e va a segno con un Single Leg Running Dropkick e porta a casa il match.

Vincitore: Noam Dar

Dar viene intervistato e gli viene chiesto come ci si sente dopo questa vittoria. Dar dice che si sente benissimo, ha 23 anni e ha appena firmato un contratto con la WWE, vuole dedicare questa vittoria ad una persona speciale, che sta guardando nel Backstage, Alicia Fox, la ragazza di Cedric Alexander.

Rich Swann è nel Backstage e si sta preparando per il suo match, ma riceve la visita di TJ Perkins, che gli dice che l’altra sera a Raw è stato fortunato, Swann risponde che a volte è meglio essere fortunato che bravo. Perkins gli dice che è molto bravo, bravo abbastanza per sconfiggere Kendrick, ma non lui.

Ariya Daivari fa il suo ingresso sul ring, stasera affronterà Jack Gallagher in un rematch della settimana scorsa. Ci viene mostrato uno spezzone di Raw, dove Daivari, dopo il match perso contro Gallagher, lo abbia attaccato alle spalle e infortunato alla caviglia.

Single Match: Ariya Daivari vs Jack Gallagher

(2 / 5)

 

Stretta di mano e si può iniziare, Daivari si lancia subito sulla caviglia infortunata, Gallagher riesce a liberarsi e a chiudere l’avversario in una presa alla gamba, Ariya si libera e prova un Rocket Launcher all’angolo, ma Jack si appende, come la settimana scorsa, a testa in giù e scalcia via l’avversario. Daivari si riprende e comincia a lavorare sulla gamba dell’avversario, colpendola con gomitato o usando le corde come leva, Gallagher prova una reazione con degli Uppercut, ma viene chiuso in una presa alla gamba, Jack si libera e prova una Inside Cradle, che lo porta vicinissimo alla vittoria. Rolling Crucifix Pin da parte di Gallagher, ancora vicino alla vittoria, Daiviari prova a reagire, ma si becca una poderosa Headbutt, Ariya prova a reagire con una Rolling Elbow, seguita da calcio alla gamba infortunata, poi sale sulla terza corda, Frog Splash a segno e vittoria per Daivari.

Vincitore: Ariya Daivari

TJ Perkins fa il suo ingresso sul ring, l’ex Cruiserweight Champion stasera sarà al tavolo di commento, intanto nel Backstage Tom Philips dice a Kendrick che i numeri non sono dalla sua parte per quanto riguarda Rich Swann, visto che ha sempre perso, Brian risponde che questa volta sarà differente, la settimana scorsa non era concentrato al massimo visto lo stress che aveva era troppo grande. Ma stasera vincerà il titolo e dedicherà a lui questa vittoria, Kendrick fa il suo ingresso sul ring, Swann non si fa attendere e anche il campione arriva pronto per questa prima difesa titolata.

Single Match for the WWE Cruiserweight Championship: The Brian Kendrick vs Rich Swann

(4 / 5)

 

Si parte, Kendrick chiude subito l’avversario in una presa al braccio molto prolungata, Swann si libera e chiude Brian in una Side Headlock, Kendrick prova un Back Suplex, ma Rich la reversa in un Crossbody e cade addosso al suo avversario. Swann si lancia alle corde ed evita Kendrick per più volte, poi prova un Dropkick, il suo avversario lo evita e prova un Knee Drop, a vuoto anche questo, altro Dropkick da parte di Rich, stavolta a segno, Brian si rifugia fuori dal ring. Rich lo raggiunge, ma viene spinto contro le barricate, Kendrick va a segno con la Sliced Bread #2 usando le barricate come appoggio, ma si tocca la gamba destra, sembra essersi fatto male. Kendrick riporta Rich nel ring e lo chiude in una Headlock, Swann si libera, ma viene stordito da un Big Boot, seguito da una Full Nelson Slam, CAPTAIN’S HOOK A SEGNO, KENDRICK VUOLE CHIUDERE SUBITO I CONTI, Swann arriva alle corde e l’arbitro allontana Brian. Rich si rifugia all’angolo, Kendrick gli si lancia incontro, ma si becca un calcione che lo fa finire fuori dal ring, Swann sale sulla seconda corda, Phoenix Splash a segno, grandissima mossa. I due ritornano nel ring, Tiger Bomb da parte di Swann, che va vicinissimo alla vittoria, Rich poi va a segno con una Modiifed Michinoku Driver (Ranallo, per la prima volta, non conosce il nome di una mossa, incredibile ma vero). Superkick da parte di Swann, che poi riprova la Tiger Bomb, Kendrick la trasforma in una Hurricanrana, poi stordisce Rich con un Big Boot, ma si becca lo stesso un Roundhouse Kick. Entrambi sono a terra, poi si rialzano e cominciano a scambiarsi vari pugni, Kendrick si porta in vantaggio con un Saito Suplex, Brian riprova la Captain’s Hook, Swann lo spinge via con una Snapmare, Kendrick si lancia contro Rich e lo afferra al collo, poi lo richiude nella Captain’s Hook. Swann rimane chiuso nella presa per un minuto, poi riesce a raggiungere le corde, Kendrick molla la presa, Rich dall’Apron lancia il suo avversario fuori dal ring con una Snapmare, Brian risale sull’Apron e colpisce l’avversario con un Big Boot, poi lo lancia contro il paletto di sostegno. Entrambi sono fuori dal ring, ma Swann sembra KO, l’arbitro inizia a contare, Kendrick prova una Dragon Sleeper fuori dal ring, ma Rich lo lancia contro Perkins, i due vanno faccia a faccia, ma nessuno dei due fa niente. Kendrick risale nel ring e si becca la Swann Song, Rich mantiene il titolo.

Vincitore e ancora campione: Rich Swann

Kendrick è fuori di sé ed attacca Perkins mandandolo KO, Swann prova ad intervenire, ma anche lui finisce KO, Brian esulta come se avesse vinto e lascia il ring.

E si conclude così questa puntata di WWE Live 205, spero sia stato di vostro gradimento, io sono Alex e vi do appuntamento alla prossima settimana.

PANORAMICA RECENSIONE
Voto alla puntata
7.5
Alex Silver
Nato a Fabriano, piccolo paese delle Marche, uno degli ultimi arrivati nel sito. Appassionato di wrestling dal 2002, reporter di WWE 205 Live e della ROH, grande, e probabilmente unico, tifoso accanito di Sheamus. The Undertaker, Steve Austin, Kurt Angle e Chris Benoit sono i suoi idoli da sempre.