Qualche giorno fa, in occasione degli ottavi di finale di FA Cup, il Manchester United ha avuto la meglio sul Preston North End, squadra che attualmente gioca in League One, l'equivalente della nostra Lega Pro, al termine di un incontro accompagnato da non poche polemiche. Infatti, il gol del 3 a 1 è stato siglato da Wayne Rooney su un rigore molto discusso che è stato concesso a seguito di un presunto scontro tra lo stesso attaccante dello United e il portiere del Preston, Thorsten Stuckmann. In realtà, è evidente che il giocatore dei Red Devils abbia accentuato la caduta e, per questo, Oltremanica è stato stigmatizzato l'atteggiamento di Rooney dai mass media ma non solo. Infatti, Bad News Barrett, la cui passione per il calcio e il cui tifo per il Preston North End, squadra della propria città natale, sono risaputi, ha inviato questo tweet all'attaccante del Manchester United:

Pubblicità

 

 

"Che ne dite del tuffo di @WayneRooney contro il @PNEFC? Non avrà bisogno di tuffarsi quando me lo troverò davanti.. #BullHammer #BNB"

 

Wayne Rooney, poco dopo, ha risposto a propria volta con un altro "cinguettìo":

 

"@WadeBarrett Farò tornare Stone Cold Steve Austin dalla pensione per te Haha"

 

Al ché, il lottatore di Preston ha "lanciato una sfida" al giocatore originario di Liverpool:

 

"@WayneRooney Tu e @steveaustinBSR contro me e @Kevin_Davies (attaccante del Preston North End, ndr) a Wrestlemania fra 6 settimane. Faccia in modo che questo match venga bookato @VinceMcMahon"

 

Naturalmente, è quasi impossibile che questo match si concretizzi al "Grandest Stage Of Them All"; in ogni caso, si è trattato di un simpatico scambio di tweet che abbiamo ritenuto opportuno riportare.

 

Fonte: Goal.com & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.