Nel corso del 2015, Triple H era solito aprire gli Special Event targati NXT, riscaldando la folla e sottolineando i grandi traguardi raggiunti. Tuttavia, come fatto notare dagli spettatori presenti all’ultimo Takeover, oltre che dai telespettatori di tutto il mondo, The Game non ha presenziato allo show di Dallas. A quanto pare, si sarebbe trattato di una precisa scelta di Vince McMahon; questi, infatti, ha ritenuto poco opportuno che l’ex WWE World Heavyweight Champion adottasse un atteggiamento da face a sole 48 ore da WrestleMania, evento nel quale ha ricoperto il ruolo di top heel, combattendo nel main event contro Roman Reigns.

FONTELordsOfPain.net & ZonaWrestling.com
ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.