Pubblicità

Dean Ambrose ha parlato recentemente a "The Wrestling Compadres Slamcast" riguardo la sua esperienza di attore nel film Lockdown (pellicola firmata Lionsgate e WWE Studios ndr). Le dichiarazioni sono visibili dopo il leggi tutto.

"Quando la produzione mi ha contattato la prima volta pensavo mi volessero come comparsa, magari facendomi apparire in qualche sparatoria per brevi istanti. Successivamente mi hanno inviato il copione e ho scoperto che sarei stato il protagonista. Ho pensato che tutta questa faccenda fosse bizzarra o addirittura uno scherzo. Mi sono detto, come possono minimamente pensare che io sia qualificato per una cosa del genere? Non ho mai recitato in vita mia, neppure uno spot pubblicitario per un negozio di ciambelle, e questi mi vogliono dare un ruolo da protagonista in un film d'azione?" 

Ambrose ha poi paragonato il lavoro svolto in Lockdown con quello che quotidianamente fa in WWE, sostenendo che la produzione dei due prodotti non è poi così diversa, e per questa ragione non ha avuto nessuna pressione o preoccupazione. Inoltre ha aggiunto la seguente frase:

"Se Miz è in grado di farlo, se anche Randy Orton è in grado di farlo, allora sicuramente lo sono anche io. Difatti penso di avere fatto un lavoro piuttosto buono."

Fonte: Dailywrestlingnews.com & Zonawrestling.net