Ospite dell'ultima puntata del podcast di Chris Jericho, Dean Ambrose ha rivelato un curioso retroscena sullo Shield, risalente al loro match di Elimination Chamber 2013 contro Cena,Ryback e Sheamus.

Pubblicità

Ambrose ha rivelato che originariamente i piani per l'evento prevedevano la vittoria del team di Cena ma i tre si rifiutarono e riuscirono, rimanendo uniti, a far cambiare l'esito del match:

 

“Era il nostro secondo o terzo match in ppv, quello che esattamente precedeva la nostra prima WrestleMania, un six man tag team match in ppv ed il finale prevedeva che Cena andasse over con gli altri due. La nostra reazione è stata: Se perdiamo contro Cena, siamo come tutti gli altri perchè è quello che ha sempre fatto con gli altri. Ci sarà un tempo ed un giorno in cui lo faremo e ci andrà pure bene, ma non oggi. Altrimenti, perchè saremmo qui in WWE? Prima del PPV, abbiamo detto ' no, non lo facciamo' e fortunatamente non siamo stati costretti a farlo, perchè anche altri erano dalla nostra parte e lo hanno fatto notare. Siamo sempre stati uniti, uno per uno, uno per tutti. Se una cosa non ci andava bene, bastava dire 'no, non succederà' perchè noi eravamo in tre e non era facile mettersi contro di noi. Così invece ci siamo coalizzati ed ci siamo schierati contro gli altri, per, sinceramente, fare le cose a nostro modo”

 

Fonte:CagesideSeat&Zona Wrestling.net

Mauro Chosen One
Nato in un paesino sperduto fra la nebbia della bassa Bergamasca, scrive per Zona Wrestling da 4 anni. Reporter di Impact, co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno", editorialista a tempo perso. Tifoso sfegatato della Juventus e del Liverpool. Ha visto i suoi Dallas Mavs vincere le Finals. Si ritiene un gran fan di Edge,Scott Steiner, Drew Galloway Gail Kim, Emma, Bobby Roode, AJ Styles, Eli Drake, ECIII, Revival e tanti altri wrestler che non son tifati manco dai loro genitori. Sogna di diventare il nuovo Ron Burgundy.