L’ex membro del team creativo della WWE Court Bauer, ha rivelato ai microfoni del Wrestling Inc. Podcast i piani originali per il primo Punjabi Prison Match:

Pubblicità

“L’idea originale veniva da me nella primavera del 2006. Avevo proposto di portare l’Exploding Deathmatch, famoso in Giappone ma molto raramente visto negli Stati Uniti. Avevamo bisogno di qualcosa di raro, qualcosa di mai visto in WWE, qualcosa di diverso. Avevamo dei buoni brawler in quel momento, e quindi pensavo quella fosse la scelta migliore. Vince McMahon rifiutò la scelta dei War Games, e allora decisi di mostrargli la mia idea. Subito dopo ha detto: ‘Facciamolo’. Sarebbe dovuto esserci nell’estate del 2006”.

“Kevin Dunn ci mandò il prodotto rivisto dalle alte sfere della compagnia, e…sembrava un pezzo del set di Indiana Jones e il tempio maledetto. Dusty Rhodes era strabiliato, non era sicuro che quello che stava guardando fosse la realtà. Io pensavo che se il bambù non fosse esploso (un azzardo enorme, ma meglio del progetto che avevano), era un’idea perversa, non quello che noi avevamo proposto”.

“Di solito quando Vince dà l’ok il progetto è così, non cambierà nulla, se non piccoli particolari. Nessuno mi diede mai spiegazioni, non so se Kevin aveva capito male o altro, ma questo è quello che abbiamo utilizzato”.