Il Tampa Tribune ha pubblicato un nuovo articolo riguardo al tanto discusso rapporto tra la WWE e Randy Savage prima della sua morte e sul perché non sia stato, ancora, introdotto nella Hall of Fame.

Pubblicità

Il fratello di Savage, Lanny Poffo, sostiene che la causa sia il pessimo rapporto tra Randy e Vince McMahon. Il Tribune ha, quindi, inviato queste affermazioni alla WWE che però ha deciso di non rispondere. "Non posso provarlo" ha detto Poffo "si può solo credere o meno alle mie parole".

Poffo dice che è tutto iniziato nel 1987 quando la WWE ha indetto un "old timers" event ma non ha incluso il padre di Savage, Angelo Poffo. Alla richiesta di Randy di inserire il padre, Vince ha risposto negativamente. "Randy non lo ha mai dimenticato" continua Poffo "mio padre meritava di essere in quel match".

Poffo, poi, ritiene che Savage si offese anche quando Vince dichiarò che i suoi migliori anni erano ormai alle spalle e lo spostò al commento. "Lui credeveda di avere ancora molti buoni anni davanti a sé". Inoltre, Randy, sostiene Poffo, era molto infastidito dalle scenette di The Nacho Man. Però più che delle scenette in sé lo infastidi la visione di Miss Elizabeth che lo derideva con Hulk Hogan.

La WWE dal canto suo, continua Poffo, non ha apprezzato alcuni video con commenti negativi su Staphanie McMahon nei primi anni 2000. " Sono sicuro abbiano fatto infuriare McMahon".  Alla fine Vince si decise a contattare Savage per inserirlo nella Hall of Fame del 2010 ma Savage rispose che avrebbe accettato solo se fossero stati introdotti anche suo padre e il fratello ma la WWE rifiutò. "Lui voleva tutta la famiglia nella Hall of Fame" dichiara Poffo "Lui sapeva che avrebbe significato molto per papà".

Poco dopo quel rifiuto, il padre di Savage morì. Poffo dice che la WWE chiamò per le condoglianze "Era un atto dovuto ma Randy era furioso. Mi disse che se gli fosse successo qualcosa non avrei dovuto permettergli di inserirlo nella Hall of Fame se non con l'intera famiglia".

Savage morì, inaspettatamente, un anno dopo. Ma, sostiene Poffo, la WWE non ha mai inviato le condoglianze.

Nel 2012, la WWE chiama Poffo per chiedere l'introduzione postuma di Savage nella Hall of Fame. "Non mi hanno dato le condoglianze, mi hanno parlato solo di questa possibilità. Io ho chiesto di onorare la volonta di mio fratello".

Ora la posizione di Poffo è cambiata: "lo faccio per i tifosi. Loro vogliono onorare Randy e vederlo dove merita. Se la WWE vuole inserire Randy, anche senza me o mio padre, dovrebbero farlo. Ma se non chiamano mia mamma per le condoglianze, io non ci sarò".

Fonti: LOP.net & ZonaWrestling.net