Pubblicità

Lesnar non c'è, ma cosa ruota attorno al campione? Quale PPV migliore di Hell In A Cell per scoprirlo? Con voi i vostri Marco Giannelli, ChristiaNexus e BazingaHWF

WWE Tag Team Titles Match: Gold & Stardust (c) vs. The Usos

Marco: I fratelli Rhodes sono campioni da appena un mese, impensabile un cambio di titolo. Gli Usos torneranno forse a non essere i Superman della categoria tag team e devo dire che un pò mi dispiace, essendo due ottimi performer cresciuti anche dal punto di vista del carisma. Goldust e Stardust, però, sono comunque due garanzie e una coppia che è ancora interessante. Cercare di capire chi andrà contro la strana coppia dopo gli Usos è un rebus, i tag team face sono rari e non credibili al momento, ho paura che ci buttino in mezzo Kofi e Big E. A meno di clamorosi debutti da NXT eh…Immagino che sarà un incontro sotto i 10 minuti ma veloce e dagli spot importanti.
Winners and still WWE Tag Team Champions: Gold & Stardust

ChristiaNexus: A Night Of Champions, il bizzarro duo formato da Goldust e Stardust è stato, finalmente, in grado di detronizzare i fratelli Uso. Nonostante questi ultimi avessero meritatamente mantenuto le cinture per così tanto tempo, essendo il miglior tag team presente in federazione, è stato giusto rinnovare la vetta della divisione di coppia, anche perché ulteriori difese titolate in serie avrebbero rischiato di rendere i gemelli samoani invisi al pubblico che, già, rumoreggiava dopo le continue vittorie a discapito della Wyatt Family. Altrettanto giusta, però, è stata la scelta di mantenerli ancora nel giro titolato, in attesa che nuove coppie si facciano avanti per ottenere una shot ai Titoli di Coppia (e, in questo senso, il ritorno dei RybAxel potrebbe cadere a fagiolo) o dell'arrivo di nuovi tag team provenienti da NXT (chi ha detto Ascension?). In ogni caso, ritengo alquanto improbabile che gli Usos riconquisteranno le cinture e, al termine di un match che mi aspetto molto combattuto ed emozionante, saranno nuovamente i fratelli Rhodes ad avere le braccia alzate dall'arbitro.
Winners and still WWE Tag Team Champions: Gold and Stardust

BazingaHWF: Classica rivincita concessa ai campioni uscenti. Per quanto Cody sia bravo ad interpretare la sua parte, ripeto per l’ennesima volta che Stardust è un mera copia del fratello. Goldustè una gimmick particolare, per certi versi unica, che ha comunque avuto splendore in un periodo come l’Attitude Era, e che adesso vive una seconda giovinezza sia per il riflesso di quei tempi sia per le ancora ottime doti da performer di Dustin Rhdoes. Stardust, inteso soltanto come personaggio, non ha quel retaggio, quindi è soltanto un copia. Spero che al più presto torni come prima, magari in occasione di una rivalità futura col fratello. L’incontro in programma otterrà una piena sufficienza, gli Usos sono un ottimo Tag Team , con delle lacune importanti nell’extra ring .Il loro regno è stato comunque ottimo secondo me, ma è forse giunta l’ora di uscire per un po’ dal giro titolato, anche se è probabile che portino la faccenda avanti ancora per qualche tempo.
Winner and Still WWE Tag Team Champion: Gold & Stardust

 
WWE Divas Title Match: AJ Lee (c) vs. Paige

Marco: continuo a credere che a Night Of Champions il titolo non dovesse passare di mano e che Paige dovesse avere il suo regno in cui batte tutte le avversarie come AJ. Pare che Triple H e Vince non siano dello stesso avviso, così Paige è stata retrocessa a Divas emergente. Si dovrebbe così concludere la serie di incontri tra le due migliori Divas della federazione, che dovrebbe portare AJ a continuare questo regno, seppur manchi di avversarie che non abbia già battuto fino ad Aprile. Una vittoria di Paige sarebbe, dunque, solo una piacevole sorpresa. Le due non si sono mai trovate a meraviglia sul ring, Hell In A Cell è l'ultimo banco di prova in cui potranno dimostrare che una piccola alchimia in fondo c'è.
Winner and still WWE Divas Champion: AJ Lee

ChristiaNexus: Quest'incontro costituirà l'ennesimo capitolo di una rivalità iniziata nella puntata di Raw successiva a Wrestlemania XXX in cui la giovanissima inglese soffiò, a sorpresa, il Divas Championship ad AJ Lee la quale, soltanto ventiquattr'ore prima, aveva difeso la cintura contro l'intera divisione femminile. Da allora, le due “frenemies”, oltre a invertire i rispettivi ruoli di heel e face, si sono scambiate a più riprese il titolo, anche a causa di un roster che, Natalya a parte, si dimostra povero di qualità e di pretendenti credibili alla cintura attualmente detenuta dalla moglie di CM Punk. Dopo essersi amate e odiate a vicenda, Paige ha definitivamente “rotto” con AJ e, per adesso, sembra avere trovato un'amica in Alicia Fox; sono convinto che sarà proprio la Foxy a giocare un ruolo chiave nel match aiutando, in un modo o nell'altro, la sfidante a conquistare il titolo per la terza volta. Mi sento, dunque, di escludere a priori che AJ mantenga la cintura perché, essendo reduce dalla vittoria di Night Of Champions, un'eventuale difesa andrebbe a chiudere una faida che,  invece, tenuto conto delle suddette carenza della Divas Division, potrebbe proseguire ancora per un po' di tempo.
Winner and new Divas Champion: Paige

BazingaHWF: Come da tradizione la WWE, pur avendo per la divisione femminile del potenziale per mettere in scena una buonarivalità, sia qualitativamente che narrativamente, manda tutto all’aria o comunque non insiste su ciò che aveva abbozzato di fare. Il feud fra AJ e Paige è questo. Inizialmente si è partiti con la sfida incentrata su chi delle due fosse la migliore in assoluto, sfociando addirittura in una sorta di tensione sessuale , soprattutto dal lato dell’inglesina, maturata col tempo. Tuttavia invece di proseguire su questo tragitto, si è preferito fare cento passi indietro, proponendo un qualcosa di scialbo, con un’inutile presenza di Alicia Fox a condire il tutto. Come ho avuto modo di dire dettagliatamente ad un utente negli scorsi giorni (nei commenti di una news) , non mi si venga a dire che la colpa di ciò è Total Divas, dato che la divisione femminile faceva pena da molto prima di questo reality. L’ingresso di Paige nel programma di E! ha scatenato un putiferio assurdo e veramente insensato. Per quanto riguarda la contesa in programma, pronostico una vittoria di AJ, in un incontro sufficiente.
Winner and still WWE Divas Champion: AJ Lee

 
WWE United States Title Match: Sheamus (c) vs. The Miz

Marco: se nel midcarding esiste una luce, questa risponde al nome di Damien Sandow. Lo spazio concessogli nel preshow, in cui si confronterà con delle leggende, conferma che anche la WWE ne ha individuato il potenziale. L'ex salvatore intellettuale delle masse si è reinventato come controfigura di The Miz, dando vita a siparietti molto divertenti. Il booking che potrebbe salvaguardarlo potrebbe essere molto semplice: The Miz vince il titolo grazie a Mizdow, ma si prende tutti i meriti; a quel punto Damien turna e si prende il titolo U.S.. In tutto questo Sheamus, il campione in carica, sembra essere sempre di più in un tunnel privo di uscita dal personaggio stantio che penalizza le doti dell'irlandese. Turn o repackage in vista. Aspettiamoci un incontro almeno sufficiente.
Winner and new WWE United States Champion: The Miz

ChristiaNexus: Sheamus, in seguito alla difesa dello US Title contro Cesaro, ha perso due incontri consecutivi contro The Miz, grazie al decisivo aiuto dello stunt-double Damien Sandow o Mizdow che dir si voglia.
Proprio l'(ex?) Intellectual Savior of the masses, grazie alle proprie spiccate doti recitative (già emerse in passato), sembra essere colui il quale ha tratto maggiore beneficio da questa faida, come dimostrano gli ormai costanti cori a suo favore di fronte alle riproduzioni “a mo' di specchio” di ciò che The Miz fa sia dentro che fuori dal ring, senza dimenticare l'esilarante imitazione dello stesso Sheamus messa in scena durante l'episodio di Main Event della scorsa settimana. Quanto al match in sé, vedo favorito proprio The Most Must-see WWE Superstar che, usufruendo nuovamente al prezioso ausilio dello stunt-double, potrebbe portare a casa la cintura oltre, ovviamente, a mantenere integro  il “Moneymaker”. Tuttavia, se (come prevedo) l'apporto di Damien Mizdow dovesse rivelarsi ancora una volta decisivo, mi aspetto che questi, forte di un'inaspettata popolarità, prima o poi, vada a “battere cassa” e, quindi, a rivendicare anch'egli una chance titolata dal proprio “principale”. Il segmento del preshow è espressione dell'inaspettato successo raccolto da Damien Mizdow, la cui popolarità gli ha permesso addirittura di prendere il posto di The Miz in qualità di presentatore di “Miz TV”, per l'occasione ridenominato Mizdow TV.
Winner and new United States Champion: The Miz

BazingaHWF: Il regno di campione degli Stati Uniti di Sheamusè un quasi totale fallimento, con un unico incontro degno di nota, quello di Night of Champions contro Cesaro (in una “rivalità” comunque fatiscente). Adesso è il turno di The Miz. Anche in questo caso parlare di vero e proprio feud è un azzardo, ma abbiamo avuto un immenso Damien Mizdow a salvare il salvabile.Sandow è infatti un grandissimo intrattenitore, che a mio modo di vedere, da il suo meglio proprio nel comedy. Attenzione, non si parla però di gag squallide, ma di qualcosa di veramente divertente. Oltre le straordinarie imitazioni a bordo ring del suo idolo Miz, segnalo anche quella fatta a Sheamus in quel di MainEvent. Adesso è diventato un idolo delle platee, direi più che giustamente. Per quanto riguarda l’incontro in PPV non mi aspetto nulla di particolare, se non un bel coinvolgimento della mitica controfigura. Sarebbe curioso se in qualche modo in futuroMizdow riuscisse a strappare la corona a Sheamus al posto diMizanin. Per Hell in a Cell pronostico comunque una vittoria diSheamus.
Winner and still US Champion: Sheamus

Rusev vs. Big Show

Marco: il momento più rilevante della carriera di Rusev non è dipeso da lui. Ebbene sì, è così, il nostro Bulgarusso è diventato qualcuno quando The Rock è tornato e ha "promato" con Lana. Anche questo incontro ha avuto comunque una costruzione, che per quanto ridicola sia, è qualcosa che agli americani piace sempre vedere. Beh, prendetevi sto polpettone di 5-10 minuti, per poi vedere Rusev vincere (come al solito) sul nostro gigante preferito.
Winner: Rusev

ChristiaNexus: Avanti un altro: no, non è il programma di Bonolis, ma il sottotitolo che mi pare più opportuno per questo match in cui l'ennesimo patriota americano (più o meno occasionale) cercherà di arginare la minaccia russa, o meglio, di schienarla o sottometterla. Big Show è, sicuramente, un avversario credibile per Rusev e, sotto questo profilo, l'aver messo KO quest'ultimo per ben due volte è stato funzionale ad aumentare le chance astratte di una vittoria del World's Largest Athlete. Astratte non a caso perché, in realtà, ineluttabilmente, sarà ancora la bandiera russa ad essere esposta sul ring in segno di trionfo, con l'ex Bulgarian Brute che, sia pur al termine di un match fisico e molto combattuto, riuscirà a mietere un'altra vittima sul proprio cammino, con buona pace dei 320 milioni di americani il cui peso graverà idealmente sulle spalle di Big Show. Peraltro, non sottovaluterei l'ipotesi di un possibile turn heel di Mark Henry che, in preda ad un eventuale raptus di invidia, potrebbe decidere di impedire a Big Show di portare a compimento la stessa missione nella quale egli ha fallito prima di lui.
Winner: Rusev

BazingaHWF: Incontro praticamente scontato, nel quale Rusevsottometterà The Big Show, ottenendo la vittoria più importante della sua carriera. D’altronde già nello scorso Raw il russo aveva praticamente vinto, se non che Mark Henry è intervenuto per salvare il suo amicone. Questo è stato comunque un risvolto narrativo non da buttare, poiché l’America è stata costretta a giocare sporco contro i russi, pur di salvare qualcosa. Sperando che in tutta questa situazione non nasca un inutile feudHenry/Show, pronostico che la vittoria di Rusev sarà netta. Quest’ultimo non è per nulla un cattivo wrestler, ma la suagimmick non mi piace per nulla, poiché troppo indietro nel tempo. Tuttavia con le platee americane funziona, tanto che la WWE gli ha addirittura concesso un angle con The Rock e un possibile incontro proprio con il People’s Champion. Se non sarà lui sarà John Cena. Chissà cosa accadrà dopo la prima sconfitta contro un Top Name.
Winner: Rusev

2 out of 3 Falls Match for the Intercontinental Championship: Dolph Ziggler (c) vs. Cesaro

Marco: di una cosa mi sento quasi sicuro: Cesaro a questo, o al prossimo PPV, diventerà campione Intercontinentale. Il tutto potrebbe accadere anche in questa occasione, ma la faida non ha avuto ancora una costruzione degna per un cambio di titolo, quindi mi sento di escluderlo, anche se, in chiave mark, la stipulazione si addice al personaggio di Cesaro e dovrebbe avvantaggiarlo. Inutile dire che se evitano delle cadute (inteso come fall) repentine e con un minutaggio degno, i due possono mettere su una contesa da leccarsi i baffi. Aspettiamoci grandi cose e per stavolta, che la spunti il biondo.
Winner and still WWE Intercontinental Champion: Dolph Ziggler

ChristiaNexus: Dolph Ziggler, dopo aver perso e riconquistato il Titolo Intercontinentale nel giro di 48 ore, ha difeso la cintura contro Cesaro in un match viziato da una svista arbitrale (Gomblotto!), con Mike Chioda che non si è accorto del fatto che lo svizzero avesse il braccio sinistro sotto le corde durante il conteggio finale. A partire da quel momento, Cesaro ha più volte provocato lo Show Off chiedendogli di difendere nuovamente l'Intercontinental Championship e, a seguito della brillante vittoria di Raw, ottenuta grazie ad una poderosa European Uppercut e bilanciata dalla successiva vittoria del biondo di Cleveland a Smackdown, il suo desiderio è stato finalmente esaudito con questo two out of three falls match. Al di là del prevedibile 1-1 parziale, credo che sarà Dolph Ziggler a vincere e mantenere la cintura in un match che si preannuncia spettacolare, visti i precedenti e la qualità degli atleti coinvolti, e che potrebbe costituire il momento chiave di un regno che, se verrà gestito in maniera intelligente, da un lato, potrebbe ridare prestigio al titolo Intercontinentale e, dall'altro, potrebbe rivitalizzare lo stesso Dolph, dopo una prima parte dell'anno nel quale lo Show Off è stato lasciato a sé stesso nell'anonimato del midcard. Spero solo in un finale che riesca a preservare, per quanto possibile, Cesaro il cui 2014 ha seguito un percorso diametralmente opposto a quello del suo avversario.
Winner and still Intercontinental Champion: Dolph Ziggler

BazingaHWF: Anche qui siamo di fronte a un feud molto debole dal punto di vista narrativo, ma direi che in questo caso si possa sorvolare tranquillamente. Potremmo assistere infatti a uno dei migliori incontri dell’anno Domenica notte. Quello che abbiamo visto a Raw e Smackdown è solo un assaggio di quello che questi due possono mettere in scena. Fra l’altro, oltre il grande talento di entrambi e la chimica che hanno instaurato, c’è da sottolineare il fatto che i due si esibiscono l’uno contro l’altro praticamente ogni giorno da oltre tre settimane (negli house show). Spero che adHell in a Cell verranno lasciati liberi di esprimersi e avranno un giusto minutaggio, concedendo per esempio a Cesaro la libertà di eseguire le uppercut che vuole o di azionare lo Swing. Per quanto riguarda il vincitore, credo sarà proprio lo svizzero alla fine a trionfare, diventando per la prima volta campione Intercontinentale. Rimango infatti della mia idea, espressa giànella Preview di Night of Champions, che fra non molto assisteremo all’unificazione delle due corone secondarie e l’uomo che lo farà sarà Cesaro.
Winner and the new Intercontinental Champion: Cesaro.

Nikki Bella vs. Brie Bella

Marco: chi perde diventa schiavo del vincitore: quante volte abbiamo visto questa situazione? E quante volte è stato il face a spuntarla? Per creare una vera situazione di "schiavitù" deve vincere Nikki, che poi metterà la sorella alla prova fino all'ennesimo split. Inoltre il personaggio di Brie, un Bryan donna, si presta benissimo a perdere questo match e ad essere torturato. Il match sarà chiaramente orrendo, e mentre a Summerslam puntai giustamente sulla capacità di Steph di fare dello storytelling, qui non nutro speranze in nessuna capacità delle due.
Winner: Nikki Bella

ChristiaNexus: La rivalità tra le gemelle Bellas, per quanto, astrattamente, sarebbe anche potuta essere interessante, è stata affossata fin da subito dalle pessime capacità recitative di entrambe, nonché dal disinteresse mostrato dallo stesso booking team WWE il quale, al di là di mettere Brie in una serie di handicap match, non si è sforzato più di tanto per catalizzare maggiore attenzione attorno a questa faida. Da questo punto di vista, basti pensare al fatto che l'incontro sia stato ufficializzato in un segmento andato in onda sulla WWE App…
In ogni caso, credo che sarà Nikki a trionfare e che le umiliazioni cui andrà incontro Brie a causa della particolare posta in palio faranno proseguire ancora per diverso tempo la rivalità.
Winner: Nikki Bella

BazingaHWF: Faida made in Total Divas, che aveva scaturito I timori di molta gente, per paura dello spazio che avrebbe rubato negli show settimanali. In realtà, dopo un inizio con segmenti  di eccessiva lunghezza, la rivalità si è ridotta a pochi minuti in ogni show settimanale. Al di la di questo, venendo al match in programma, queste stipulazioni solitamente sono propizie alle vittorie degli heel. Dunque pronostico Nikki Bella.
Winner: Nikki Bella

Hell In A Cell Match: John Cena vs. Randy Orton

Marco: la stipulazione inserita da Triple H dà un minimo senso e un minimo interesse verso una sfida infinita che altrimenti non ne avrebbe. Ancora John Cena vs. Randy Orton, ancora loro dopo 12 anni. La logica vorrebbe che questa sfida non sia nel main event, ma che ci vadano Ambrose e Rollins, ma sappiamo che un certo CM Punk, nel periodo da campione, non era quasi mai lui a chiudere lo show, a vantaggio di Cena che, o contro Laurinaitis o contro Big Show, aveva comunque la precedenza. In questo periodo devo dire che ho apprezzato parecchio sia il personaggio che l'attitudine di Orton, prossimo al turn, ed è tanto detto da me. Insomma, aspettiamoci 20 minuti molto noiosi e speriamo che la Bestia se la debba vedere con un avversario nuovo, e non un surrogato di ciò che abbiamo già visto e rivisto.
Winner: Randy Orton

ChristiaNexus: In uno dei due main event della card assisteremo ad un inedito scontro tra Randy Orton e John Cena! Scherzi a parte, al di là delle 2345932176 volte in cui i due si sono affrontati, un pizzico di pepe alla contesa è stato aggiunto in occasione dell'ultima puntata di Raw, quando Triple H ha annunciato che il vincitore di questo Hell in a Cell match affronterà Brock Lesnar per il WWE World Heavyweight Championship e, a prescindere dalle simpatie e dai gusti personali, è innegabile che i due contendenti abbiano caratterizzato, nel bene e nel male, l'ultimo decennio di wrestling made in Stamford e che, attualmente, siano gli unici lottatori facenti parte del roster attivo ad avere uno status tale da permettere loro di affrontare o, quantomeno, di essere proposti come avversari credibili per “The Beast Incarnate”. Quanto al vincitore, beh, credo che vi siano pochi dubbi sul fatto che sarà l'ex rapper di Boston a uscire vittorioso dalla gabbia, fatta salva la remotissima ipotesi di un successivo turn face di “The Viper” il quale, forte di un'eventuale vittoria contro l'eterno rivale, potrebbe cogliere l'occasione per tirar fuori la propria rabbia verso una condizione che lo vede relegato, ormai da più di un anno, a lacchè dell'Authority e  subalterno persino a Seth Rollins, a maggior ragione alla luce di quanto accaduto al termine dell'ultimo episodio di Raw.
Winner: John Cena

BazingaHWF: Ecco il probabile Main Event di questo PPV.  Parliamoci chiaro, questo incontro è stato salvato solamente dai risvolti dell’ultima puntata di Raw. Infatti, senza l’aggiunta della Title Shot al vincitore e senza le tensioni createsi fra Orton eRollins, avremmo assistito ad un qualcosa di francamente inutile,una squallida replica atta solo al fare apparire Cena e Randy in PPV. Il modo in cui si era arrivati alla contesa nelle settimane precedenti era stato ridicolo: Cena, sconfitto da Ambrose, dimentica istantaneamente Rollins e tutto quello che gli aveva causato, puntando il dito contro Orton. Un tragicomico risvolto narrativo, a mio avviso veramente scadente. La nota positiva di questa vicenda è una: Randy Orton. In odore di turn, la Vipera sta ricevendo infatti un’ottima gestione nell’ultimo periodo, resa solida anche dal suo ottimo lavoro in scena. L’ultima puntata diRaw lo ha visto protagonista dominatore praticamente costantemente, e le tensioni create con Seth Rollins, e quello chepotrebbero causare, sono uno dei pochissimi motivi per cui vedere questo incontro nella gabbia. Tutti i segnali, le statistiche, i rumorsed un eventuale overbooking designano Cena come probabilevincitore, ma non mi dispiacerebbe che fosse Orton ad affrontareBrock Lesnar, il quale potrebbe tornare in scena anche prima dellaRoyal Rumble (a TLC) con John che chiuderebbe i discorsi conLesnar proprio nella Rissa Reale. Tuttavia la vittoria di Cena sembra certa.
Winner: John Cena

 
Hell In a Cell Match: Seth Rollins vs. Dean Ambrose

Marco: Senza se e senza ma, il match più atteso della card, atteso da almeno 4 mesi. Dopo numerose cagate fatte in sede di booking dalla WWE per rimandare il match o per proteggere i due contendenti, abbiamo un incontro vero e proprio, perlopiù nella gabbia d'acciaio. Piccolo excursus: questo è il vero incontro da Hell In A Cell, un incontro che ha le radici in una faida sentita, qualcosa di personale. Mi aspetto che, con un giusto minutaggio, il match si riveli violento e spettacolare al punto giusto, un match potenzialmente da 8. I due sono stati ancora ben caratterizzati ed i loro personaggi sono veramente sulla cresta dell'onda. Dall'infortunio di Roman Reigns ne hanno poi giovato sia lo stesso wrestler, su cui per alcuni mesi si scaricheranno le pressioni , e Dean Ambrose che così è stato giustamente lanciato come top babyface, ruolo di cui può reggere tranquillamente la pressione. Dopo tanti mesi di predominio e vittorie per Seth Rollins, credo che tocchi ad Ambrose prendersi una grande soddisfazione e fare la voce grossa per chiudere la faida.
Winner: Dean Ambrose.

ChristiaNexus: Questo è sicuramente il match più atteso di tutto il PPV; il tradimento di Seth Rollins ai danni dello Shield e, come se ciò non bastasse, la Curb Stomp sui blocchi di cemento hanno mandato su tutte le furie Dean Ambrose il quale, una volta superato l'ostacolo John Cena, non ha più alcunché che si frapponga tra sé e la realizzazione del proprio obiettivo: distruggere l'ex “fratello” e fargliela pagare per tutto ciò che questi ha fatto ai danni dello stesso “Lunatic Fringe”. Partendo da queste premesse, l'Hell in a Cell, appare, dunque, il teatro più adatto per la resa dei conti fra i due e, in questa prospettiva, la comparsa di Mick Foley nell'ultimo Raw è stata utile al fine di aumentare l'epicità attorno a questo scontro. L'incontro vero e proprio si preannuncia senza esclusione di colpi, con vette di violenza che, probabilmente, andranno oltre gli ordinari canoni della programmazione WWE ma che sarebbero pienamente coerenti con la storia da raccontare. Lunedì sera, l'Hardcore Legend ha puntato un ideale dollaro sulla vittoria di Ambrose; ora, è vero che la personalità, la rabbia e la “pazzia” dell'ex US Champion ne facciano il naturale favorito in questa particolare stipulazione. Tuttavia, credo che non sia questa la sede per il lieto fine della rivalità e, piuttosto, ritengo che sarà Mr. Money In The Bank a trionfare, prevedibilmente con l'aiuto dell'Authority, con la rivalità destinata a proseguire almeno fino a Survivor Series, in cui il tradizionale 5 VS 5 potrebbe essere un eventuale “Team Rollins” VS  “Team Ambrose”.
Winner: Seth Rollins

BazingaHWF: Questo è certamente il match che attendo di più.Questi due straordinari prospetti hanno messo in piedi senza alcun dubbio, seppur con dei buchi narrativi alle volte evidenti e con alti e bassi, la migliore rivalità dell’ultimo periodo. Dean Ambrose è un fenomeno. Poco importa se interpreta l’heel o il face, se trasporta un carretto degli Hot Dog o fa un Hadcore Match, il suo carisma buca lo schermo e ti tiene incollato ad esso. La sua capacità di essere così magnetico a mio avviso va oltre il Pro Wrestling. Seth Rollins, dal canto suo, pur con dei promo alle volte molto lineari, ha interpretato il suo character al meglio delle sue possibilità. A mio avviso le ultime due settimane sono state fondamentali per quanto riguarda la prosecuzione del feud e ilbuild up di questa contesa. Mi sono piaciuti i promo, sia quelli versione gag, che quelli più sentiti, come l’ultimo che hanno messo in scena a Smackdown. Qualora non vi fossero scellerate decisioni di overbooking con intromissioni dell’Authority, questo incontro potrebbe essere davvero uno dei migliori dell’anno. Potremmo pure definirla una sorta di resa dei conti definitiva fra i due. (anche se alle Series dovrebbe esserci un Team Authority vs Team Cena/Ambrose). Per quanto riguarda il vincitore, credo sia giunto il momento di un’importante vittoria di Dean Ambrose.
Winner: Dean Ambrose

PPV

Marco: Buona card, degnamente costruita per coprire il buco lasciato da Lesnar. Per dire: tra i 4 wrestler impegnati nei due main event, solo uno, Cena, non ha avuto un'evoluzione del personaggio o comunque non ha fatto qualcosa di rilevante nell'ultimo mese. Notare comunque come il midcarding sia più ricco di validi performer: per il titolo U.S. si sfidano un ex 3 volte campione mondiale e vincitore di una Rumble e un ex main eventer di Wrestlemania e per il titolo Intercontinentale combatteranno un due volte ex campione mondiale e il migliore wrestler tra quelli prima descritti. Insomma, si potranno vedere degli ottimi incontri e magari Ricamino incomincerà domenica notte la vera scalata verso le vette della federazione.

ChristiaNexus: A poche ore dal PPV, la card si presenta molto interessante; infatti, al di là dell'ormai cronica assenza del WWE World Heavyweight Champion (che, a mio parere, resta inaccettabile per un evento a pagamento), sono diversi gli incontri degni di nota e che potrebbero regalare momenti da incorniciare, sul piano del lottato e non solo. Da tenere d'occhio, in particolare, quello che potrebbe essere lo showstealer della serata, ovvero il match tra Dolph Ziggler e Cesaro mentre, in termini di storyline, i risvolti più importanti arriveranno dai due Hell in a Cell, il cui esito avrà ripercussioni non soltanto sui rapporti all'interno dell'Authority ma, più in generale, sulle vicende dei prossimi due/tre mesi, visto che il futuro #1 Contender potrebbe andare contro Brock Lesnar soltanto alla Royal Rumble, quando saremo già affacciati su un balcone con vista Wrestlemania 31.

BazingaHWF: PPV che, nonostante si sia costruito sostanzialmente in 7/10 giorni, ha delle buone cose da offrire. Il match per il titolo Intercontinentale potrebbe essere un vero gioiello, se si lascerà libertà agli atleti. Per quanto riguarda i dueMain Event, la preoccupazione più grande è quella di strampalate, ma non remote, idee di overbooking. Se in Cena/Orton lo accetterei senza chissà quali problemi, nello scontro fra Ambrosee Rollins mi darebbe fastidio, poiché sarebbe un errore clamorosoe si andrebbe così a rovinare qualcosa di potenzialmente eccellente. Gli altri incontri della card, pur non essendo chissà che cosa, garantiranno un livello di sufficienza.